The Walking Dead (fumetto)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
The Walking Dead
fumetto
Lingua orig. inglese
Paese Stati Uniti
Testi Robert Kirkman
Disegni
Editore Image Comics
1ª edizione 2003
Periodicità variabile
Pagine 144
Editore it. SaldaPress
1ª edizione it. 2005
Albi it. 19 (in corso)
Rilegatura it. brossurato
Genere survival Horror

The Walking Dead è una serie mensile americana survival horror a fumetti pubblicata dalla Image Comics a partire dall'ottobre 2003, creata da Robert Kirkman ed illustrata da Tony Moore per i primi 6 numeri e da Charlie Adlard per i successivi. Tratta delle vicissitudini di un gruppo di persone che cercano di salvarsi da un'invasione di zombie, che ha portato al crollo delle istituzioni centrali e alla fine della civiltà così come la conosciamo. In Italia l'opera viene pubblicata in due diversi tipi di raccolte: il trade paperback (composto da 6 numeri regolari americani) venduto esclusivamente nelle fumetterie dal 2005, e il formato bonelliano (composto da 4 numeri) ristampa venduta anche nelle edicole a cadenza mensile, a formato e prezzo ridotto dal 2012. Entrambe le pubblicazioni sono realizzate da Saldapress. La pubblicazione dell'opera di Kirkman continua tuttora.


Raccolta volumi trade paperback[modifica | modifica wikitesto]

# Titolo Volumi raccolti Data di pubblicazione
Stati Uniti Italia
1 THE WALKING DEAD VOL.1: GIORNI PERDUTI

(THE WALKING DEAD VOL.1: DAYS GONE BYE)

1÷6 maggio 2004 giugno 2005
Trama

Rick Grimes, poliziotto di periferia, viene ferito in seguito a uno scontro a fuoco con un fuggitivo. Al suo risveglio in ospedale non trova nessuno, avventurandosi per i corridoi e le stanze dell'edificio trova solo cadaveri ed esseri che tentano di aggredirlo. Lasciato l'ospedale, Rick fa ritorno alla propria casa, e dopo averla trovata deserta incontra Morgan e suo figlio Duane, i quali spiegano al protagonista che il mondo come lo conosceva non esiste più, carcasse ambulanti assalgono i vivi spinti da una fame insaziabile. Rick parte per Atlanta, probabile luogo dove Lori (moglie) e Carl (figlio) possono essersi diretti. Una volta sul posto incontra altri sopravvissuti, compreso il suo collega Shane, il quale durante la sua assenza, aveva avuto una tresca parzialmente ricambiata con la moglie, rimanendone ossessionato al punto tale da cercare di uccidere Rick. Sarà il piccolo Carl a salvare il padre sparando a Shane.

Note
  • I primi sei albi raccolti in questo volume sono gli unici della serie ad essere stati illustrati da Tony Moore.
Edizione italiana

Robert Kirkman, The Walking Dead, vol. 1: Giorni perduti, disegni di Tony Moore, SaldaPress, 2005, p. 144, ISBN 88-88435-17-4.

2 THE WALKING DEAD VOL.2: IL LUNGO CAMMINO

(THE WALKING DEAD VOL.2: MILES BEHIND US)

7÷12 novembre 2004 agosto 2006
Trama

Rimanere troppo vicino ad Atlanta è pericoloso, perciò il gruppo parte alla ricerca di un posto più sicuro. Durante il viaggio si imbattono in Tyreese, sua figlia Julie e il suo fidanzato Chris, anch’essi vagano in cerca di rifugio e cibo, quindi si aggiungono al gruppo. Trovandosi senza cibo né riparo e con Lori incinta, Rick, Tyreese e il piccolo Carl decidono di andare a caccia, ma dopo aver avvistato una potenziale preda, il bambino viene colpito alla schiena da un colpo sparato da un estraneo. L’aggressore li informa che non molto distante c’è una fattoria, il cui proprietario è anche veterinario e potrebbe aiutarli. Il gruppo fa così la conoscenza di Hershel, dei suoi sei figli, di Otis, l’artefice dell’incidente, e la fidanzata Patricia. Rick viene a sapere che l’uomo evita di uccidere i vaganti (soprannome dato da Rick agli zombie) che incontra, perché convinto che il loro sia un malessere momentaneo, a cui verrà prima o poi trovata una cura ed infatti ne tiene alcuni nel suo fienile. Mentre Hershel tenta di portarne uno all’interno, gli altri riescono a fuoriuscire e a divorargli parte della prole. Nonostante Rick lo abbia aiutato a risolvere la situazione e gli abbia impedito di suicidarsi, Hershel li caccia dalla loro proprietà, e ancora una volta il gruppo si ritrova senza tetto né scorte alimentari. Ma durante il loro vagabondaggio, dalla cima di una collina scorgono un’immensa prigione.

Note
  • A partire da questa seconda raccolta, gli albi sono disegnati ed inchiostrati da Charlie Adlard, mentre i toni di grigio sono curati da Cliff Rathburn.
Edizione italiana

Robert Kirkman, The Walking Dead, vol. 2: Il lungo cammino, disegni di Charlie Adlard e Cliff Rathburn, SaldaPress, 2006, p. 144, ISBN 978-88-88435-33-6.

3 THE WALKING DEAD VOL.3: AL SICURO DIETRO LE SBARRE

(THE WALKING DEAD VOL.3: SAFETY BEHIND BAR)

13÷18 maggio 2005 gennaio 2008
Trama

Rick e il suo gruppo effettuano una veloce operazione di pulizia della prigione, nel cui refettorio trovano gli unici quattro sopravvissuti, tutti ex detenuti del penitenziario. A turno dichiarano per quale crimine sono stati incarcerati, ma solo uno è dentro per omicidio, e il suo nome è Dexter. Rick torna alla fattoria di Hershel e porta tutti i suoi abitanti al penitenziario. Durante la notte qualcuno spara un colpo, Rick e Tyreese si precipitano e scoprono che Chris ha ucciso Julie. I due avevano in mente di suicidarsi sparandosi a vicenda, ma il ragazzo ha sparato prima. Succede l’inaspettato, pur non essendo stata morsa la ragazza torna in vita, Rick tenta di ucciderla ma Tyreese non vuole, e mentre i due discutono Chris le spara in testa. Tyreese si avventa sul ragazzo e lo uccide, Rick tenta di farlo rinsavire ma Tyreese vuole aspettare che torni in vita, per punirlo un’altra volta. L’indomani Rick con l’ausilio di una moto torna dove avevano seppellito Shane, per eliminarlo definitivamente, durante la sua assenza, le due figlie più piccole di Hershel vengono trovate decapitate nella sala del barbiere della prigione. Dexter viene incolpato dell’accaduto, e dopo insulti e minacce viene chiuso a chiave nella sua cella. Il giorno seguente costui chiede ad Andrew, un altro detenuto, di dargli una mano per vendicarsi contro il gruppo di Rick, intanto si scopre che è stato Thomas, un altro detenuto a uccidere le bambine. L’uomo viene picchiato selvaggiamente da Rick, e poi rinchiuso, successivamente Rick stesso libera Dexter e gli porge le sue scuse. Patricia, dispiaciuta per Thomas, lo libera ma viene aggredita, sarà Maggie, altra figlia di Hershel, a ucciderlo sparandogli. Il cadavere di Thomas viene dato in pasto agli zombie fuori dalla recinzione, dopo di che Andrew e Dexter, armati fino ai denti, intimano a Rick e ai suoi di lasciare la prigione.

Edizione italiana

Robert Kirkman, The Walking Dead, vol. 3: Al sicuro dietro le sbarre, disegni di Charlie Adlard e Cliff Rathburn, SaldaPress, 2008, p. 144, ISBN 978-88-88435-33-6.

