The Hunchback (film 1997)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
The Hunchback
Titolo originale The Hunchback
Paese USA, Ungheria, Canada, Repubblica Ceca
Anno 1997
Formato film TV
Genere drammatico
Durata 98 min.
Lingua originale inglese
Caratteristiche tecniche
Aspect ratio 1,33 : 1
Colore Colore
Audio Stereo
Crediti
Regia Peter Medak
Soggetto dal romanzo di Victor Hugo
Interpreti e personaggi
Prima visione

The Hunchback è un film per la televisione del 1997 diretto da Peter Medak, tratto dal romanzo di Victor Hugo Notre-Dame de Paris.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Parigi fine Quattrocento. Quasimodo, il campanaro gobbo e sordo della cattedrale Notre Dame, a causa della sua bruttezza è segregato nel campanile dal subdolo arcidiacono Claude Frollo, suo padre adottivo, ma entrambi però sono innamorati di Esmeralda, una bellissima donna della tribù degli zingari capitanata da Clopin Trouillefou. La donna viene accusata di omicidio e condannata all'impiccagione. Quasimodo però la salva e la nasconde nella cattedrale dove ha diritto di asilo. Pur convinta inizialmente che il suo salvatore sia un orribile mostro malvagio, Esmeralda pian piano si affeziona. Nonostante il suo amore per la giovane, Frollo odia gli zingari ed infatti, nonostante gli sforzi di Quasimodo per difendere Esmeralda, l'arcidiacono la fa arrestare. Quasimodo scoppia a piangere e là Frollo gli rivela di essere corrotto, poiché sposato e vedovo, e di essere suo padre, portato ad odiare gli zingari per come gli hanno ridotto il figlio, ovvero Quasimodo, prima che venisse ritrovato da neonato. Dette queste parole Frollo, usando il gatto a nove code, picchia il figlio senza pietà. L'impiccagione di Esmeralda al cospetto di Re Luigi XI è interrotta dagli zingari i quali ingaggiano una lotta contro le guardie dell'infido re, che muore durante la lotta, conclusasi con la vittoria degli zingari. Esmeralda, correndo sulla torre della cattedrale dove Quasimodo e Frollo stanno lottando, rischia di essere uccisa dalla spada di quest'ultimo, che trafigge Quasimodo, il quale aveva usato il suo corpo come scudo per salvarla. Ma nei suoi ultimi sforzi il campanaro riesce ad uccidere Frollo facendolo cadere dalla cattedrale, e muore pure lui subito dopo sotto gli occhi dei due innamorati addolorati, Gringoire ed Esmeralda.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]