The President's Staff

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
The President's Staff
Logo The President's Staff.JPG
Logo del film The President's Staff
Titolo originale The President's Staff
Lingua originale inglese
Paese di produzione Italia
Anno 2013
Durata 104 min
Colore colore
Audio 5.1
Rapporto 2.35:1
Genere fantascienza
Regia Massimo Morini
Soggetto Massimo Morini
Sceneggiatura Massimo Morini
Joe Amianto (co-sceneggiatore)
Enrica Guidotti (revisione)
Casa di produzione La Flotta
Rai Cinema
Fotografia Ugo Menegatti
Montaggio Michele BB Badinelli
Effetti speciali Andrea Chiantore
Musiche Buio Pesto
Tema musicale Massimo Morini
Scenografia Andrea Corbetta
Costumi Anna Barabino
Trucco Anna Olivieri
Interpreti e personaggi

The President's Staff è un film di fantascienza del 2013, diretto da Massimo Morini, leader del gruppo musicale dei Buio Pesto, co-prodotto da Rai Cinema, destinato alla rete web e al mercato internazionale.

Fa parte di un gruppo di 10 "Web Movies" co-prodotti da Rai Cinema, ognuno dei quali è stato immesso in rete mensilmente, tra marzo e novembre 2013, sul sito Rai Cinema Channel. Il film è stato immesso in rete ad agosto 2013, ed ha ottenuto il maggior numero di visualizzazioni di tutti gli altri "Web Movies".

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Per 24 ore restano segregati nello Studio Ovale della Casa Bianca quattro persone: il Presidente degli Stati Uniti, una stagista e due tecnici delle fibre ottiche. Un sedicente commando extraterrestre annuncia via email al Presidente che la stanza è stata minata e che non si potrà più né uscire, né entrare. Inizia un lunghissimo travaglio psicofisico di queste quattro persone che, persi i propri ruoli, diventano quattro puri condannati a morte. La verità, poco alla volta, grazie ai colloqui che il Presidente tiene attraverso la porta d’ingresso con il suo staff, verrà a galla. Chiude il film un clamoroso colpo di scena con un finale a sorpresa.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film è stato girato in inglese e successivamente doppiato per la versione italiana. È stato girato interamente in interni, in una ricostruzione accurata in scala 9:10 dello Studio Ovale della Casa Bianca di Washington. Il set è stato allestito presso il Cineporto di Genova e le riprese sono state effettuate a novembre 2012 in soli 10 giorni.

Cast[modifica | modifica wikitesto]

Scenografie[modifica | modifica wikitesto]

Il set, ovvero la riproduzione dello Studio Ovale della Casa Bianca, è stato fedelmente e accuratamente ricostruito in un blocco unico, per cui per entrare sul set non vi era altro modo che entrare dalla porta principale. All'interno del set vi era una colonna portante in posizione centrale, che è stata abilmente esclusa dalle riprese. Nonostante la presenza ingombrante nel montaggio non si riesce nemmeno a comprendere dove fosse.

La produzione ha interpellato un ex-collaboratore del governo degli Stati Uniti che aveva lavorato parecchio tempo nello Studio Ovale per avere informazioni su ogni minimo dettaglio della stanza. Il regista ha mandato un elenco di 50 domande a 10 delle quali l'ex collaboratore ha risposto: "Top Secret".[senza fonte]

Nello Studio Ovale ci sono solitamente 7 quadri, di cui due fissi (George Washington sopra il camino e Abramo Lincoln a destra della porta principale). Gli altri 5 sono scelti e portati dal presidente al momento dell'insediamento. Sul set del film sono stati affissi 5 quadri legati a personaggi direttamente coinvolti nel film: due quadri raffiguranti Bogliasco (uno scorcio del paese e la vecchia sede degli studi dei Buio Pesto) per il regista Massimo Morini, un quadro raffigurante il lungomare di Varazze per l'attrice Giorgia Würth, un quadro raffigurante Boccadasse (uno storico e suggestivo quartiere di Genova) e uno raffigurante uno scorcio di Seborga, paese di provenienza di Angelo Bassi, titolare di Mediterranea Productions, distributore di tutti i film di Massimo Morini eccetto questo.

Durante le riprese si è scoperto che l'associazione tra nomi e cognomi, detta name game, coinvolgeva in modo casuale molti degli attori presenti sul set. Il secondo nome degli attori americani Chance Mullen e David Callahan è Wayne, cognome dell'alter ego del supereroe Batman, nel cui ultimo film aveva recitato Tomas Arana e nel precedente aveva recitato Tommy Campbell. Tomas Arana ha recitato nel film L'ultima tentazione di Cristo nel ruolo di Lazzaro, nome dell'ultimo altro attore Lazzaro Calcagno. Inoltre Tommy Campbell è nipote dell'attore americano Sorrell Booke, meglio conosciuto come Boss Hogg del telefilm Hazzard, nel quale la macchina dei protagonisti di chiamava Generale Lee, come il generale co-protagonista di questo film.

Al termine delle riprese, in previsione del disallestimento della scenografia, i Buio Pesto, vestiti da artificieri, hanno girato il videoclip della loro canzone O Libbro di Muri, nel quale imbrattano e distruggono lo Studio Ovale.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film, in versione italiana, è stato immesso in rete dapprima in streaming su Cubovision a maggio 2013 e successivamente sul canale web Rai Cinema Channel ad agosto 2013.

Il 23 gennaio 2014 uscirà in Italia il DVD nella versione italiana, distribuito da 01 Distribution.

Nel 2014, in data da definirsi, andrà in onda su Rai Movie.

Citazioni[modifica | modifica wikitesto]

Numerosissime sono le citazioni verbali di altri film e di personaggi molto noti in tutto il mondo, poiché la trama verte proprio sull'associazione di nomi e cognomi famosi, detta name game.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]