The Lays of Beleriand

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
The Lays of Beleriand
Autore J.R.R. Tolkien curata dal figlio Christopher Tolkien
1ª ed. originale 1985
Genere raccolta di testi
Sottogenere fantasy
Lingua originale inglese
Ambientazione Arda
Serie The History of Middle-earth
Preceduto da Racconti perduti
Seguito da The Shaping of Middle-earth
The History of Middle-earth
Volume III

The Lays of Beleriand ("I lai del Beleriand") è il terzo volume, pubblicato nel 1985 in lingua inglese, della The History of Middle-earth, una raccolta postuma di scritti di J.R.R. Tolkien curata dal figlio Christopher Tolkien. È inedito in italiano, come i volumi successivi.

Il volume contiene due lunghi poemi. Il primo, The Lay of the Children of Húrin ("Il Lai dei figli di Húrin"), è composto in versi allitterativi; fu scritto tra il 1920 e il 1925, e narra delle vicende di Turin Turambar attraverso due versioni della storia.

Il secondo poema è The Lay of Leithan ("Il Lai di Leithan") in distici ottosillabici in rima baciata, scritto tra il 1925 e il 1931. Anche questo esistente in due versioni, narra della storia di Beren e Luthien, modificata da Tolkien dopo la fine della stesura de Il Signore degli Anelli. In particolare questo poema è accompagnato da un commento di C.S. Lewis, grande amico di Tolkien, scritto in chiave comica.

Infine il volume contiene i brevi abbozzi di tre poemi mai scritti, poiché la loro stesura fu presto abbandonata: The Flight of the Noldoli ("La fuga dei Noldoli"), The Lay of Earendel ("Il Lai di Earendel") e The Lay of the Fall of Gondolin ("Il Lai della Caduta di Gondolin").

Le prime versioni dei lunghi poemi corrispondono cronologicamente agli anni dei primi scritti di Tolkien, più o meno contemporanei ai Racconti perduti, mentre la versione più tarda di The Lay of Leithian è contemporanea alla stesura del Signore degli Anelli.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

  • Gli Ainur, gruppo progressive rock italiano, hanno composto 2 album ispirati ai Lays of Beleriand: Children of Hurin, secondo disco del gruppo (2007) e il terzo, in uscita a giugno 2009, sarà intitolato Lay of Leithian.