4 THE WALKING DEAD VOL.4: LA FORZA DEL DESIDERIO

(THE WALKING DEAD VOL.4: THE HEART’S DESIRE)

19÷24 novembre 2005 luglio 2008
Trama

Mentre Rick tenta di far ragionare Dexter, gli zombie irrompono nel cortile, uscendo dall’edificio dove Dexter ed Andrew hanno preso le armi della sorveglianza. Rick, alcuni membri del suo gruppo, e i due ex detenuti uniscono momentaneamente le forze per sbarazzarsi dell’orda, e approfittando del trambusto, Rick spara un colpo in testa a Dexter. Nel frattempo Otis, rimasto fuori dal cancello e circondato dagli zombie, viene salvato da un’estranea incappucciata armata di katana, e “accompagnata” da due zombie privi di mandibola tenuti al guinzaglio. Andrew consegna le armi e fugge dal penitenziario senza alcun motivo apparente, la forestiera di nome Michonne, dopo essersi liberata dei suoi “accompagnatori” viene accolta nella prigione. Durante l’esplorazione di uno dei blocchi della prigione, Allen, membro originario del gruppo, viene morso ad un polpaccio da uno zombie, Rick gli taglia la gamba avendo ormai capito che il morso uccide ma non infetta. Carol tenta il suicidio per problemi sentimentali con Tyreese, il quale è stato sedotto da Michonne.Lo stesso Tyreese, litiga con Rick e la discussione sfocia in una lotta a mani nude, i due vengono interrotti da Andrea che annuncia la morte di Allen.

Edizione italiana

Robert Kirkman, The Walking Dead, vol. 4: La forza del desiderio, disegni di Charlie Adlard e Cliff Rathburn, SaldaPress, 2008, p. 144, ISBN 88-88435-27-1.

5 THE WALKING DEAD VOL.5: LA MIGLIOR DIFESA

(THE WALKING DEAD VOL.5: THE BEST DEFENSE)

25÷30 settembre 2006 aprile 2009
Trama

Durante ulteriori esplorazioni nella prigione, il gruppo di Rick trova delle tute antisommossa e delle armi. Mentre le testano al di fuori della recinzione, Glenn e Rick notano un elicottero precipitare e insieme a Michonne si dirigono, in auto, verso il luogo dello schianto. Raggiungono il velivolo, ma nessuno è presente, le numerose orme sul terreno fanno supporre a Rick che chiunque fosse nell’elicottero è stato portato via. Seguendo le tracce i nostri arrivano, a buio inoltrato, nei pressi di una cittadina di nome Woodbury, dove fanno la spiacevole conoscenza di Philip Blake, chiamato dai locali “il Governatore”. L’uomo, interessato alle loro risorse, li sequestra. Rick perde una mano, Michonne viene legata, torturata e stuprata, e Glenn imprigionato. Con astuzia il Governatore intuisce che i tre vengono da un penitenziario non troppo distante.

Edizione italiana

Robert Kirkman, The Walking Dead, vol. 5: La miglior difesa, disegni di Charlie Adlard e Cliff Rathburn, SaldaPress, 2009, p. 144, ISBN 88-88435-30-1.

6 THE WALKING DEAD VOL.6: QUESTA VITA DOLOROSA

(THE WALKING DEAD VOL.6: THIS SORROWFUL LIFE)

31÷36 aprile 2007 settembre 2009
Trama

Rick, Glenn e Michonne riescono a fuggire grazie a Martinez, uomo a servizio del Governatore, assieme ad Alice, apprendista medico della comunità. Prima di lasciare la cittadina Michonne si reca presso l’abitazione del Governatore per vendicarsi del trattamento subito. L’uomo viene selvaggiamente torturato, finendo col perdere un occhio e un braccio. Michonne lascia l’appartamento senza sapere se l’uomo è sopravvissuto al trattamento. Successivamente la donna riesce a raggiungere i suoi compagni fuggiaschi e insieme a Martinez fa ritorno al penitenziario. Giusto il tempo di eliminare i vaganti che sono riusciti ad entrare nel cortile e a uccidere Otis, che subito Rick nota l’improvvisa scomparsa di Martinez. L’ex agente di polizia capisce che faceva tutto parte del piano del Governatore, Martinez doveva semplicemente scoprire l’ubicazione della prigione e poi tornare indietro per comunicarla al proprio leader. Rick riesce ad impedire tutto ciò uccidendolo prima che riesca a fare ritorno a Woodbury.

Edizione italiana

Robert Kirkman, The Walking Dead, vol. 6: Questa vita dolorosa, disegni di Charlie Adlard e Cliff Rathburn, SaldaPress, 2009, p. 144, ISBN 88-88435-34-4.

7 THE WALKING DEAD VOL.7: LA CALMA CHE PRECEDE

(THE WALKING DEAD VOL.7: THE CALM BEFORE)

37÷42 settembre 2007 settembre 2010
Trama

Il Governatore riuscirà comunque a trovare la prigione, è questione di tempo, per questo alcuni membri del gruppo organizzano una spedizione alla ricerca del deposito della Guardia Nazionale, dove la gente di Woodbury si era rifornita. Intanto nella prigione arriva il momento della nascita di Judy, la figlia di Lori. La donna supera bene il parto anche grazie alla professionale assistenza offerta da Alice, che si è preparata al meglio per quel difficile momento. La giovane infermiera deve subito fronteggiare anche un'altra emergenza: durante una sortita notturna per rifornirsi di carburante insieme al giovane Billy, Dale è stato azzannato ad una caviglia da un vagante. Solo l'immediata amputazione della gamba sotto il ginocchio evita all'uomo la morte. La latente depressione di Carol induce ancora una volta la donna a tentare il suicidio, questa volta con successo, si getta consapevolmente tra le grinfie di una vagante, che non esita ad azzannarla con ferocia. Superato anche questo brutto momento, la comunità di Grimes assapora con soddisfazione i rigogliosi risultati delle coltivazioni di Hershel, quando compare all'orizzonte un esercito bellicoso, pronto all'attacco. Come temuto, si tratta della gente di Woodbury. In testa allo schieramento, un carro armato comandato dallo stesso redivivo Governatore, che lancia un terribile ordine alle sue truppe: “Uccideteli tutti!”.

Edizione italiana

Robert Kirkman, The Walking Dead, vol. 7: La calma che precede, disegni di Charlie Adlard e Cliff Rathburn, SaldaPress, 2009, p. 144, ISBN 978-88-88435-41-1.

8 THE WALKING DEAD VOL.8: NATI PER SOFFRIRE

(THE WALKING DEAD VOL.8: MADE TO SUFFER)

43÷48 giugno 2008 dicembre 2010
Trama

Dapprima Andrea col suo talento da cecchino garantisce un vantaggio al gruppo di Rick, ma quando quest’ultimo perde i sensi dopo essere stato ferito all’addome da una pallottola, decide insieme a Dale, Glenn e Maggie di lasciare il penitenziario, sfruttando la momentanea ritirata del Governatore. Michonne e Tyreese tentano un blitz contro le truppe del Governatore, ma l’uomo viene quasi subito catturato e la donna data per morta. Quando Rick si riprende, nonostante la gravità delle sue condizioni torna ad unirsi agli altri per organizzare la resistenza, e solo in quel momento apprende della partenza del gruppo che ha seguito Dale: lo sconforta soprattutto la perdita di un cecchino come Andrea. Di lì a poco l'esercito nemico torna ad avanzare. Il Governatore mostra Tyreese pesto ed incatenato, e minaccia di giustiziarlo con la katana sottratta a Michonne davanti a tutti, se entro pochi minuti Rick e i suoi non si saranno arresi lasciandolo entrare nel recinto della prigione. Rick vorrebbe salvare l'amico, ma sa di non poter cedere a quel tremendo ricatto. Di fronte al rifiuto degli assediati, il Governatore non esita a decapitare il prigioniero. Successivamente Andrea fa il suo ritorno, dalla cima del camper di Dale miete altri uomini di Woodbury. Un pick-up si schianta contro il camper e la fa cadere, intanto il Governatore risale a bordo del carro armato, e in preda a follia pura ordina al guidatore di buttare giù le recinzioni. Rick corre all'interno della prigione, lasciando Hershel, Patricia e Billy (altro figlio rimasto di Hershel) a fronteggiare il nemico. Questi vengono presto uccisi. Gli uomini del Governatore cominciano a rendersi conto di quello che stanno facendo e che uomo sia in realtà il loro leader, dopo che vengono uccisi anche Alice, Lori, la piccola Judy, una donna di Woodbury in preda all'odio ed alla furia elimina il Governatore. Rick, che ha assistito sgomento all'uccisione di Lori e di Judy, ha continuato ad esortare Carl a correre, per garantire la salvezza almeno a lui. Solo quando sono ormai lontani dal penitenziario e dalle orde di vaganti, il bambino si accorge disperato che la mamma e la sorella non sono più con loro. La sorte di Michonne, e di chi era fuggito con Dale rimane ignota.

Edizione italiana

Robert Kirkman, The Walking Dead, vol. 8: Nati per soffrire, disegni di Charlie Adlard e Cliff Rathburn, SaldaPress, 2009, p. 144, ISBN 978-88-88435-42-8.

