Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

The Sky Crawlers - I cavalieri del cielo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
The Sky Crawlers - I cavalieri del cielo
Sky Crawlers.jpg
Titolo originale Sukai Kurora (スカイ・クロラ?)
Lingua originale giapponese
Paese di produzione Giappone
Anno 2008
Durata 117 min.
Colore colore
Audio sonoro
Rapporto 1.78:1
Genere animazione, fantascienza, guerra
Regia Mamoru Oshii
Soggetto Hiroshi Mori
Sceneggiatura Chihiro Itō
Casa di produzione Production I.G
Art director Kazuo Nagai
Character design Tetsuya Nishio
Mecha design Atsushi Takeuchi
Animatori Tetsuya Nishio
Musiche Kenji Kawai
Doppiatori originali
Doppiatori italiani

The Sky Crawlers - I cavalieri del cielo (スカイ・クロラ, Sukai Kurora?) è un lungometraggio di animazione giapponese, diretto da Mamoru Oshii e prodotto dalla Production I.G, distribuito dalla Warner Bros. nel 2008. Presentato in concorso alla 65ª Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia. In Italia è stato pubblicato e distribuito in DVD dalla Dall'Angelo Pictures, e trasmesso da Rai 4 domenica 26 dicembre 2010.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

La trama narra di un presente alternativo (ucronia) in cui alcuni ragazzi chiamati kildren sono cloni destinati a vivere un’eterna adolescenza, senza mai invecchiare. I kildren vivono nella consapevolezza che ogni giorno potrebbe essere l'ultimo, perché il loro ruolo è quello di pedine in una guerra mondiale appaltata alle grandi industrie belliche che la conducono secondo gli ordini degli stati coinvolti. Il film si incentra sulla storia di un gruppo di kildren piloti di aerei della giapponese Rostock, l'industria bellica che combatte per la Confederazione europea contro l'americana Lautern. Nella loro ripetitiva realtà, apparentemente priva di emozioni profonde, qualcosa sembra però cominciare a cambiare.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Tratto dalla serie di romanzi dal titolo omonimo di Hiroshi Mori, il film è uscito nelle sale giapponesi il 2 agosto 2008. Realizzato dalla Production I.G, la sceneggiatura è stata scritta da Chihiro Itō, il character design è di Tetsuya Nishio e la musica di Kenji Kawai. Lo scrittore Mori, secondo cui questa era la sua opera più difficile da adattare, ha acconsentito a cederne i diritti solo quando ha appreso del coinvolgimento di Mamoru Oshii nel progetto.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]