Theodoros Zagorakis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Theodoros Zagorakis
Theodoros Zagorakis.jpg
Dati biografici
Nazionalità Grecia Grecia
Altezza 178 cm
Peso 75 kg
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Centrocampista
Ritirato 2007
Carriera
Giovanili
1986-1988 Kavala Kavala
Squadre di club1
1988-1993 Kavala Kavala 114 (6)
1992-1998 PAOK Salonicco PAOK Salonicco 155 (10)
1998-2000 Leicester City Leicester City 50 (3)
2000-2004 AEK Atene AEK Atene 101 (4)
2004-2005 Bologna Bologna 32 (0)
2005-2007 PAOK Salonicco PAOK Salonicco 45 (0)
Nazionale
1994-2007 Grecia Grecia 120 (3)
Palmarès
UEFA European Cup.svg Europei di calcio
Oro Portogallo 2004
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 4 marzo 2007
Theodoros Zagorakis
Monogramma del Parlamento Europeo
Unione europea
Parlamento europeo
Luogo nascita Kavala
Data nascita 27 ottobre 1971
Professione dirigente sportivo
Partito Nuova Democrazia - Partito Popolare Europeo
Legislatura VIII

Theodoros Zagorakis (in greco Θεόδωρος Ζαγοράκης; Kavala, 27 ottobre 1971) è un dirigente sportivo, politico ed ex calciatore greco, di ruolo centrocampista, presidente del PAOK Salonicco. Di ruolo di mediano o ala destra, vestì le maglie di Kavala, PAOK Salonicco, Leicester, AEK Atene e Bologna; raggiunse l'apice della carriera con la vittoria del Campionato europeo di calcio 2004, il quinto posto nella classifica del Pallone d'oro 2004 ed il diciassettesimo in quella del FIFA World Player. Si ritirò nel giugno 2007.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Iniziò la carriera al Kavala, club della sua città, in cui spesso veniva schierato a destra del centrocampo. Li conobbe Zisis Vryzas e assieme a lui aiutò la squadra a raggiungere la promozione alla seconda divisione greca. Ne seguì il trasferimento al PAOK Salonicco nella stagione 1992-93, dove iniziò ad assumere un ruolo sempre più determinante in campo e fuori, fino a diventare il capitano nelle sue due ultime stagioni, divenuto ormai icona dei tifosi. Nella stagione 1997-98 si trasferì in Inghilterra, al Leicester, formazione con la quale partecipò due volte alla finale della Football League Cup, la prima persa contro il Totthenham e la seconda vinta contro il Tranmere Rovers.

Tuttavia, non trovandosi in accordo con il tecnico del club, nel 2000 decise di tornare in Grecia, dove fu ingaggiato dall'AEK Atene. Anche qui divenne una figura cardine del club, con il quale ottenne una Coppa di Grecia nel 2002, contro gli storici rivali dell'Olympiakos. Nella stagione 2004-2005, dopo aver vinto con la nazionale greca il Campionato europeo di calcio 2004, si trasferì in Serie A, nel Bologna di Carlo Mazzone. La squadra retrocesse dopo lo spareggio col Parma e Zagorakis lasciò il club felsineo a fine stagione, nonostante il suo buon contributo alla causa dei rossoblù. Rientrato in patria, al PAOK, vi giocò le ultime due stagioni della propria carriera.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Ha esordito con la maglia della nazionale Ellenica il 7 settembre del 1994, segnando il suo primo gol contro la Danimarca, nel 2006. Con la Nazionale greca conta 120 presenze e 3 gol, divenendo così il capitano con più presenze nella nazionale Greca. Ha svolto un ruolo cruciale nella vittoria del Campionato europeo di calcio 2004 con il numero 7, da parte della squadra ellenica, ancorando il centrocampo e impostando manovre offensive e assist importanti, come quello contro la Francia ai quarti di finale, preceduto da una sua ottima giocata. È stato quindi nominato dalla UEFA per il FIFA World Player del 2004(arrivato diciassettesimo) e per il Pallone d'oro 2004 (arrivato quinto), riuscendo ad aggiudicandosi il titolo di miglior giocatore del torneo.

Dopo 14 anni di militanza ininterrotta tra le file della propria nazionale, Zagorakis ha annunciato il proprio ritiro da quest'ultima il 5 ottobre del 2006, giocando però una speciale partita di addio il 22 agosto 2007 contro la Spagna, alla fine della quale ricevette un calorosissimo addio da parte dei tifosi, che ripeterono ininterrottamente il suo nome.

Dopo il ritiro[modifica | modifica wikitesto]

Da giugno 2007 si è ritirato dal calcio giocato ed ha assunto la carica di presidente del PAOK Salonicco, con il programma di salvare la società dagli enormi debiti che ne mettono a rischio l'esistenza. Sotto la sua presidenza, il club riesce a rimettere in sesto il bilancio e a migliorare il livello della squadra, diventando sempre più competitiva a livello nazionale. Nel 2009 ha però abbandonato l'incarico per motivi personali. Tuttavia, nel gennaio del 2010 riesce a ritornare alla testa del club, con Zisis Vryzas al suo fianco nel ruolo di vicepresidente.

In occasione delle Elezioni Europee del 2014 si candida con il partito Nuova Democrazia, risultando infine eletto nelle fila del Partito Popolare Europeo. È membro delle Commissioni Cultura e Istruzione e Cooperazione Unione Europea-Russia.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Leicester City: 1999-2000
AEK Atene: 2001-2002

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Portogallo 2004

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

Portogallo 2004

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]