Theodore Bikel

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Theodore Bikel, nato Theodore Meir Bikel, (Vienna, 2 maggio 1924), è un attore e cantante austriaco naturalizzato statunitense, di teatro e musical, ma anche musicista. Debuttò come attore cinematografico nel film The African Queen (1951) ed ottenne una nomination all'Oscar per il suo ruolo di Southern Sheriff in La parete di fango (1958). Per il teatro ebbe anche una nomination al Tony Award come attore caratterista.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

La famiglia di Bikel fuggì in Palestina dopo l'occupazione nazista dell'Austria a seguito dell'Anschluss. In Palestina, Bikel iniziò a recitare ancora adolescente. Partecipò alla fondazione del Cameri Theatre, che divenne uno dei teatri più importanti di Israele, prima di trasferirsi a Londra dove studiò alla Royal Academy of Dramatic Art nel 1945.[1] Nel 1948, Michael Redgrave raccomandò Bikel al suo amico Laurence Olivier come sostituto per le parti di Stanley Kowalski e Mitch al West End per la prima del dramma di Tennessee Williams, A Streetcar Named Desire.[2] Bikel venne passato da sostituto a titolare del ruolo assieme alla moglie del regista, Vivien Leigh, che stava per interpretare la versione cinematografica nel ruolo di Blanche DuBois assieme a Marlon Brando.

Dopo diverse commedie e film in Europa, Bikel si trasferì negli Stati Uniti nel 1954, e divenne cittadino statunitense nel 1961. Egli fu il primo ufficiale dell'U-boat con Curd Jürgens in The Enemy Below (1957) ed interpretò la parte del comandante del sottomarino russo in The Russians Are Coming, the Russians Are Coming (1966). Bikel fece un provino per interpretare Auric Goldfinger nel film di James Bond Goldfinger (1964). Il provino è visibile nell'ultima edizione del DVD realizzata nel 2006. Bikel apparve anche nel film di Frank Zappa del 1971, 200 Motels.

A Broadway creò il ruolo del Capitano von Trapp in The Sound of Music nel 1959, per la cui interpretazione ricevette la seconda nomination al Tony Award. Nel 1964, interpretò Zoltan Karpathy, l'esperto di dialettica, nella versione cinematografica di My Fair Lady. Dalla sua prima apparizione nel ruolo di Tevye nel musical Fiddler on the Roof nel 1967, Bikel ha interpretato il ruolo molto più spesso di ogni altro attore (2.094 recite).

Negli anni cinquanta, Thedore Bikel produsse e cantò in diversi album di canzoni folkloristiche ebraiche, come di canzoni gitane russe nel 1958. Fondò con altri il Newport Folk Festival (Pete Seeger e George Wein) nel 1961. Nel 1962, udì Bob Dylan nella prima rappresentazione di "Blowin' in the Wind". Bikel divenne il primo cantante, dopo Dylan a cantare la canzone in pubblico. In società con Herb Cohen, aprì il primo locale di folk music a Los Angeles, L'Unicorno. La sua popolarità spinse i due ad aprirne un secondo, Cosmo Alley, che oltre alla musica folk presentò poeti come Maya Angelou e comici come Lenny Bruce. Bikel si fece coinvolgere sempre più nelle lotte per i diritti civili, e fu delegato alla convention democratica del 1968.[3]

Oltre che attore di teatro e cinema, Bikel fu ospite di diverse trasmissioni televisive fin dagli anni sessanta, partecipando a Ai confini della realtà, Wagon Train, Colombo, Charlie's Angels, Little House on the Prairie, Mission: Impossible, Dynasty, Knight Rider, e Law & Order.

Bikel è presidente della Associated Actors and Artistes of America, ed è stato presidente di Actors' Equity Association fra i tardi anni '70 ed i primi anni '80. Il Presidente Jimmy Carter lo nominò al National Council for the Arts nel 1977 per un mandato di sei anni. Il 28 gennaio 2007, venne eletto Chair of the Board of Directors del Meretz USA. L'autobiografia di Bikel, Theo, venne pubblicata nel 1995 da Harper Collins, e riedita, in versione aggiornata, dall'University of Wisconsin Press nel 2002.

Filmografia parziale[modifica | modifica wikitesto]

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Croce d'onore di I classe per le scienze e per le arti - nastrino per uniforme ordinaria Croce d'onore di I classe per le scienze e per le arti
— 2009

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Attore rinomato e popolare cantante, Theodore Bikel, in compagnia del direttore d'orchestra Tamara Brooks, ha visitato il Vassar College, nella veste di artista residente. 10-18 febbraio 2008 - College Relations - Vassar Co...
  2. ^ Google book
  3. ^ Google book

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 82627937 LCCN: n85136847

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie