The Lounge Lizards

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
The Lounge Lizards
Paese d'origine Stati Uniti Stati Uniti
Genere Jazz
Periodo di attività 1979 – in attività
Album pubblicati 9
Studio 4
Live 5

I The Lounge Lizards sono un gruppo jazz statunitense formati nel 1979 a New York e guidati dal sassofonista John Lurie.

Inizialmente venivano identificati ironicamente come un gruppo di "finto jazz" per il loro stile che univa il punk rock e la no wave newyorkese a forti dosi di jazz, vennero col tempo sempre più apprezzati per la loro originalità che univa esperienze musicali raccolte da tutte le parti del mondo.

Furono fondati il 4 giugno del 1979 da John Lurie, con suo fratello Evan (piano e organo), Arto Lindsay (chitarra), Steve Piccolo (basso), e Anton Fier (batteria).

Il loro primo concerto in Italia fu nel 1981 in occasione del festival ELECTRA1 - Festival per i fantasmi del futuro[1] svoltosi a Bologna il tra il 17 ed il 20 giugno. Oltre ai Lounge Lizards erano presenti i Bauhaus, i DNA, Brian Eno, Peter Gordon, i Chrome, Gaznevada, i N.O.I.A., i Rats, i Band-Aid ed il gruppo teatrale Magazzini Criminali[2].

Il gruppo ha subito col tempo moltissimi cambi di formazione, hanno fatto parte del gruppo tra gli altri: Marc Ribot, Erik Sanko, Peter Zummo, Oren Bloedow, Jane Scarpantoni, Steven Bernstein.

Membri passati[modifica | modifica wikitesto]

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Album studio[modifica | modifica wikitesto]

Album dal vivo[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Livia Satriano, No Wave. Contorsionismi e sperimentazioni dal CBGB al Tenax, Fano, Crac edizioni, 2012, ISBN 978-88-97389-04-0.
  2. ^ Oderso Rubini, Andrea Tinti (a cura di), Non disperdetevi. 1977-1982 San Francisco, New York, Bologna. Le città libere del mondo, Milano, Shake edizioni, 2009, ISBN 978-88-88865-89-8.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]