The Goon (fumetto)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Curly Brackets.svg

The Goon è una serie a fumetti scritta e disegnata da Eric Powell. La serie è permeata da un'atmosfera che mischia comicità e violenza e che tende in maniera preponderante verso il paranormale. Diverse storie infatti riguardano diverse creature non morte come zombie, fantasmi, divoratori di carogne, mutanti, scimmioni-puzzoni con un innaturale appetito per le torte di mirtilli, calamari giganti, bande di malavitosi, scienziati pazzi, alieni extra-dimensionali, robot e molto altro ancora.

Pubblicazioni[modifica | modifica sorgente]

The Goon debutta sulla rivista americana Dreamwalker#0 (Marzo 1998) pubblicata dalla Avatar Press in un'anteprima di 4 pagine. Tale anteprima è stata poi stampata in The Goon#1 dove si vede per la prima volta il personaggio principale. Powell tuttavia era scontento della qualità di pubblicazioni della Avatar Press e dopo sole 3 uscite smise di produrre nuovo materiale, attendendo fino al termine del suo contratto. A quel punto, non essendo in grado di trovare qualcuno che pubblicasse i suoi lavori, decise di pubblicare autonomamente il suo lavoro e nel 2002 fonda la Albatross Exploding Funny Books. Le sue autopubblicazioni catturarono l'attenzione della Dark Horse Comics che nel 2003 iniziò a pubblicare The Goon come periodico mensile.
Nel corso della sua carriera Eric Powell ha collezionato quattro Premi Eisner proprio grazie a The Goon.

Nel 2011 è stato realizzato un cortometraggio omonimo basato sull'opera di Powell.

Personaggi Principali[modifica | modifica sorgente]

Goon[modifica | modifica sorgente]

Goon è un orfano cresciuto da sua zia Kizzie, una donna che si esibiva come forzuta in un circo itinerante. Goon passa la prima parte della sua infanzia lavorando nel circo aiutando come può. Quando il boss mafioso Labrazio si nascose nel circo Goon si intrufolò nel carrozzone dove si era sistemato poiché incuriosito dalla reputazione dell'uomo. Labrazio mostrò al ragazzo un libretto che conteneva i nomi di tutte le persone a cui aveva fatto un favore, dei suoi nemici e di tutti quelli che gli dovevano dei soldi. Tuttavia la polizia riesce a rintracciare Labrazio ed a circondare il carrozzone. Nella sparatoria che segue il gangster si fa scudo col piccolo Goon e spara a zia Kizzie che tenta di proteggere il bambino, uccidendola. Quando poi Labrazio definisce Kizzie come "stupida vacca" per il gesto compiuto Goon perde il controllo e fracassa il cranio del malavitoso con una roccia. Sostenendo che il gangster gli doveva qualcosa Goon prende il libretto di Labrazio (e il suo cappello) e prende il controllo dei suoi affari spacciandosi come suo braccio destro. Estorcendo soldi ai commercianti in cambio di protezione, si sbarazza dei debitori fannulloni e a chi gli domanda dove sia il suo capo racconta che Labrazio è ancora vivo ma si sta nascondendo dai suoi nemici e dalla polizia.
Goon è una figura imponente, normalmente indossa pantaloni verdi, una maglietta bianca o nera ed il cappello preso dal cadavere di Labrazio. A volte porta un maglione blu con righe verdi sulle maniche - un ricordo dei giorni in cui giocava con la squadra di football della città. Ha occhi azzurri eccezion fatta per il sinistro che è cieco, perso probabilmente quando si è procurato la cicatrice che deturpa il lato sinistro del volto, e ha capelli castani tagliati corti quasi sempre coperti dal caratteristico cappello.

Franky[modifica | modifica sorgente]

Dopo aver ucciso Labrazio Goon incontra Franky, un ragazzino codardo molestato continuamente da alcuni bulletti. Diventa velocemente il suo migliore amico quando Goon picchia il capo dei bulli che lo tormentavano. Goon coinvolge Franky nei suoi intenti criminali, progettando di bruciare il negozio di un barbiere che si era rifiutato di pagare la protezione a "Labrazio". Durante il tentativo di incendiare il negozio vengono attaccati da alcuni zombie. Franky, sebbene non credeva di esserne in grado, riesce ad ucciderne uno difendendosi. Da quel momento sviluppa una personalità da duro ed assume la posizione di braccio destro di Goon. Franky di solito indossa un paio di pantaloni marroni con delle bretelle, una canottiera e calca un Fedora sulla sua testa pelata. I suoi occhi sono disegnati senza pupille. Franky non ha minimamente delle capacità fisiche paragonabili a quelle di Goon ma si è rivelato utile molte volte, più che altro guardando le spalle a Goon o fornendogli un paio di mani in più in caso di aiuto. La sua mossa preferita è piantare un coltello in un occhio all'avversario gridando "Occhio per occhio!" (in inglese "Knive to the eye!").