9 THE WALKING DEAD VOL.9: QUI RESTIAMO

(THE WALKING DEAD VOL.9: HERE WE REMAIN)

49÷54 gennaio 2009 maggio 2011
Trama

Michonne trova delle impronte e si mette alla ricerca di Rick e di suo figlio che intanto cercano di raccogliere le idee mentre si incamminano verso un paesino desolato. I due, dopo aver steso qualche non morto, si impossessano di un'abitazione e si apprestano a trascorrere la notte. Rick ormai in via di miglioramento dalle ferite riportate alla prigione, insieme a Carl esplorano il quartiere, finché improvvisamente, solo Rick, sente squillare un telefono e risponde ad una misteriosa donna sopravvissuta, con cui stabilisce un contatto giornaliero. Girando per le campagne attorno assistono allo sbranamento di un sopravvissuto per mano di alcuni vaganti, per loro fortuna costui ha lasciato un'auto con carburante e delle scorte non troppo distante. I due decidono di andare a caccia per provare ad avere del cibo più fresco rispetto ai soliti prodotti in scatola. Più tardi Rick scopre che la voce nel telefono è in realtà Lori, ma comprende che è una sua allucinazione dato che l'apparecchio è anche staccato dalla presa. Successivamente padre e figlio, con l'auto recuperata, decidono di mettersi in marcia e nel cammino ritrovano Michonne che si unisce a loro. I tre sono alla ricerca della fattoria di Hershel ma si rendono conto di aver perso l'orientamento; il problema è presto risolto quando Glenn e Maggie sopraggiungono verso di loro in sella a due cavalli. Giunti alla fattoria, scoprono che qui hanno trovato rifugio anche Dale e Andrea. Rick e Michonne confessano reciprocamente di immaginare dialoghi ad alta voce con i rispettivi compagni, per sfogo e per ottenere rassicurazioni. Alla fattoria fanno la loro comparsa tre nuovi personaggi in cerca di provviste: Abraham, Rosita e Eugene. C'è una breve colluttazione tra i due gruppi di sopravvissuti che si appiana rapidamente. Eugene dà delle informazioni utili a Rick e ai suoi circa l'inopportunità di utilizzare armi da fuoco qualora si resti sedentari in una certa zona, dato che questo attira gli zombie presenti in un certo raggio dal luogo del rumore. Abraham racconta loro che sono diretti a Washington per una missione importante, Eugene è uno scienziato del Governo, e conosce il motivo che ha causato l'epidemia di zombie. L’uomo era coinvolto in un progetto di mappaggio genico utile a fini bellici (parla di malattie mirate contro certi gruppi umani); tira fuori una radio da cui sostiene di potersi mettere in contatto con Washington, e rivela di aver già contattato vertici nella capitale, la quale dovrebbe essere sicura e potenziata. Dopo qualche discussione e litigio, il gruppo di Rick decide di unirsi al trio di nuovi arrivati ed insieme partono per la capitale.

Edizione italiana

Robert Kirkman, The Walking Dead, vol. 9: Qui restiamo, disegni di Charlie Adlard e Cliff Rathburn, SaldaPress, 2011, p. 136, ISBN 978-88-88435-47-3.

10 THE WALKING DEAD VOL.10: CIÓ CHE DIVENTIAMO

(THE WALKING DEAD VOL.10: WHAT WE BECOME)

55÷60 agosto 2009 settembre 2011
Trama

Il gruppo di sopravvissuti si è accampato in campagna, lungo la via per Washington (il gruppo di Abraham è più propenso a campeggi mobili piuttosto che residenze statiche, visto il rischio di "greggi" di zombie). Rick dà il cambio ad Abraham nel fare la guardia, e tira fuori il telefono riprendendo a dialogare con la voce immaginaria di Lori. Durante un raid nel paese vicino si imbattono in uno stuolo di zombie, e Eugene resta affascinato da come alcuni di essi, seppure così deboli da non riuscire neppure a muoversi da terra, continuino a volerlo mordere. La sera stessa, attorno a un falò, Eugene e Rick parlano delle rispettive esperienze con gli zombie e l'ex poliziotto racconta che li ha sempre divisi in due tipi: i vaganti (roamer) e gli appostati (lurker). Di lì a poco scoprono che Maggie si è appesa ad un albero, tentando di fatto il suicidio. La donna viene subito tirata giù e le viene praticato un massaggio cardiaco, Abraham vorrebbe ucciderla convinto che sia già spacciata, saranno Glenn e Rick ad impedirglielo. La donna infine, riesce a salvarsi. Proseguendo il viaggio, il gruppo si ferma e Rick decide insieme ad Abraham e Carl di fare ritorno alla città dove viveva, visto che la distanza lo permette, per prelevare il resto delle armi nella stazione di polizia e prendere con sé anche Morgan e Duane. I tre decidono di fermare l’auto con cui viaggiavano per la notte, ma vengono assaliti da tre predoni, che dopo averli disarmati tentano di violentare Carl. Il padre, impotente e fuori di sé, lacera a morsi il collo di uno di questi, e con l’aiuto di Abraham li uccide. Abraham, vista l’esperienza appena passata, decide di aprirsi con Rick, gli racconta come ha perso la sua famiglia, e ciò fa avvicinare i due uomini, entrambi dimenticano i precedenti disaccordi. I tre raggiungono la casa di Morgan, e scoprono amaramente che l’uomo ha perso molto peso, e che suo figlio, diventato un vagante, viene tenuto legato e nutrito con resti umani. Morgan accetta l’offerta di Rick, ed insieme, dopo aver preso tutte le armi dalla stazione di polizia, ripartono per raggiungere il resto del gruppo. Uno dei due gemellini (Ben e Billy, orfani originari del gruppo di Rick fin dall’accampamento di Atlanta) uccide e sviscera un gatto, ed intima al fratello di non dirlo al padre adottivo, Dale. Rick, Carl, Abraham e Morgan raggiungono gli altri ed insieme ripartono velocemente verso Washington, con un enorme gregge di zombie alle calcagna.

Edizione italiana

Robert Kirkman, The Walking Dead, vol. 10: Ciò che diventiamo, disegni di Charlie Adlard e Cliff Rathburn, SaldaPress, 2009, p. 144, ISBN 978-88-88435-48-0.

11 THE WALKING DEAD VOL.11: TEMI I CACCIATORI

(THE WALKING DEAD VOL.11: FEAR THE HUNTERS)

61÷66 gennaio 2010 marzo 2012
Trama

Durante una sosta, Andrea trova il corpo del piccolo Billy sventrato, e suo fratello Ben lì vicino con in mano un coltello. Il bambino viene rinchiuso in un furgone, alcuni membri del gruppo vorrebbero ucciderlo, ma altri sono contrari data la giovane età. Sul posto sopraggiunge un prete di colore, di nome Gabriel, che si aggiunge al gruppo. Durante la notte, Carl sgattaiola fuori dalla tenda che divide col padre, e senza farsi vedere da nessuno, uccide con un colpo di pistola il piccolo Ben. Rick e gli altri ripartono l’indomani diretti alla chiesa di Gabriel, durante una sosta per la notte il gruppo viene assalito da alcuni zombie, e Dale viene apparentemente ferito a causa dello spavento, dichiara però di non essere stato morso. Lo stesso, durante la notte, si inoltra nel bosco senza farsi notare, ma viene quasi subito colpito alla nuca dal calcio di un fucile, e portato via da degli sconosciuti. La mattina seguente Rick organizza una ricerca nei dintorni per trovare Dale, ma poco tempo dopo lui e gli altri si dirigono alla chiesa e la usano come rifugio durante le ricerche. La scena si sposta all’accampamento dei rapitori, qui Dale nota con orrore che i rapitori si stanno cibando della sua gamba, e poi scoppia a ridere. Confessa ai cannibali che era stato morso, per questo la scorsa notte si stava inoltrando nel bosco, voleva abbandonare i compagni e morire da solo. Gli aguzzini presi dal panico lasciano Dale davanti alla chiesa dove sono nascosti Rick e i suoi, allo scopo di spaventarli. Rick, Michonne, Abraham, Andrea e Gabriel (che conosce bene i dintorni) esplorano i dintorni alla ricerca dei cannibali. Dopo averli trovati, Rick riesce a parlare con il loro leader, e viene fuori come quel gruppo incapace di cacciare selvaggina abbia ripiegato sui loro simili, secondo loro più facili da catturare, cominciando dalla loro stessa prole. Rick e gli altri hanno il sopravvento su di loro, li torturano e li smembrano, dopo di che gettano i resti nel fuoco, sotto gli occhi terrorizzati di Gabriel. La notte seguente Dale muore, Andrea gli spara e il corpo viene bruciato come sua ultima richiesta. Rick, davanti al falò, pensando di avere alle spalle Abraham, confessa tutto ciò che hanno fatto ai cannibali, ma si rende conto che invece ha Carl dietro di sé, il quale in lacrime confessa di aver ucciso Ben.

Note
  • Questo volume era previsto per fine 2011 in concomitanza con l'uscita di Resident Evil: Operation Raccoon City. SaldaPress aveva stretto una sorta di partnership con Capcom per ottenere ulteriore visibilità, tuttavia l'uscita del gioco slittò a marzo 2012, e di conseguenza anche il volume. La partnership tra la software house e la casa editrice consisteva nella possibilità di ritirare una cartolina di The Walking Dead a edizione limitata presso alcune fumetterie aderenti all'iniziativa, le quali ammontavano a circa una trentina, sparpagliate sull'intero territorio nazionale. Per ritirare il gadget, non era sufficiente comprare il volume, bisognava dire una determinata parola d'ordine ("Saluti da Raccoon City"), resa nota tramite la pagina ufficiale della SaldaPress su Facebook.
Edizione italiana

Robert Kirkman, The Walking Dead, vol. 11: Temi i cacciatori, disegni di Charlie Adlard e Cliff Rathburn, SaldaPress, 2011, p. 144, ISBN 978-88-88435-51-0.

12 THE WALKING DEAD VOL.12: VIVERE IN MEZZO A LORO

(THE WALKING DEAD VOL.12: LIVE AMONG THEM)

67÷72 agosto 2010 luglio 2012
Trama

Il gruppo si sta dedicando alla ricerca di viveri con scarsi risultati. Rick vuole contattare Washington con la radio di Eugene, ma questo non è d’accordo, e nel tentativo di accaparrarsela, lo strumento cade per terra rivelando il vano batterie vuoto. Eugene confessa che si era inventato tutto per essere protetto, non è mai stato uno scienziato del governo, era un semplice professore di scienze. L’uomo viene malmenato selvaggiamente da Abraham, che viene interrotto da Rick e gli altri. Abraham è furioso, sono morte delle persone per farlo sopravvivere. Giunge il tramonto, dopo essersi accampati vengono raggiunti da uno sconosciuto che dice di chiamarsi Aaron. Dichiara di essere un reclutatore per una grossa comunità situata nei pressi di Washington, e che il gruppo di Rick è risultato positivo alla selezione. Dapprima molto diffidente, Rick viene convinto dagli altri a dare retta all’uomo, d’altronde sono senza rifugio e cibo. Il mattino seguente durante la marcia verso la capitale, notano un razzo di segnalazione venire dalla città, Aaron li informa che è uno dei loro che chiede aiuto. Rick ed Abraham lo accompagnano nella metropoli e soccorrono i due compagni, Heath e Scott, quest’ultimo è rimasto ferito gravemente alla gamba. Grazie all’aiuto di altri uomini armati della comunità di Aaron riescono a fuggire e ad entrare ad Alexandria, piccolo gruppo di case circondate da alte mura, dove si trova il gruppo di Aaron. Rick e gli altri si sottopongono ad un colloquio con Douglas, leader di Alexandria, il quale ha il compito di ripartire i compiti in base alle attitudini di ciascuno. Rick accetta il ruolo di sovraintendente della comunità. Douglas accompagna il gruppo di Rick durante un piccolo tour dove mostra loro le case adibite ad usi speciali: un’armeria dove obbliga tutti a lasciare le proprie armi da fuoco (vige la regola di non portare armi all’interno delle mura), un’infermeria, e una casa per le riunioni. Alcuni sono convinti che lì potranno ricominciare una vita normale, altri non ci sperano troppo, come Andrea e Carl. Costui si dimostra poco entusiasta sia per la festa di Halloween che il successivo party di benvenuto tenuto la sera seguente. Rick pensa che la regola imposta da Douglas sulle armi sia sconveniente, perciò organizza insieme a Glenn un modo per riprenderle.

Note
  • Il titolo del volume, fino a poco tempo prima di essere pubblicato, sui cataloghi e in fondo ai volumi nella sezione "di prossima pubblicazione" era stato tradotto come: "La vita in mezzo a loro";
  • Durante il colloquio tra Douglas e Rick, il primo narra di aver letto in rete (prima della venuta degli zombie) la notizia di un padre che divora gli occhi del figlio di quattro anni, una vicenda assai simile è in realtà accaduta in California[1].
Edizione italiana

Robert Kirkman, The Walking Dead, vol. 12: Vivere in mezzo a loro, disegni di Charlie Adlard e Cliff Rathburn, SaldaPress, 2012, p. 144, ISBN 978-88-88435-53-4.

13 THE WALKING DEAD VOL.13: IL CONFINE SUPERATO

(THE WALKING DEAD VOL.13: TOO FAR GONE)

73÷78 novembre 2010 novembre 2012
Trama

Abraham si dirige all’armeria insieme alla squadra di costruzione (designata allo sgombro e all’aggiunta di nuove zone all’interno di Alexandria), dove insieme prelevano alcune armi. Rick e Glenn riescono a trafugare qualche pistola dall’edificio, nel frattempo la squadra di costruzione guidata da Tobin, viene attaccata da un gruppo di vaganti. Grazie alla condotta di Abraham, un membro della squadra di nome Holly, che stava per morire a causa delle regole e del comportamento di Tobin e gli altri, riesce a salvarsi. In seguito a questi avvenimenti Abraham prenderà il comando della squadra. Rick nutre qualche sospetto sul conto di Pete, medico della comunità, dopo averlo visto passare la notte sul portico di casa sua. L’uomo si è giustificato asserendo che ogni tanto lui e sua moglie litigano. Il sovrintendente indaga e scopre proprio dalla donna che l’uomo diverse volte si lascia cogliere dall’ira e picchia sia lei che il loro bambino, Ron. Rick ne fa menzione a Douglas, egli confessa di esserne già a conoscenza da tempo, ma a causa del ruolo di Pete nella comunità, non è mai intervenuto. Grimes torna alla casa di Pete e comincia una lotta a mani nude con l’uomo. I due nella zuffa sfondano una finestra e finiscono in cortile, dove vengono presto raggiunti da altre persone. Douglas intima a Rick di calmarsi, ma l’ex agente sfodera una piccola pistola che teneva nascosta e gliela punta contro. Michonne con una sassata alla nuca lo fa rinsavire, e dopo essersi reso conto di fin dove si era spinto, si scusa con tutti i presenti. In seguito Rick e Douglas discutono dell’accaduto, e a parte l’aspro rimprovero da parte di Douglas di non mettere più in discussione la sua autorità, il leader riconosce che almeno il sovrintendente deve portare un’arma, per evitare che si ripetano altri avvenimenti come quello appena accaduto. Scott muore nel letto dell’infermeria, e dopo avergli ficcato un chiodo nel cranio, Rick, Douglas ed Heath discutono della possibilità di tenere un funerale per l’uomo (cerimonie di questo tipo sono vietate da Douglas), quando davanti a loro appare Pete, che in preda alla collera per essere stato allontanato dalla propria famiglia minaccia Rick con un coltello. Interviene Regina, la moglie di Douglas, che in uno scatto d’ira dell’uomo viene gravemente ferita alla gola. Pete viene bloccato a terra da Spencer, figlio di Douglas, il quale ordina freddamente a Rick di ucciderlo. Il giorno seguente vengono celebrati i funerali di Scott, di Regina e di Pete. Andrea preferisce assolvere al proprio ruolo di sentinella (suggerito da Rick) e si dirige alla torre campanaria fuori dalle mura. Durante i funerali vengono esplosi alcuni colpi d’arma da fuoco,la comunità viene attaccata da un piccolo gruppo di malintenzionati, ma grazie ad Andrea e Rick, hanno la meglio su di loro. Douglas riconosce il valore di Rick, del suo gruppo, e delle sue idee che hanno salvato Alexandria dall’assalto. L’uomo consegna la leadership nelle mani del sovrintendente.

Edizione italiana

Robert Kirkman, The Walking Dead, vol. 13: Il confine superato, disegni di Charlie Adlard e Cliff Rathburn, SaldaPress, 2012, p. 144, ISBN 978-88-88435-56-5.

