The Experiment (film 2010)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
The Experiment
The experiment 2010.png
Una scena del film
Titolo originale The Experiment
Lingua originale inglese
Paese di produzione USA
Anno 2010
Durata 96 min
Colore colore
Audio sonoro
Rapporto 2,35 : 1
Genere drammatico, thriller
Regia Paul Scheuring
Soggetto Mario Giordano
Sceneggiatura Paul Scheuring
Interpreti e personaggi

The Experiment è un film del 2010 diretto da Paul Scheuring.

È il remake del film The Experiment - Cercasi cavie umane ed è ispirato al reale esperimento di Philip Zimbardo avvenuto a Stanford.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Travis è un uomo normale che passa le sue giornate lavorando in una casa di riposo e fantasticando su un suo grande sogno: girare il mondo. Quando viene licenziato, partecipa ad una manifestazione pacifista con un amico per evitare i mille problemi che lo assillano e conosce Bay, una ragazza indipendente e liberale per la quale prova subito un ricambiato affetto. Dopo aver passato alcuni giorni insieme, Bay gli comunica di voler andare in India per un soggiorno spirituale; messo di nuovo di fronte ai suoi problemi economici, Travis legge per caso sul giornale un annuncio che attira la sua attenzione: si cercano persone disposte a partecipare ad un esperimento scientifico totalmente sicuro e dopo il quale riceveranno 14000$ come compenso. Una volta sul posto, i potenziali candidati vengono scremati monitorando le loro reazioni davanti a filmati contenenti scene di estrema violenza (davanti alle quali Travis inorridisce e si spaventa notevolmente) e quindi sottoposti a colloqui singolarmente; superati i test d'ammissione, Travis fa la conoscenza di Barris, uomo di mezza età ancora succube di sua madre, e i due entrano subito in confidenza. I ventisei candidati ritenuti idonei vengono portati in un edificio isolato che verrà usato come prigione, e in cui vi sono installate delle telecamere grazie alle quali chi dirige l'esperimento potrà controllare ventiquatt'ore su ventiquattro l'andamento delle cose; i membri del gruppo vengono inoltre avvisati che se dovessero ricorrere all'uso della violenza l'esperimento finirebbe immediatamente. Ai partecipanti vengono assegnati ruoli precisi: la maggioranza (18) farà parte del gruppo dei prigionieri, tra cui Travis, i restanti (8) invece saranno di conseguenza le guardie carcerarie, e tra questi ci sarà Barris. Queste ultime avranno l'obbligo di vigilare sui prigionieri e di mantenere una rigida disciplina, punendo commisuratamente ogni infrazione dei detenuti entro un tempo massimo di mezz'ora, ma senza utilizzare la violenza. Se entro mezz'ora dall'avvenuta infrazione non sarà stato preso alcun provvedimento,una sirena suonerà e l'esperimento avrà immediatamente termine senza che nessuno sia pagato.

Giorno 1[modifica | modifica wikitesto]

Dopo averli smistati nei due gruppi, i detenuti verranno messi in alcune celle e in ognuna ci saranno tre detenuti (Travis verrà messo con Benji e Nix). Una volta fatto questo il dottore a capo dell'esperimento illustra le regole di comportamento basilari alle guardie:

  1. I prigionieri devono fare tre pasti al giorno e tutto il cibo dev'essere consumato
  2. Ci saranno trenta minuti di ricreazione giornaliera
  3. I prigionieri possono accedere solo alle aree a loro designate
  4. I prigionieri possono parlare solo quando ci si rivolge a loro
  5. I prigionieri non possono toccare le guardie in nessuna circostanza

Dopo un inizio promettente, in cui sia le guardie sia i carcerati si accordano per una pacifica convivenza al fine di ottenere tutti il premio in denaro, i rapporti iniziano ad incrinarsi: in una partita di basket durante la ricreazione un detenuto tenta di passare la palla ad una guardia, ma quest'ultima è disattenta e prende la pallonata in pieno volto. Le guardie discutono della gravità della cosa e, pur ritenendo accidentale il colpo, decidono di punire il prigioniero per non rischiare di perdere i soldi. Al detenuto viene perciò imposto di fare dieci flessioni; al suo rifiuto, tutti i prigionieri vengono puniti allo stesso modo. Malvolentieri, il gruppo esegue l'ordine.

