The Telephone, or L'Amour à trois

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Il telefono
Titolo originale The Telephone
Lingua originale inglese
Genere opera comica
Musica Gian Carlo Menotti
Libretto Gian Carlo Menotti
Atti 1 atti
Epoca di composizione 1947
Prima rappr. 18 febbraio 1947
Teatro Heckscher Theater, New York

Il Telefono (The Telephone, or L'Amour à trois) è un'opera comica in un atto di Gian Carlo Menotti, il quale ha composto sia la musica che il libretto. Commissionata dalla società del balletto fu dapprima presentata in "coppia" con La medium dello stesso Menotti presso il Teatro Heckscer di New York nel febbraio del 1947. La versione per Broadway andò in scena il 1 maggio 1947 presso il Teatro Ethel Barrymore.
Il Teatro Metropolitan Opera House lo rappresenterà una sola volta il 31 luglio 1965.

Ruoli[modifica | modifica sorgente]

Ruolo Voce Cast della prima (18 febbraio 1947)
Direttore: Jascha Zayde
Lucy soprano di coloratura Marilyn Cotlow
Ben baritono Frank Rogier

Sintesi[modifica | modifica sorgente]

Ben, portando con sé un regalo, fa visita a Lucy nel suo appartamento; la motivazione è semplice: vuole chiederle la mano prima di partire per un viaggio. Nonostante i numerosi tentativi di "proposta", Lucy sarà sempre occupata in interminabili conversazioni al telefono ignorando quasi del tutto Ben. Quando Lucy lascia la stanza Ben cerca di tagliare il cavo del telefono, senza successo. Rassegnato e preoccupato di perdere il treno, Ben parte senza chiedere a Lucy di sposarlo. Ma prima di partire Ben fa un ultimo tentativo: chiama Lucy da una cabina telefonica e fa la sua proposta di matrimonio. Lei acconsente e i due si uniscono in un romantico duetto telefonico nel quale Lucy si assicurerà che Ben abbia segnato per bene il suo numero di telefono.

Film e DVD[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

musica classica Portale Musica classica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica classica