14 THE WALKING DEAD VOL.14: NESSUNA VIA D’USCITA

(THE WALKING DEAD VOL.14: NO WAY OUT)

79÷84 giugno 2011 marzo 2013
Trama

Aaron ed il suo fidanzato Eric rientrano dall’ennesima perlustrazione in cerca di persone. In seguito al ferimento di Eric, Aaron deciderà e comunicherà a Douglas che non vede più alcuna necessità di uscire a reclutare nuovi membri. Comincia a nevicare, molti vaganti si sono accalcati fuori le mura, a causa della sparatoria avvenuta di recente. Abraham, Glenn ed altri decidono di sfoltirne un po’, utilizzando solo armi da mischia per non attrarne altri. Tuttavia durante l’operazione si rendono conto che sono circondati da un folto gregge di non morti. Per convenienza, oltre che per il pericolo, Rick da’ l’ordine agli altri membri di cominciare a dividere le case. Jessie e Ron scelgono di condividere l’abitazione con Rick e Carl, e tra la donna e Rick nasce l’amore. Le mura di Alexandria cominciano a mostrare segni di cedimento: Glenn, Heath e Spencer lasciano la cittadina per portare del cibo ad Andrea, la quale è rimasta isolata in cima alla torre per diverso tempo a causa dell’assedio dei vaganti. Ciò nonostante sarà la donna a raggiungerli per prima. Nel mentre uno dei pannelli del muro cede, e parte del gregge comincia a riversarsi all’interno di Alexandria. Tobin viene divorato, e Morgan viene morso ad un braccio, che gli viene subito amputato da Michonne. Abraham e gli altri presto si rendono conto di non poter gestire la situazione e come gli altri, si rifugiano nelle proprie abitazioni. Nonostante le cure somministrategli da Denise (chirurgo di Alexandria), Morgan passa a miglior vita. Rick prende la decisione di lasciare l’abitazione, e cospargendosi i vestiti di interiora di zombi, passare inosservato in mezzo al gregge (strategia già usata ad Atlanta), ed uscire da Alexandria. A lui si uniscono Denise, Carl, Michonne, Jessie e Ron. A causa di quest’ultimo, terrorizzato dai vaganti, il gruppo viene attaccato: Ron viene divorato assieme alla madre, a cui Rick amputa il polso a colpi di accetta, costretto dalla presa che esercitava sulla mano di Carl. Douglas, armato di pistola, tenta di aiutarli ma viene morso ad un fianco, e ciò fa partire una scarica di colpi, uno dei quali colpisce e trapassa il viso di Carl, che rimane senza un occhio. Rick lo porta subito nell’infermeria, e dopo aver pregato Denise di salvargli la vita, torna all’esterno per lottare contro i vaganti. Ben presto la foga con cui combattono Rick e Michonne fa correre alle armi anche altri membri della comunità, che si uniscono alla lotta. Andrea, Glenn, Heath e Spencer riescono a rientrare ad Alexandria. La furia di Rick e compagni fa sì che ogni vagante venga eliminato. L’uomo torna all’infermeria, e comincia a parlare al figlio in coma. Rick ha ora chiaro in mente dove ha sbagliato fino ad adesso, e cosa deve fare per proteggere non più solo sé stesso e la sua famiglia, ma tutti coloro che lo circondano.

Note
Edizione italiana

Robert Kirkman, The Walking Dead, vol. 14: Nessuna via d'uscita, disegni di Charlie Adlard e Cliff Rathburn, SaldaPress, 2013, p. 144, ISBN 978-88-88435-60-2.

15 'THE WALKING DEAD VOL.15: RITROVARSI

(THE WALKING DEAD VOL.15: WE FIND OURSELVES)

85÷90 dicembre 2011 agosto 2013
Trama

I morti vengono seppelliti, e i resti dei vaganti bruciati. Rick raduna alcuni membri del suo gruppo assieme ad Heath e Aaron, ed insieme discutono della “nuova visione” che vuole mettere in atto. Cominceranno col fortificare e scavare fossati lungo le mura, e creare un labirinto di auto esterno che servirà a rallentare e tenere lontani i vaganti. Andrea terrà un corso per imparare ad usare le armi da fuoco. Più tardi Carl riprende i sensi e Rick nota, tristemente, che il figlio, a seguito del danno cerebrale riportato ha perso parzialmente la memoria. Non ricorda della morte della madre, né tantomeno dell’esistenza di sua sorella, Judy. Rick gli ricorda tutto ciò che ha dimenticato, ma il ragazzino non sembra scosso, bensì indifferente. Rick assieme ad Andrea, Glenn ed altre persone esplora i dintorni di Alexandria, per controllare se la zona possiede ancora cibo, ma soprattutto allo scopo di creare una mappa delle zone circostanti. Durante la sua assenza, Nicholas (ex amico di Pete) confessa a Spencer e Olivia (membro presente fin dalla creazione di Alexandria) che vede in Rick un pericolo per tutti loro, da’ loro compiti inutili e faticosi che li spinge fuori dalle mura alla mercé dei vaganti. Sostiene che bisogna ucciderlo prima che lui uccida loro. I tre si accorgono che Glenn, non molto distante da loro, ha avuto modo di sentire l’intera conversazione. Nicholas lo minaccia, Glenn allora sfodera una pistola cercando di farlo desistere, ma l’uomo in preda alla furia gli salta addosso, lo disarma e comincia a malmenarlo. Glenn riesce a liberarsi e corre a casa sua, dove si appropria della pistola di Maggie. Il ritorno di Rick e degli altri evita la tragedia, Nicholas si arrende, e con sua stessa sorpresa viene risparmiato dal suo nuovo leader. Dopo aver riportato a casa Carl, e averlo messo a letto, Rick e Andrea rimangono da soli. Gli ultimi avvenimenti li hanno fatti avvicinare e di molto, i due si baciano.

Edizione italiana

Robert Kirkman, The Walking Dead, vol. 15: Ritrovarsi, disegni di Charlie Adlard e Cliff Rathburn, SaldaPress, 2013, p. 144, ISBN 978-88-88435-63-3.

16 THE WALKING DEAD VOL.16: UN MONDO PIÙ GRANDE

(THE WALKING DEAD VOL.16: A LARGER WORLD)

91÷96 giugno 2012 ottobre 2013
Trama

Nonostante le continue uscite degli esploratori, c’è una costante scarsezza di viveri. Rick respinge Andrea, non vuole che muoia, dato che quasi tutti quelli che gli stavano a cuore sono morti. Durante la notte uno sconosciuto armato, spia la comunità tramite un binocolo. Carl si risveglia di soprassalto da un brutto sogno, che non esita a spiegare al padre: ha sognato di quando ha ucciso Ben. Durante un giro di pattuglia di Michonne e Abraham, lo sconosciuto tenta un approccio burrascoso coi due, che sfocia in una lotta dove riesce a disarmarli ben due volte. Dopo esser riuscito a catturare Abraham riesce ad ottenere la possibilità di parlare con Rick. Rivela di chiamarsi Paul Monroe, Jesus per gli amici (per via dell’aspetto fisico), e di vivere in una comunità di circa duecento anime dall’altra parte di Washington, chiamata Hilltop. Vorrebbe instaurare un rapporto commerciale con la comunità di Rick, barattare ciò che hanno in eccesso per ciò di cui hanno bisogno. Dopo aver malmenato ed imprigionato Jesus, ed essersi assicurato che nessun altro stesse spiando o cercando di attaccare Alexandria, Rick decide di dar fiducia a Jesus e di seguirlo insieme a Glenn, Michonne, Andrea e Carl ad Hilltop, attraverso una sicura “rotta commerciale” che lui stesso mostrerà. Dopo un viaggio non troppo facile, giungono alla comunità di Jesus, un enorme terreno composto da molte roulotte, qualche fattoria improvvisata, tutto circondato lunghe mura di legno. All’interno del “Barrington House”, edificio usato come hotel, Rick incontra il leader della comunità, Gregory, la loro discussione viene presto interrotta dall’arrivo trafelato di un membro della comunità, il quale sostiene che uno dei loro, Ethan, ha fatto finalmente ritorno, da solo. Mancano all’appello tre suoi compagni, l’uomo afferma che un certo Negan li ha uccisi perché non hanno rispettato i patti, e tenendosi in ostaggio l’unica donna del gruppo, che libererà solo se lui, Ethan, consegnerà un “messaggio” a Gregory. Ethan accoltella quest’ultimo, ma solo Rick, tra tutti i testimoni, interviene e cerca di fermarlo. La donna avrà vita salva solo se Gregory morirà. Grimes uccide Ethan, due guardie corrono verso Rick armati di lancia (la comunità è sprovvista di proiettili), Jesus si intromette evitando altri spargimenti di sangue, mentre altri prestano soccorso a Gregory. Più tardi spiega a Rick e compagni che Negan è il capo di un pericoloso gruppo che si fa chiamare “i Salvatori”, si fece avanti poco dopo la nascita della comunità e attraverso delle minacce strappò un accordo a Gregory. Metà di tutte le loro scorte di cibo appartiene a loro, in cambio loro mantengono relativamente puliti i dintorni dai non morti. Jesus dice di non sapere quanti elementi abbia Negan sotto il suo comando (è stato visto con venti persone), una volta ha tentato anche di seguirli fino alla loro base, ma il tentativo non andò a buon fine, riuscì a malapena a fuggire. Rick decide di prendere in mano la situazione, se eliminerà la minaccia di Negan, la comunità di Jesus darà ad Alexandria il cibo di cui ha bisogno.