Giorno 2[modifica | modifica wikitesto]

All'ora di pranzo tutti i prigionieri escluso Nix (compagno di cella di Travis e sostenitore della razza ariana) si rifiutano di mangiare parte del cibo: una sostanza scura molliccia identificata come merda di cane dai prigionieri e come fagioli schiacciati dalla guardia addetta alla mensa. La cosa si evolve in un goliardico lancio di cibo contro le guardie, le quali decidono di punire severamente l'accaduto. Travis in particolare, per aver istigato gli altri prigionieri, viene prelevato nottetempo dalla cella e viene ammanettato ad essa seminudo. Durante la notte Benji, l'altro compagno di cella di Travis, inizia a sentirsi male per una mancanza di zuccheri ma viene ignorato completamente.

Giorno 3[modifica | modifica wikitesto]

Le guardie notano l'assenza di Benji alla ricreazione e lo trovano in cella, troppo debole per alzarsi, pallido e visibilmente sofferente. Leggendo la sua scheda personale scoprono che ha un non meglio identificato problema di cali di zuccheri ma gli è sufficiente riequilibrare la glicemia ingerendo zuccheri. Convinti che chi dirige l'esperimento avrebbe provveduto alla sicurezza dell'uomo se fosse stato in serio pericolo, le guardie lo fanno alzare e ignorano le sue richieste di aiuto. Travis nel mentre discute con Barris riguardo al suo operato e viene punito la sera stessa: viene prelevato con la forza e gli vengono rasati quasi a zero i lunghi capelli, e come ulteriore sfregio tutte le guardie (escluso Bosch) gli urinano addosso. Infine, Travis viene riaccompagnato in cella dove, nauseato, tenta di lavarsi il volto e il torso ancora tremante per lo shock.

Giorno 4[modifica | modifica wikitesto]

All'ora di pranzo Travis nasconde un pezzo di pane per Benji, che ancora non riesce ad alzarsi; quando glielo offre, il suo compagno svela che in realtà è diabetico e ha taciuto del fatto per potersi mettere alla prova. Impietosito, Travis chiede a Bosch, il più contrario alla violenza usata fino a quel momento, di procurargli dell'insulina offrendogli parte dei suoi soldi. Bosch rifiuta i soldi e si dirige verso il deposito per prendere la scorta di insulina di Benji dal suo bagaglio, ma viene scoperto da Barris. Quest'ultimo porta comunque l'insulina al malato ma punisce Travis umiliandolo pesantemente e Bosch picchiandolo selvaggiamente.

Giorno 5[modifica | modifica wikitesto]

La mattina i prigionieri vengono convocati e Bosch viene fatto "sfilare" davanti a loro, con il volto tumefatto e sporco di sangue. Da quel momento le guardie decidono di destituirlo e renderlo un carcerato. Travis si ribella ai modi brutali delle guardie, si arrampica sulle sbarre di una cella e si avvicina ad una telecamera chiedendo di interrompere subito l'esperimento. Viene quindi strappato dalle sbarre da Barris che una volta stesolo a terra, lo intima con un manganello, ma Benji per salvare l'amico e dimostrare il suo coraggio gli sferra un pugno. Barris senza pensarci gli dà un fortissimo colpo con il manganello al cranio e Benji cade a terra; dopo qualche spasmo, giace immobile con gli occhi riversi e un copioso rivolo di sangue sgorgante dalla nuca. Travis viene rinchiuso in un cunicolo come punizione e inizia pian piano a dare sintomi di follia, mentre le guardie separano i prigionieri e li ammanettano fuori dalle celle.

Giorno 6[modifica | modifica wikitesto]

Travis esce dal cunicolo e sente un compagno che sta per essere violentato da una guardia; dopo aver annientato la guardia, i due recuperano le sue chiavi e iniziano a liberare i prigionieri. Nasce quindi una rivolta generale, Barris prende un coltello facendo intuire le sue intenzioni ma viene costretto alla fuga assieme alle altre guardie. Dopo aver sfondato la porta della guardiola, i carcerati iniziano una battaglia contro le guardie, Barris tenta di pugnalare Travis che fortunatamente blocca il coltello a pochi centimetri dal suo addome; Travis lo atterra ed inizia a prenderlo ferocemente a pugni sul viso, ma dopo poco suona la sirena che indica la fine dell'esperimento e la porta della prigione si apre. Usciti fuori, carcerati e guardie si rendono conto del livello di bestialità che avevano raggiunto in quei pochi giorni e vengono portati via da un autobus. Qui si vede Barris che stringe l'assegno pattuito (erogato nonostante l'esito quindi) ma non ha il coraggio di guardare in faccia Travis; Nix chiede a Travis se si sente ancora sul gradino più alto della scala evolutiva, dopo tutto quel che è successo, e questi gli risponde che a differenza degli animali a loro resta ancora la possibilità di cambiare.

L'ultima scena è il ricongiungimento in India di Travis e Bay, con l'uomo visibilmente segnato dall'esperienza passata che si butta al collo di lei in lacrime.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Cinema