The More You Ignore Me, the Closer I Get

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
The More You Ignore Me, the Closer I Get
Artista Morrissey
Tipo album Singolo
Pubblicazione 28 febbraio 1994
Durata 3:43
Album di provenienza Vauxhall and I
Genere Alternative rock
Indie pop
Etichetta Parlophone
Produttore Steve Lillywhite
Registrazione Estate 1993
Formati 7", 12", CDs
Morrissey - cronologia
Singolo precedente
(1992)
Singolo successivo
(1994)

The More You Ignore Me, the Closer I Get è un brano del cantante inglese Morrissey.

Primo singolo estratto dall'album Vauxhall and I, il disco venne pubblicato il 28 febbraio del 1994 dalla Parlophone e raggiunse la posizione numero 8 della UK Singles Chart e la numero uno della Modern Rock Tracks, la classifica della rivista americana Billboard.[1]

Realizzazione[modifica | modifica wikitesto]

Scritto in collaborazione con Boz Boorer e registrato nell'estate del 1993, il disco vide per la prima volta la presenza di Steve Lillywhite in qualità di produttore, in un lavoro di Morrissey.

La copertina ritrae una foto del cantante, realizzata da Linder Sterling.[2] Il videoclip promozionale, diretto da Mark Romanek, è stato realizzato utilizzando immagini di Morrissey che interpreta il brano in un corridoio, tra lampade penzolanti e con foto di David Baxter attaccate alle pareti e tratte dall'autobiografia di Terence Stamp, dal titolo Coming Attraction. L'attrice-bambina che compare nel video è la figlia di Boz Boorer, chitarrista della band.[3][4]

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

  • UK 7"
  1. The More You Ignore Me, the Closer I Get - 3:44
  2. Used to Be a Sweet Boy - 2:49
  • UK 12" / CDs
  1. The More You Ignore Me, the Closer I Get - 3:44
  2. Used to Be a Sweet Boy - 2:49
  3. I'd Love To - 4:50

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Passions Just Like Mine - Release Info
  2. ^ Vulgarpicture - Artwork
  3. ^ Passions Just Like Mine - Official Video
  4. ^ Youtube - Official Video
Rock Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Rock