Note
  • Nell’issue americano numero 93 (contenuto in questo volume), Jesus dice che il capo di Hilltop si chiama Kenneth, non Gregory. L'errore non è presente in questo volume.
Edizione italiana

Robert Kirkman, The Walking Dead, vol. 16: Un mondo più grande, disegni di Charlie Adlard e Cliff Rathburn, SaldaPress, 2013, p. 144, ISBN 978-88-88435-63-3.

17 THE WALKING DEAD VOL.17: QUEL CHE FA PAURA

(THE WALKING DEAD VOL.17: SOMETHING TO FEAR)

97÷102 novembre 2012 novembre 2013
Trama

Durante il viaggio di ritorno, il furgone con a bordo i due Grimes, Michonne e Andrea viene costeggiato da alcune motociclette, uno dei centauri intima loro tramite un megafono di fermarsi . Quelle persone esigono tutto ciò che Rick, e chi lo accompagna, possiede. Andrea e Michonne uccidono con facilità tutti gli aggressori tranne quello col megafono. Rick gli si avvicina e gli spiega con tono perentorio che l’accordo tra Negan ed Hilltop non esiste più, ora sono loro a proteggere quella comunità, e ordina al centauro di far recepire il messaggio al suo capo. Tornato ad Alexandria, Rick tiene un discorso nella chiesa con tutti i membri della comunità, per illustrare ciò a cui hanno preso parte, sia per quanto concerne Hilltop che Negan. La sera seguente Rick fa sapere ad Andrea che ha rivisto la sua posizione sulla loro possibile relazione. A causa di un gruppetto di cinque persone capeggiate da un tizio con metà volto sfigurato e armato di balestra, Abraham muore e Eugene viene preso come ostaggio. Questi si presentano dinnanzi al cancello di Alexandria, pretendono di entrare ma Eugene nonostante sia legato reagisce e addenta i genitali dell’uomo. Gli uomini di Negan vengono costretti alla ritirata, ma Rick non vuole farli fuggire e, insieme ad Andrea, li insegue, ma a causa di alcuni vaganti li perdono di vista. Glenn rivela a Maggie che vuole trasferirsi a Hilltop in quanto la percepisce come comunità più sicura: soprattutto ora che Maggie è incinta, sente di aver bisogno di più protezione. Rick ha intenzione di tornare a Hilltop per chiedere aiuto, nonostante molti siano contrari egli è convinto che i Salvatori non attaccheranno di nuovo. Il giorno seguente parte assieme a Heath, Glenn, Maggie, la piccola Sophia (adottata dalla coppia dopo il suicidio della madre, Carol, in carcere), Michonne e Carl. Durante una sosta per la notte, Rick e gli altri vengono presi alla sprovvista e circondati da decine e decine di uomini armati di spranghe, coltelli, mazze e affini. Dal mucchio emerge un uomo robusto armato di mazza da baseball rinforzata con del filo spinato all’estremità, è il leader dei Salvatori, Negan. Egli spiega a Rick che d’ora in avanti sono obbligati a consegnare puntualmente a loro la metà di tutti i loro averi, dopo di che li mette in fila, devono essere “puniti”. Non riuscendo a decidere tira a sorte chi di loro subirà la punizione, Glenn viene estratto. Glenn viene separato dal gruppo, e con un paio di colpi di “Lucille” (nome di battesimo della mazza di Negan) viene ucciso. Non soddisfatto, l’uomo continua a colpire il cranio del già defunto Glenn, fino a ridurlo in poltiglia. Negan ribadisce a Rick Grimes il loro accordo, e che tra una settimana verranno a riscuotere ciò che gli deve. Rick e gli altri avvolgono ciò che rimane di Glenn in una coperta, lo caricano con sé e ripartono verso Hilltop. Qui Rick narra a Gregory e Jesus degli ultimi avvenimenti, ma purtroppo nemmeno loro sapevano di quanti uomini avesse effettivamente al suo comando Negan. Rick abbandona la comunità, lasciandovi Maggie e Sophia che, assieme agli altri abitanti, preparano una cerimonia in onore di Glenn. Jesus decide di unirsi alla lotta e segue Rick. Non appena giungono ad Alexandria, notano che i Salvatori hanno attaccato. Erano numerosi, ma a detta di Andrea erano poco motivati e, dopo aver perso una dozzina di uomini, si sono ritirati. Nessuno è morto ad Alexandria, inoltre hanno catturato Dwight, l’uomo di Negan con metà viso sfregiato. Rick non vuole far infuriare di nuovo Negan, quindi confessa ad Andrea e a Michonne che conviene dare ai Salvatori quello che vogliono, nonostante Eugene lo informi che sarebbe in grado di creare munizioni. Rick col disappunto di molti rilascia Dwight, ma di nascosto sussurra a Jesus di fare i bagagli e pedinarlo, il leader vuole che nessuno ad Alexandria sappia cos’hanno realmente intenzione di fare.

Note
  • Questo volume contiene il numero 100, issue che ha raggiunto grandi risultati di vendita in territorio americano.
  • In fondo al volume c'è un breve editoriale dedicato a tutte variant cover del numero 100.
Edizione italiana

Robert Kirkman, The Walking Dead, vol. 17: Quel che fa paura, disegni di Charlie Adlard e Cliff Rathburn, SaldaPress, 2013, p. 156, ISBN 978-88-88435-73-2.

18 THE WALKING DEAD VOL.18: QUEL CHE SUCCEDE DOPO

(THE WALKING DEAD VOL.18: WHAT COMES AFTER)

103÷108 giugno 2013 febbraio 2014
Trama

Andrea e Carl sono al corrente dei piani di Rick quando Negan effettua il primo “prelievo” ad Alexandria, nel mentre alcuni suoi sottoposti si impegnano a rendere sicura la zona dai vaganti. Jesus viene scoperto e catturato da alcuni compagni di Dwight, tuttavia riesce a fuggire non appena il veicolo sul quale si trova approccia l’ingresso della fabbrica dove risiedono i Salvatori, Dwight decide di non farne parola al proprio leader. Sul posto giunge anche Negan con il camion carico delle scorte sottratte alla comunità di Rick, ma mentre i suoi uomini lo svuotano, dal retro del veicolo parte una scarica di fucile d’assalto che miete diverse vittime. Carl poco prima che Negan uscisse dalle mura di Alexandria si era intrufolato nel veicolo con lo scopo di ucciderlo. Il ragazzino non riesce nell’impresa,ciò nonostante Negan, folgorato dal coraggio del giovane, decide di risparmiarlo e lo porta con se all’interno della struttura. Negan gode di privilegi assoluti nella comunità che governa, le persone si inchinano al suo passaggio e ha a sua disposizione un attico privato con tanto di harem. L’uomo non sembra adirato per la recente perdita di altri uomini, si limita a chiedere a Carl di togliersi la benda dalla ferita sul volto e di cantargli una canzone. Dopo di che lo fa assistere alla punizione corporale che egli stesso infligge ad uno dei suoi uomini per mezzo di un ferro da stiro rovente, stesso procedimento a cui venne sottoposto Dwight. A seguito di una giornata infruttuosa alla ricerca del proprio figlio scomparso, Rick viene svegliato da Jesus mentre riposa durante la notte, ed assieme ad Andrea e Michonne partono alla volta della fabbrica per liberare Carl. Mentre Rick cerca di riflettere su come muoversi in merito, Negan e alcuni dei suoi uomini li intercettano sulla strada verso il rifugio di quest’ultimo. Negan provoca Rick, c’è un breve scontro corpo a corpo tra i due, ma Carl viene liberato ed è illeso. Dopo essere tornati ad Alexandria, Rick invita l’intera comunità a darsi da fare per avere scorte sufficienti prima della prossima visita dei Salvatori. Jesus e Rick discutono delle informazioni ottenute a proposito di Negan. Carl ha riferito di aver visto pochi soldati nella fabbrica e nessuna scorta di munizioni, mentre Jesus sostiene che la maggior parte di essi si trova negli avamposti. Jesus decide di portare Rick a conoscere Ezekiel, eccentrico uomo afroamericano di mezz’età avente una tigre come animale da compagnia, re de “il Regno”, altra comunità nei dintorni di Washington, i cui membri si comportano come fossero in un vero e proprio regno medievale. Ezekiel e Rick, con l’aiuto di Dwight, si mettono d’accordo per imbastire una guerra contro Negan.

