The Gaslight Anthem

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
The Gaslight Anthem
I The Gaslight Anthem a Brno, Repubblica Ceca
I The Gaslight Anthem a Brno, Repubblica Ceca
Paese d'origine Stati Uniti Stati Uniti
Genere Punk revival[1]
Alternative rock
Indie rock
Periodo di attività 2005 – in attività
Etichetta Mercury Records
SideOneDummy
XOXO
Sabot Productions
Album pubblicati 5 + 2 EP
Studio 5 + 1 EP
Live 1 EP
Sito web

I The Gaslight Anthem sono un gruppo rock statunitense di New Brunswick, New Jersey. Hanno pubblicato il loro primo album, Sink or Swim, per la XOXO Records nel maggio 2007, prima di firmare un contratto con la SideOneDummy Records, che ha prodotto il loro secondo album, The '59 Sound, pubblicato il 19 agosto 2008, per approdare ad una major nel 2012.

Il 6 agosto 2008 i Gaslight Anthem sono diventati il primo gruppo nella storia della musica britannica ad apparire nella copertina di Kerrang! senza che la rivista ne avesse mai scritto prima. Kerrang! li ha definiti «la migliore formazione che ascolterete nel 2008».[2] Bruce Springsteen nel 2009 li ha nominati per la lista dei 100 album del secolo di Q per The '59 Sound, classificandoli alla 79ª posizione.[3]

Nel 2011 il leader Brian Fallon pubblica con il chitarrista Ian Perkins l'album Elsie a nome The Horrible Crowes.

Il quarto album in studio, Handwritten, prodotto da Brendan O'Brien, vede la luce il 20 Giugno 2012, preceduto dal singolo 45. L'album segna il passaggio della band ad una major, la Mercury Records, e raggiunge la 2a e 3a posizione in classifica rispettivamente in Regno Unito e USA. Il 21 Settembre i Gaslight Anthem suonano con Eddie Vedder sul palco del Deluna Festival, in Florida, mentre il 15 Ottobre 2012 parte da Londra il tour europeo, con due date sold out alla Brixton Academy. Nel Marzo 2013, sempre a Londra, viene registrato il DVD Live in London.

Il 16 Giugno 2014 il gruppo annuncia ufficialmente l'uscita del quinto album, Get Hurt, che uscirà il 12 Agosto supportato dai singoli Rollin' and tumblin' e Get Hurt. Il 18 Agosto la band eseguirà la title track dal vivo al David Letterman Show.

Stile ed influenze[modifica | modifica wikitesto]

Lo stile dei Gaslight Anthem riflette molti elementi delle sonorità della costa del New Jersey. Essi stessi hanno definito il loro sound come

(EN)

« Bruce Springsteen singing for a Cure cover band, with a tinge more aggression »

(IT)

« Bruce Springsteen che canta in una cover band dei The Cure, con una maggiore aggressività. »

(The Gaslight Anthem[4])

Il gruppo è fortemente influenzato dalla musica di Springsteen, nato e vissuto a poche case di distanza dal cantante Brian Fallon, così come da Joe Strummer e Bob Dylan.[5] Ad ogni modo, più recentemente Fallon ha dichiarato di volersi leggermente distanziare da queste influenze, pur tuttavia non rinnegandole, alla ricerca di una via propria e di uno stile più personale. I Gaslight Anthem sono soliti incidere cover di grandi musicisti come Tom Petty, Bob Dylan, The Rolling Stones, Nirvana, The Who.

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Album studio[modifica | modifica wikitesto]

Anno Nome Etichetta Classifiche
US Billboard 200[6] Top Rock[7] Top Independent[8] UK[9]
2007 Sink or Swim XOXO
2008 The '59 Sound SideOneDummy 70 25 7 154
2010 American Slang SideOneDummy 16 5 1 18
2012 Handwritten Mercury Records
2014 Get Hurt Island

EP[modifica | modifica wikitesto]

Singoli[modifica | modifica wikitesto]

Anno Titolo Album di provenienza Billboard Hot Modern Rock[11]
2008 The '59 Sound The '59 Sound 35
2008 Old White Lincoln The '59 Sound
2009 Great Expectations The '59 Sound
2010 American Slang American Slang
2012 45 Handwritten
2012 Here Comes My Man Handwritten
2014 Get Hurt Get Hurt

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) The Gaslight Anthem, allmusic.com. URL consultato il 15-04-2009.
  2. ^ (EN) Kerrang! The Gaslight Anthem return to the UK, Kerrang Magazine. URL consultato il 28-12-2008.
  3. ^ (EN) SideOneDummy represented well in Q’s albums of the century, sideonedummy.com. URL consultato il 2-12-2009.
  4. ^ (EN) Interview - The Gaslight Anthem, changetherecord.net. URL consultato il 22-01-2009.
  5. ^ Stefano Gilardino. «Blind test. The Gaslight Anthem» in Rock Sound, 129. Aprile 2009. ISSN 11271337. pp. 38-41
  6. ^ (EN) The Billboard 200, billboard.com. URL consultato il 15-04-2009.
  7. ^ (EN) Top Rock Albums, billboard.com. URL consultato il 15-04-2009.
  8. ^ (EN) Top Indipendent Albums, billboard.com. URL consultato il 15-04-2009.
  9. ^ (EN) «The Official UK Albums Chart for the week ending 30 August 2008». ChartsPlus, 366. pp. 5-8
  10. ^ (EN) April 18th is Record Store Day - special 10" Gaslight release planned, gaslightanthem.com. URL consultato il 15-04-2009.
  11. ^ (EN) Hot Modern Rock Tracks, billboard.com. URL consultato il 15-04-2009.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]