The English Concert

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
The English Concert
Stato Regno Unito Regno Unito
Città Londra
Direttore Harry Bicket
Organico strumentale orchestra da camera
Repertorio musica barocca
Periodo attività 1972 - in attività
Etichetta CRD Records, Archiv Produktion, Harmonia Mundi
 

The English Concert è un'orchestra barocca, con sede a Londra, che suona su strumenti musicali dell'epoca o copie moderne degli stessi. Fondata nel 1972 dal clavicembalista Trevor Pinnock, è stata da lui diretta per trent'anni. Ora alla sua direzione è il clavicembalista Harry Bicket.

The English Concert and Choir[modifica | modifica wikitesto]

The English Concert fu fondata da Trevor Pinnock ed altri strumentisti nel novembre 1972. La data di fondazione è spesso indicata come 1973, probabilmente perché il gruppo partì con soli sette strumentisti e gli altri vennero integrati in seguito in conseguenza del repertorio presentato. Essa fu una delle prime orchestre a specializzarsi nell'esecuzione della musica barocca suonata con strumenti dell'epoca. Il suo repertorio spazia da Claudio Monteverdi a Wolfgang Amadeus Mozart.[1]

Il debutto avvenne a Londra all'English Bach Festival nel 1973, che portò alla prima registrazione nel 1974, Sons of Bach harpsichord concertos, su etichetta CRD.[2] Suonarono per la prima volta ai concerti dei The Proms nel 1980 e fecero la loro prima tournée negli Stati Uniti nel 1983. L'ensemble ha avuto molti riconoscimenti per le sue incisioni per l'etichetta Archiv Produktion dal 1978 al 1995 durante il quale registrò la maggior parte del repertorio barocco.

The Choir of the English Concert, collegato all'ensemble orchestrale, venne creato nel 1983 per l'esecuzione dell'opera Acante et Céphise di Jean-Philippe Rameau. I due complessi hanno continuato ad operare insieme fino alla metà degli anni novanta del XX secolo quando venne deciso che il coro dovesse raggiungere il livello qualitativo dell'orchestra per l'incisione della Mass in B minor di Bach. Dopo questa decisione venne molto più facile l'esecuzione di lavori vocali molto impegnativi come oratori e opere liriche del periodo barocco.

Dal 1996 al 2001 The English Concert mise in cantiere un grosso progetto esecutivo per la registrazione di monumentali opere religiose del XVIII secolo. Esso prese il via con il Messiah di Handel e proseguì con la Mass in B Minor di Bach nel 1997 presentata in un tour di concerti in Italia, Francia, Germania, Austria a ai BBC Proms. Dopo fu la volta della St. John Passion di Bach e del Requiem di Mozart nel 1999. Nel 2000 vennero rappresentate 18 repliche della St. Matthew Passion di Bach da Tenerife a Tokyo. Il ciclo di sei anni venne completato nel 2001 con la rappresentazione del Die Schöpfung di Haydn al Festival di Lucerna e del Christmas Oratorio in Spagna, Italia e Germania nel dicembre 2002.[3]

Trevor Pinnock lasciò la direzione dell'ensemble nel 2003 per proseguire la sua carriera di direttore e clavicembalista.[4] Gli strumentisti dell'orchestra decisero allora di affidare la direzione del gruppo al violinista Andrew Manze, che era all'epoca direttore associato della Academy of Ancient Music.[5] Uno dei suoi primi progetti come direttore fu quello di preparare l'esecuzione della suite Water Music di Handel con l'orchestra situata a bordo di un battello che risaliva le rive del Tamigi. Questo venne filmato dalla BBC e ne venne realizzato un DVD. Sotto la guida di Manze si fece un contratto con l'etichetta discografica Harmonia Mundi.

The English Concert continua ad esibirsi nelle più importanti sale da concerto di Londra come Wigmore Hall, Cadogan Hall e South Bank Centre oltre a dare concerti all'estero partecipando ai maggiori festival di musica barocca in tutto il mondo. Nel settembre 2007 il clavicembalista Harry Bicket è subentrato a Manze alla guida del complesso.

Ensemble collegati[modifica | modifica wikitesto]

Per un breve periodo alcuni degli strumentisti del The English Concert Chamber Ensemble tennero alcuni concerti sotto il nome di Members of The English Concert. The English Concert Winds fu un gruppo formato da strumentisti dell'orchestra che realizzarono una registrazione.[6]

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Questo è l'elenco di album realizzati dal The English Concert con il direttore Trevor Pinnock.

I dischi sono indicati con la data della prima edizione. Occorre tenere conto che di molti dischi esistono successive edizioni, raccolte e ristampe non indicate nella presente lista (ad eccezione dei box-set che raccolgono materiale già precedentemente prodotto).

Box-set:

Con il direttore Andrew Manze:

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) David Owen Norris, Trevor Pinnock: direct, blazing simplicity in Gramophone, 2001. URL consultato il 14 aprile 2007.
  2. ^ (EN) George Pratt, Pinnock, Trevor in Grove Music Online, ed. L. Macy. URL consultato il 1 maggio 2007.
  3. ^ (EN) englishconcert.co.uk: The Choir of The English Concert.
  4. ^ (EN) Erica Jeal, English Concert/Pinnock in The Guardian, 8 luglio 2003. URL consultato il 14 aprile 2007.
  5. ^ (EN) David Vickers, Passing the (Authentic 18th-Century) Torch: Andrew Manze Succeeds Trevor Pinnock as Director of The English Concert in andante, febbraio 2002. URL consultato il 15 aprile 2007.
  6. ^ (EN) Hyperion Records: The English Concert Winds.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

musica classica Portale Musica classica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica classica