Note
Edizione italiana

Robert Kirkman, The Walking Dead, vol. 18: Quel che succede dopo, disegni di Charlie Adlard e Cliff Rathburn, SaldaPress, 2014, p. 156, ISBN 978-88-88435-76-3.

19 THE WALKING DEAD VOL.19: IN MARCIA VERSO LA GUERRA

(THE WALKING DEAD VOL.19: MARCH TO WAR)

109÷114 novembre 2013 aprile 2014
Trama

Jesus si infiltra indisturbato a Hilltop, dietro ordine di Rick informa Maggie del conflitto che sta per svolgersi, e le chiede di tenere d’occhio Gregory per loro, nel caso dovesse riferire qualcosa a Negan, poiché per avere un gruppo di Hilltop da addestrare devono per forza di cose informare anche lui. Jesus si affida a Kal, capo della sicurezza di Hilltop, per radunare le persone che occorrono. Inizialmente il ragazzo non è convinto e tenta di avvisare i Salvatori, ma viene fermato per tempo da Jesus stesso. Rick aggiorna Andrea, Carl e Michonne e, con l’apparente motivo di raccogliere altre scorte, li conduce assieme ad Heath ed Aaron al Regno, da Ezekiel in persona. Il giorno dopo vi giungono anche Jesus, Kal e i combattenti raccolti ad Hilltop. Dwight ha fornito loro l’ubicazione degli avamposti dei Salvatori, perciò Ezekiel ed Andrea propongono di concentrare le loro forze su di essi. Nel contempo Negan e alcuni suoi uomini si presentano alla soglia di Alexandria, in anticipo di qualche giorno, e, appreso da Olivia che Rick è attualmente all’esterno alla ricerca di provviste, viene fatto accomodare presso una delle loro case vuote, in attesa del ritorno dell’ex poliziotto. Spencer, che ultimamente si era dimostrato spesso insoddisfatto della condotta e dell’apparente sottomissione di Rick verso i Salvatori, riesce a parlare con Negan e gli rivela che Rick è una persona instabile, e aggiunge che sarebbe meglio per tutti, anche per i Salvatori, che fosse lui, figlio del precedente leader di Alexandria, a governare quella comunità. A Negan non garba il comportamento del ragazzo, e dopo averlo accusato di essere un vile codardo lo sviscera con un coltello. Rick ed il gruppo con cui era uscito fa ritorno, viene a sapere della morte di Spencer e si calma solo dopo aver ottenuto una spiegazione dell’accaduto da parte di Negan. Mentre quest’ultimo carica metà delle provviste raccolte da Rick, l’ex agente corre da Andrea e le impone di recarsi il più in fretta possibile alla torre campanaria dove si apposta per fare la sentinella. Mentre il gruppo di Salvatori lascia Alexandria, Andrea uccide con un colpo l’autista del loro camion. Sembra che Negan stia per avere la peggio quando Rick e i suoi vengono disarmati da colpi di fucile. Il leader di Alexandria ha fatto male i conti, Negan e gli altri Salvatori che avevano raccolto le provviste all’interno delle mura erano privi di armi da fuoco, ma l’uomo può sempre contare su una squadra di supporto che porta sempre con sé e che aveva fatto appostare nei dintorni di Alexandria. Jesus ed Aaron, che nel frattempo si stavano recando presso un avamposto dei Salvatori, notano che questo è completamente deserto, Jesus riesce ad intuirne il motivo. Mentre Rick e Negan lottano a mani nude, Carl da dietro le mura di Alexandria spara e per sbaglio colpisce Lucille. Essendo l’uomo morbosamente affezionato alla sua arma, pretende che il ragazzino venga gettato al di fuori delle mura in modo che possa ucciderlo di persona. Negan non ottiene quello che chiede, nel frattempo Andrea lotta contro uno dei Salvatori nella torre. Ancora una volta Negan ripete che non può uccidere Rick, ne farebbe un martire, si accinge quindi a sterminare coloro che hanno assaltato il suo camion e che sono rimasti fuori dalle mura. L’arrivo di Jesus, Ezekiel e gli altri riesce a mettere i Salvatori in fuga. Dopo aver appurato che Andrea è ancora viva, Rick e gli altri si ritirano tra le mura di Alexandria. I feriti ricevono le opportune cure, dopo di che Rick svela a Carl che entro un paio di giorni colpiranno Negan e i suoi, ma il ragazzino dovrà rimanere ad Alexandria. Jesus fa notare a Rick come, seppure il suo colpo di testa abbia messo in pericolo tutti, egli sia il motore di tutto. Senza di lui nessuno si sarebbe sollevato contro Negan.

Edizione italiana

Robert Kirkman, The Walking Dead, vol. 19: In marcia verso la guerra, disegni di Charlie Adlard e Cliff Rathburn, SaldaPress, 2014, p. 144, ISBN 978-88-88435-85-5.

Volumi speciali[modifica | modifica wikitesto]

The Walking Dead Script Book[modifica | modifica wikitesto]

Uscito negli USA nel 2005, inedito in lingua italiana, è un albo speciale che raccoglie la sceneggiatura e il copione originale, scritto da Robert Kirkman, dei primi sei albi di The Walking Dead. Per l'occasione, il disegno della copertina è stato affidato a Cliff Rathburn, al tempo l'inchiostratore ufficiale dei lavori di Charlie Adlard.

The Walking Dead #50[modifica | modifica wikitesto]

Pubblicato esclusivamente negli USA nel giugno 2008, l'albo mensile numero 50, contando anche la ristampa, ha avuto ben quattro versioni diverse della copertina, oltre a questo come extra, a fine volume sono stati aggiunti: la storia originale che Kirkman inviò alla Image Comics per proporre la serie, e lo script su cui Tony Moore lavorò per realizzare il primo albo. Riguardo alla prima, l'autore mostra e spiega come all'epoca avesse in mente una storia completamente diversa (almeno per quanto riguarda l'inizio) per Rick e la sua famiglia. Inoltre aveva pensato di chiamarla "Night of the living dead", come l'omonimo film di George A. Romero. Cambiò idea dopo che Jim Valentino, all'epoca editore della Image, gli suggerì di usare un nome da poter possedere come proprietà intellettuale.

The Walking Dead #75[modifica | modifica wikitesto]

Pubblicato esclusivamente negli USA nel luglio 2010, l'albo mensile numero 75 presenta due extra: il primo è il rifacimento della copertina del primo numero della serie per mano di Charlie Adlard. Il secondo consiste in una continuazione fittizia dell'episodio contenuto nell'albo. Dopo che Rick viene colpito da Michonne alla nuca, egli scompare e riappare a bordo di un'astronave aliena, dove riprende i sensi sdraiato su un lettino da ospedale. Aggirandosi per i corridoi trova una tuta da super eroe, e dopo averla indossata abbandona la navetta e cade sulla Terra. Qui incontra vecchi personaggi, come Tyreese, Martinez, Axel, Michonne, il Governatore e Lori. Tutti disegnati e vestiti come in un comic book di stampo supereroistico. La ministoria è interamente a colori, e riprende ciò che era stato mostrato in una delle cover variant del numero 50, ovvero Rick, Michonne, Tyreese e il Governatore disegnati in stile supereroe. Non ha una conclusione, tuttavia Kirkman non continuerà questa alternative story.