Il Prete[modifica | modifica sorgente]

La nemesi di Goon, il Prete è un uomo misterioso che vive a Lonely Street, protetto da ogni lato dalle sue orde di non morti. Il Prete Zombie (altre volte chiamato Il Senza Nome o con altri nomi) è immerso nell'occulto e sembra intenzionato a costruire la sua armata marcescente, forse per arrivare un giorno a conquistare l'umanità. Ha un volto grinzoso un aspetto piccolo, magro ed emaciato che ricorda quello di uno zombie ed indossa un cilindro viola con un volto umano scorticato cucito sopra. Le sue creazioni più numerose sono i cadaveri verdastri che occupano tutta Lonely Street, ma più di una volta è anche riuscito a rianimare un enorme scimmia. Il male sembra essere attratto da lui, megere e orribili pipistrelli giganti proteggono la sua fortezza, ed un demone dall'aspetto di capra gli presta consiglio quando necessario.
Recentemente si è scoperto come il Prete Zombie sia egli stesso una creatura demoniaca, forse la creatura che ha ispirato la storia di Tremotino, costretto a passare mille anni all'inferno dopo che una principessa scoprì il suo vero nome. Il vero nome del Prete è un segreto gelosamente custodito poiché chiunque lo conosce può esercitare un grande potere su di lui.

Avvoltoio[modifica | modifica sorgente]

Quando era ancora "vivo" Avvoltoio era uno sceriffo in una città dell'ovest finché non è arrivato il Prete Zombi presentandosi come missionario. Essendo l'unico che dubitava delle parole e delle opere del Prete, Avvoltoio venne emarginato dalla sua gente e cadde in una spirale discendente di alcolismo alimentato dalla sua disperazione. Intanto la città era stata colpita da una pestilenza che uccise tutti gli abitanti per poi farli risorgere dalle proprie tombe. Dopo essere stato dileggiato dal Prete Zombie per non essere stato in grado di proteggere i suoi concittadini lo sceriffo venne consumato dal fuoco della vendetta, egli si aprì una via di fuga macellando gli zombie che infestavano la città fino a piombare nel campo del Senza Nome. Il Prete, terrorizzato, tentò di usare le sue arti necromantiche contro lo sceriffo, ma invece che tramutarlo in zombie il suo incantesimo ebbe l'effetto inverso. Egli divenne un uomo divorato da una fame insaziabile per la carne dei morti, cosa che gli valse il nome di "Avvoltoio". Negli anni che seguirono Avvoltoio inseguì il Prete per tutto il paese con l'unico scopo in mente di vendicare la città che non era riuscito a proteggere. Quando l'inseguimento del Prete lo condusse in città Avvoltoio strinse amicizia con Goon e Franky, salvandoli da un'imboscata degli zombie guidata dal secondo del Prete: Lazlo. Dopo aver raccontato loro la sua storia li informò che era deciso a raggiungere la torre del Prete. Nonostante le proteste di Goon egli continuò la sua caccia arrivando fino a Lonely Street. Lì Avvoltoio si trova ad essere circondato da un'orda di zombie, combatte fino a scaricare le proprie pistole e quando l'ultimo colpo viene sparato la vignetta diventa nera.

Creature[modifica | modifica sorgente]

Zombie: gli zombie sono i principali servitori del Prete Zombie. Ben pochi sembrano essere in grado di parlare o di compiere altri compiti complessi. Rianimati tramite la necromanzia gli zombie seguono esclusivamente gli ordini del Prete. Franky e Goon si riferiscono ad essi chiamandoli "smascellati" o "torte di vermi".
Hobo: gli Hobo sono i signori cannibali che comandano nella regione della foresta chiamata "Giungla degli Hobo". La cultura degli Hobo è completamente separata da quella del resto del mondo, talmente tanto da avere un proprio linguaggio ed il loro aspetto ricorda più quello dei cavernicoli che degli esseri umani.
Bruno: robot costruiti dal dott. Hieronimus Alloy, tutti inspiegabilmente chiamati Bruno e distinti solamente dal numero che segue il nome. Questi droni hanno un aspetto fortemente retrò e sono equipaggiati con diverse armi che spaziano dai cannoni a raggi laser fino a guantoni da boxe.
Fognaroli: una razza di grandi creature simili a delle scimmie che abitano le paludi attorno alla città. Sebbene la loro intelligenza sia bassa essa è compensata da una forza smisurata che ha aperto ai Fognaroli diverse carriere nell'ambiente criminale.
La Milizia Aviotrasportata dei Molluschi Comunisti: uno squadrone di immensi polipi capaci di volare tramite delle mongolfiere personali. Sebbene dimostrino di avere abbastanza intelligenza da poter parlare il francese e adoperare dei mezzi volanti, commettono l'errore di allearsi con il Prete Zombie. La Milizia viene sconfitta da Goon, Franky ed Hellboy che, uniti, li fanno saltare in aria sparando ai serbatoi di gas delle mongolfiere.