There Is Love in You

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
There Is Love in You
ArtistaFour Tet
Tipo albumStudio
Pubblicazione25 gennaio 2010
Durata47 min 15 s
Dischi1
Tracce9
GenerePost-rock
Intelligent dance music
Musica elettronica
Jazz
EtichettaDomino
ProduttoreKieran Hebden
FormatiCD, Vinile, MP3
Four Tet - cronologia
Album precedente
(2005)
Album successivo
(2012)
Recensioni professionali
Recensione Giudizio
Allmusic[1] 4.5/5 stelle
Pitchfork Media[2] 8.6/10
Slant[3] 5/5 stelle
Ondarock[4] 8/10

There Is Love in You è il quinto album da studio del musicista inglese Four Tet, pubblicato nel 2010 con l'etichetta discografica Domino Records. L'album venne annunciato già nel novembre dell'anno precedente [5] con la pubblicazione del primo singolo estratto: Love Cry. Fu un immediato successo commerciale e della critica raggiungendo la 35ª posizione fra gli album più venduti in tutto il regno unito [6].

L'album è il primo da solista di Hebden dopo 5 anni di collaborazioni con altri professionisti. Le sonorità sono molto diverse dai precedenti: le tracce sono più essenziali e minimali e, al contrario dei precedenti album, si ha un predominio dei timbri elettronici su quelli acustici.

Tracce[modifica | modifica sorgente]

  1. Angel Echoes – 4:00
  2. Love Cry – 9:13
  3. Circling – 5:18
  4. Pablo's Heart – 0:12
  5. Sing – 6:49
  6. This Unfolds – 7:55
  7. Reversing – 2:40
  8. Plastic People – 6:34
  9. She Just Likes to Fight – 4:34
Durata totale: 47:15

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ There Is Love in You - Recensione in All Music. URL consultato il 7 luglio 2012.
  2. ^ There Is Love in You - Recensione in Pitchfork Media. URL consultato il 7 luglio 2012.
  3. ^ There Is Love in You - Recensione in Slant Magazine. URL consultato il 7 luglio 2012.
  4. ^ There Is Love in You - Recensione in Ondarock. URL consultato il 7 luglio 2012.
  5. ^ She Just Likes to Fight
  6. ^ Chart Stats - Four Tet - There Is Love In You
Musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Musica

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]