The Walking Dead: Le copertine volume 1[modifica | modifica wikitesto]

(The Walking Dead : The Covers) pubblicato negli USA a ottobre 2010 e in Italia a luglio 2012. Volume che raccoglie le copertine dei primi 50 albi mensili, dei primi 8 volumi brossurati (trade paperback), dei primi 4 volumi cartonati (hard covers), e dei primi due volumi omnibus. Ciascun copertina è accompagnata da commenti e schizzi dell'autore e dei disegnatori. In esclusiva per l'edizione italiana, SaldaPress ha inserito come contenuto aggiuntivo la storia inedita di Morgan e Duane, breve racconto di sei pagine pubblicato per la prima volta su Image 2005 Holiday Special e poi ristampato all'interno del trentaquattresimo albo mensile statunitense e del primo compendium, come extra.

The Walking Dead Chronicles: dal fumetto allo schermo tv[modifica | modifica wikitesto]

(The Walking Dead Chronicles: The Official Companion Book) Già pubblicato negli USA a ottobre 2011 è uscito in Italia nel novembre 2012, è un volume basato sui retroscena e altro materiale bonus relativo alla serie a fumetti e alla sua trasposizione televisiva (per quanto riguarda la prima stagione) con l'aggiunta di una sezione dedicata alle differenze presenti nella serie tv.

The Walking Dead Survivors' Guide[modifica | modifica wikitesto]

Già pubblicato negli USA a novembre 2011, ancora inedito in lingua italiana, raccoglie le guide di sopravvivenza dal nr. 1 al nr. 4.

The Walking Dead Speciale: La storia di Michonne[modifica | modifica wikitesto]

Uscito negli USA nell'ottobre 2012 sotto il nome di 'The Walking Dead Michonne Special', in concomitanza con l'inizio della terza stagione della serie televisiva, questo albo ristampa la storia breve sulle origini di Michonne apparsa nell'edizione americana della rivista Playboy del marzo 2012. In sei pagine, la storia racconta come Michonne ha affrontato i primi momenti dell'epidemia. In Italia il volumetto è stato in vendita in anteprima esclusiva per i visitatori della manifestazione del Lucca Comics & Games 2012 in un albo speciale spillato simile a quello originale, oltre alle pagine dedicate alle "origini" di Michonne, è presente anche un capitolo già apparso nel quarto volume brossurato intitolato "La forza del desiderio", e un extra aggiunto dalla SaldaPress consistente in quattro pagine con foto tratte dalla serie televisiva.

The Walking Dead Speciale: La legge del Governatore[modifica | modifica wikitesto]

Uscito negli USA nel febbraio del 2013 sotto il nome di "The Governor Special", questo albo speciale narra una breve storia composta da sei pagine, con il Governatore nei suoi primi giorni come il leader di Woodbury. L'albo in Italia è stato pubblicato dalla SaldaPress nell'ottobre 2013 e si differenzia dall'edizione americana in quanto, oltre alla storia inedita, vi è inserita in aggiunta la storia dell'albo numero 27, ovvero la prima apparizione del Governatore nel fumetto, più quattro pagine extra inerenti sempre il Governatore.

The Walking Dead Numero 1: Speciale 10º Anniversario[modifica | modifica wikitesto]

Uscito negli USA nell'ottobre del 2013, è la ristampa dell'albo numero 1 completamente a colori, per celebrare i primi 10 anni di vita di The Walking Dead. Sia la copertina che i disegni sono stati colorati da Dave Stewart. L'albo, oltre a contenere la storia del numero 1, è arricchito da una nutrita intervista di Eric Stephenson a Robert Kirkman, in più contiene anche il primo abbozzo in bianco e nero del progetto originario di The Walking Dead. L'edizione italiana è stata curata dalla Saldapress, che ha portato l'albo in italiano tra la fine di ottobre e l'inizio novembre durante le quattro giornate del Lucca Comics & Games 2013, ribadendo più volte che l'albo in questione, su gentile concessione della Skybound, sarebbe stato venduto solo ed esclusivamente durante i giorni della fiera e che non avrebbe conosciuto altra sede di vendita all'infuori di Lucca.

Informazioni supplementari[modifica | modifica wikitesto]

Formati[modifica | modifica wikitesto]

  • Albi mensili (issues): formato inedito in Italia, si tratta della principale forma di pubblicazione dell'opera sul territorio statunitense, questa consta in spillati di circa una ventina di pagine di vignette, arricchiti con alcune facciate dedicate alla posta dei lettori, dopo di che viene mostrata la data e la copertina dell'albo successivo. Talvolta, dopo l'angolo della posta, è presente un extra, come ad esempio l'anteprima di un'altra serie a fumetti o una breve rassegna dei personaggi incontrati. Esistono anche albi con copertine variant, alcune di queste però, sono disponibili solo per le ristampe.
  • Volumi trade paperback: formato di pubblicazione principale in Italia, consta di poco più di 140 pagine, raccoglie 6 albi mensili statunitensi. Ogni volume dell'edizione italiana è corredato da un editoriale ad inizio e a fine volume, dove vengono presi e analizzati gli zombie non solo nell'ambito fumettistico. Talvolta ci sono articoli dedicati alla serie tv, e ad altri media ispirati al fumetto.
  • Formato bonelliano: peculiare dei fumetti prodotti in Italia, è stato annunciato al Napoli Comicon del 2012 da Saldapress.Il primo numero è uscito in anteprima a Lucca Comics&Games 2012 con una copertina speciale che presenta un'immagine tratta dalla serie televisiva invece che dal fumetto. Ogni numero esce attorno a metà mese, ed è dotato anch'esso di piccoli editoriali ed extra.
  • Compendium: si tratta del formato più grande di tutti, comprendente 48 albi mensili (l'equivalente di otto volumi brossurati), che include come materiale extra solo una storia di poche pagine inedita (questa a seconda del volume).
  • Volumi cartonati (hardcovers): formato inedito in Italia, esso raccoglie dodici albi mensili della serie regolare (l'equivalente di due volumi brossurati), con l'aggiunta di materiale extra, un formato più grande e copertina rigida.
  • Omnibus: formato inedito in Italia, esso raccoglie ventiquattro albi mensili della serie regolare (l'equivalente di quattro volumi brossurati), con l'aggiunta di materiale extra, un formato più grande e copertina rigida.

Differenze edizione italiana[modifica | modifica wikitesto]

L'edizione trade paperback SaldaPress si differenzia da quella statunitense per due aspetti tecnici: il tipo di carta usata e le copertine. Tutti i volumi relativi a The Walking Dead (compresi gli speciali) vengono stampati su carta patinata, in Italia viene usata una carta non patinata di grammatura più spessa e di qualità superiore a quella dell'edizione originale.

Per quanto riguarda le copertine, le differenze principali sono due:

  • le immagini usate per le copertine dei volumi brossurati sono di formato ridotto rispetto a quello originale;
  • l'edizione italiana presenta, seppur soltanto in bianco e nero e in dimensione ridotta, le copertine dei numeri originali che compongono i volumi, totalmente assenti nei volumi statunitensi.

Il volume The Walking Dead: le copertine volume 1, a differenza dell'edizione statunitense, non ha copertina rigida.

Altri media[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi The Walking Dead (serie televisiva) e The Walking Dead (videogioco).
  • Un adattamento televisivo di The Walking Dead è prodotto dalla TV via cavo AMC, con il regista Frank Darabont in veste di produttore esecutivo, nonché regista e sceneggiatore di alcuni degli episodi: ha esordito il 31 ottobre 2010 negli USA[2].
  • Una trilogia di romanzi incentrata sulle origini di Philip Blake, alias il Governatore. Per ora sono stati pubblicati solo i primi due: The Walking Dead: L'ascesa del Governatore e The Walking Dead: La strada per Woodbury. Racconti scritti da Jay Bonansinga e l'autore della serie a fumetti originale Robert Kirkman, pubblicati in Italia da Panini Books.
  • The Walking Dead il videogioco: è un videogioco a episodi creato dalla Software House Telltale Games. La trama è del tutto slegata da quella del fumetto, la prima stagione segue le vicende di Lee Everett, uomo di colore che a causa dell'epidemia ha evitato la prigione.

Citazione e riferimenti in altre opere audiovisive[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ The Huffington Post The Huffington Post, "Daddy Ate My Eyes": Angel Vidal Mendoza Accused Of Biting Out Son's Eye, Mutilating The Other (VIDEO), The Huffington Post, 19 giugno 2009. URL consultato il 22 agosto 2012.
  2. ^ Locke & Key, il fumetto del figlio di Stephen King diventa serie tv (su Fox). The Walking Dead debutta il 31 ottobre (video), tvblog.it, 25 agosto 2010. URL consultato il 12 settembre 2010.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

fumetti Portale Fumetti: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di fumetti