The Women

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Women.
The Women
The Women.jpg
Meg Ryan e Annette Bening in una scena del film
Titolo originale The Women
Lingua originale inglese
Paese di produzione USA
Anno 2008
Durata 114 min
Colore colore
Audio sonoro
Rapporto 1.85 : 1
Genere commedia
Regia Diane English
Soggetto Clare Boothe Luce (commedia) Anita Loos, Jane Murfin (sceneggiatura 1939)
Sceneggiatura Diane English
Produttore Diane English, Mick Jagger, Bill Johnson, Victoria Pearman
Distribuzione (Italia) BIM Distribuzione
Fotografia Anastas N. Michos
Montaggio Tia Nolan
Musiche Mark Isham
Scenografia Jane Musky
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

The Women è un film del 2008 scritto e diretto da Diane English, adattamento moderno del film del 1939 di George Cukor Donne, entrambi basati su una commedia teatrale del 1936.

Il film, con un cast interamente al femminile, si differenzia dall'originale in vari punti. Le protagoniste del film di Cukor erano donne dell'alta borghesia di Manhattan dedite al gossip, nella versione del 2008 le protagoniste lavorano nel campo della moda e della pubblicità, inoltre il personaggio di Alex Fisher, interpretato da Jada Pinkett Smith, è apertamente lesbica.

Il film è stato distribuito nelle sale italiane il 10 ottobre 2008.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

La ricca ed affermata Mary Haines passa le giornate con le amiche tra saloni di bellezza ed eventi mondani, spettegolando su chiunque. Mary è sposata da molti anni e il suo solido matrimonio è invidiato da tutte, ma quando si scopre che il marito ha una relazione extraconiugale con una sensuale e giovane commessa di profumeria, diventa lei stessa vittima del pettegolezzo. Mary non si perde d'animo e con l'aiuto delle amiche, tra cui Sylvia, cerca con ogni mezzo di riconquistare il marito, togliendolo dalle braccia della sexy commessa.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1994 Julia Roberts e Meg Ryan decisero di co-produrre un versione contemporanea del classico di George Cukor, affidando la sceneggiatura a Diane English e la regia a James L. Brooks. Due anni più tardi lo script fu presentato alla Sony Pictures, ma nonostante i pareri favorevoli, il progetto fu messo in stallo quando la Roberts e la Ryan volevano interpretare lo stesso ruolo da protagonista. Diane English revisionò in parte la sceneggiatura e iniziò a considerare l'ipotesi di dirigere lei stessa la pellicola, dopo l'abbandono di Brooks, impegnato alla regia di Qualcosa è cambiato, e della Roberts. Negli anni seguenti molte attrici si candidarono per un ruolo, tra cui Sandra Bullock, Ashley Judd, Uma Thurman, Whitney Houston e Queen Latifah.

Dopo essere stato rifiutato da tutti i principali studi di Hollywood, Diane English ha deciso di sviluppare il progetto come un film indipendente e si avvicinò a Victoria Pearman, il presidente della società di produzione di Mick Jagger, Jagged Films, che ha accettato di produrre il film per la Picturehouse. Dopo essere stato completato, il film è stato mostrato ai dirigenti della Warner Bros., che nel frattempo aveva assorbito al Picturehouse, che si sono dimostrati scettici, ma grazie al successo commerciale del film Sex and the City si sono convinti che il pubblico fosse pronto per un film interamente al femminile.

Informazioni[modifica | modifica wikitesto]

Critica[modifica | modifica wikitesto]

Il film ha ricevuto durante l'edizione dei Razzie Awards 2008 una nomination come peggior attrice per le protagoniste Annette Bening, Eva Mendes, Debra Messing, Jada Pinkett Smith e Meg Ryan.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema