The Piglet Files

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
The Piglet Files
Titolo originale The Piglet Files
Paese Regno Unito
Anno 1990
Formato serie TV
Genere sitcom
Stagioni 3
Episodi 21
Durata 25 minuti
Lingua originale inglese
Caratteristiche tecniche
Aspect ratio 4:3 - 1.33:1
Colore colore
Audio stereo
Crediti
Regia Robin Carr
Interpreti e personaggi
Montaggio Graham Sisson (4 episodi 1990-1992)
Musiche Rod Argent(2 episodi 1990-1992), Peter Van Hooke (2 episodi 1990-1992)
Costumi Sue Born-Thompson (2 episodi 1990-1992), Robin Pidcock (2 episodi 1990)
Produttore Robin Carr
Prima visione
Prima TV Regno Unito
Dal 7 Settembre 1990
Al 10 Maggio 1992
Rete televisiva London Weekend Television

The Piglet Files è una serie televisiva britannica prodotta dalla London Weekend Television[1] (ora parte della Granada Television[2]). Lo show è stato prodotto per 3 stagioni per un totale di 21 episodi, trasmessi tra il 1990 ed il 1992.

La serie segue la vita dell'insicuro agente dell'MI5 Peter "Piglet" Chapman, impegnato nell'addestramento di altri agenti suoi sottoposti nell'uso dei gadget da spie e mentre tiene nascosto il suo vero lavoro alla moglie Sarah.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Nei primi anni '90, nel periodo tra la caduta del muro di Berlino ed il collasso dell'Unione Sovietica, l'IM5 combatte le spie sovietiche che si trovano nel Regno Unito mentre affronta l'inettitudine dei loro stessi agenti, messi in ridicolo dal fatto che l'Unione Sovietica non è più una minaccia e senza menzionare la Francia. Ma l'MI5 sa di più, ed infatti, i sovietici stanno tramando qualcosa.

In un tentativo di alleviare l'incompetenza dei suoi agenti, l'MI5 convince l'insegnante dell'università locale Peter Champan ad accettare la loro offerta di assunzione, facendolo licenziare dall'università e non lasciandogli quindi altra scelta. I suoi nuovi capi Maurice Drummond e Andrew Maxwell assegnano Peter alla nuova divisione tecnologica, ma c'è un problema. Peter ora insiste per avere un nome in codice, per nascondere la sua identità nel mondo dello spionaggio. Peter inizialmente chiede come nome "Puma", poi "Panther", ma entrambi erano già utilizzati. Quindi viene scelto l'unico nome rimanente con iniziale P: Piglet. "Piglet" si unisce agli altri agenti in missione sul campo, ma questo è principalmente per assicurarsi che l'MI5 riceva indietro il suo equipaggiamento.

Ora, Peter "Piglet" Chapman deve affrontare gli assassini e doppi agenti sovietici mentre tiene la sua identità di tecnico dell'MI5 segreta da tutti quanti, compresa sua moglie Sarah.

Personaggi[modifica | modifica sorgente]

Episodi[modifica | modifica sorgente]

  • Prima serie (1990)
    • "A Question of Intelligence" (7 Settembre)
    • "Fair Exchange" (14 Settembre)
    • "A Room with a View" (21 Settembre)
    • "The Ice-Man Cometh" (28 Settembre)
    • "The Beagle Has Landed" (5 Ottobre)
    • "Now You See It" (12 Ottobre)
    • "A Private Member's Bill" (19 Ottobre)
  • Seconda serie (1991)
    • "The Wright Stuff" (3 Maggio)
    • "Red Spy at Night" (10 Maggio)
    • "Piglet in a Trough" (17 Maggio)
    • "The Wrong Combination" (24 Maggio)
    • "Trouble with Reception" (31 Maggio)
    • "The Hunt for Red Decoder" (7 Giugno)
    • "Undercover Activity" (14 Giugno)
  • Terza serie (1992)
    • "Guerillas in the Mist" (29 Marzo)
    • "Sweet and Sour Piglet" (5 Aprile)
    • "Sex, Spies and Videotape" (12 Aprile)
    • "In Which We Serve" (19 Aprile)
    • "The Plane Truth" (26 Aprile)
    • "Under New Management" (3 Maggio)
    • "With Friends Like These" (10 Maggio)

Pubblicazioni DVD[modifica | modifica sorgente]

La prima serie di The Piglet Files è stata pubblicata in DVD da Network DVD, seguita dalla seconda serie nell'aprile 2012, con la terza (e ultima) serie dello show pubblicata nel novembre 2012.

DVD Data di Pubblicazione
La serie completa 1 17 Gennaio 2011
La serie completa 2 16 Aprile 2012
La serie completa 3 12 Novembre 2012
Box: le serie complete da 1 a 3 Sconosciuto

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Questa serie televisiva è stata messa in onda dalla rete LWT, che è stata attiva tra il 1968 e il 2002. Successivamente è stato creato un sito in cui si possono trovare ancora informazioni, immagini e videoclip che riguardano le trasmissioni della LWT durante il periodo di attività (EN) Ultimate LWT a tribute to LWT London Weekend Television
  2. ^ Granada Television è una rete televisiva che ha cambiato nome nel 2004 in (EN) ITV

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]