The Litanies of Satan

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
The Litanies of Satan
Artista Diamanda Galás
Tipo album EP
Pubblicazione 1982
Durata 29 min : 51 s
Genere Musica sperimentale
Etichetta Y Records[1]

The Litanies of Satan è l'EP[1] di debutto della cantante statunitense Diamanda Galás.

Contenuto[modifica | modifica wikitesto]

Il brano omonimo, che occupa l'intero lato A del disco, è ispirato a Les Litanies de Satan di Charles Baudelaire.

Wild Women with Steak-Knives, che occupa il secondo lato dell'album, è un lungo assolo vocale in cui la Galàs si produce in un completo repertorio di urla, grida e versi, apparentemente caotici ma in realtà sapientemente controllati ed emessi grazie ad una profondissima concentrazione, rappresentando di fatto uno dei brani cantati musicalmente più radicali della storia.[2]

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Lato A[modifica | modifica wikitesto]

  1. The Litanies of Satan – 17:48

Lato B[modifica | modifica wikitesto]

  1. Wild Women with Steak-Knives (The Homicidal Love Song for Solo Scream) – 12:04

Crediti[modifica | modifica wikitesto]

  • Diamanda Galás – Voce
  • Dave Hunt – produzione; ingegnere del suono per "The Litanies of Satan"
  • Dick O'Dell – produttore esecutivo
  • Richard Zvonar – ingegnere del suono per "Wild Women with Steak-Knives"
  • Durane Rene Begault – assistente ingegnere del suono per "Wild Women with Steak-Knives"
  • Will Gullette – foto di copertina
  • Martyn Lambert – copertina

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Scheda su The Litanies of Satan in Discogs
  2. ^ The History of modern music - scheda su Diamanda Galàs - Piero Scaruffi

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica