The Elder Scrolls Online

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
The Elder Scrolls Online
Sviluppo ZeniMax Online Studios
Pubblicazione Bethesda Softworks
Ideazione Matt Firor
Serie The Elder Scrolls
Data di pubblicazione Microsoft Windows e Mac OS X:
ColoredBlankMap-World-10E.svg 4 aprile 2014
PlayStation 4 e Xbox One:
ColoredBlankMap-World-10E.svg 2015
Genere MMORPG, Action RPG
Tema Fantasy
Modalità di gioco Multiplayer
Piattaforma Microsoft Windows, Mac OS X, PlayStation 4, Xbox One
Supporto DVD-ROM, Blu-ray Disc, distribuzione digitale
Fascia di età PEGI: 16
Periferiche di input Tastiera e Mouse, DualShock 4, Gamepad

The Elder Scrolls Online è il primo videogioco online di tipo MMORPG della saga The Elder Scrolls, sviluppata da Bethesda Softworks ed iniziata nel 1994 con The Elder Scrolls: Arena. Il 10 giugno 2013 è stato annunciato che il gioco sarà disponibile anche per PS4 e Xbox One[1].

Il videogioco, dopo aver superato la fase di beta testing.[2][3], è stato rilasciato per Microsoft Windows e Mac OS X il 4 aprile 2014, mentre per PlayStation 4 e Xbox One sarà disponibile il 30 ottobre 2014.[4]

Informazioni sul gioco[modifica | modifica sorgente]

Trama[modifica | modifica sorgente]

La trama non sarà collegata con gli altri capitoli. Si svolge circa 1000 anni prima degli eventi di Skyrim, durante l'Era degli Eroi.[5]

Nel 2E 578, una misteriosa esplosione di energia arcana nella città imperiale diffonde scosse in tutto il piano mortale di Nirn. I maghi sono morti o impazziti e mostruose entità dal piano dell’ Oblivion, i Daedra, iniziano a comparire in numero fortemente maggiore rispetto al passato. Nel cielo, la costellazione del Serpente, è divenuta così grande che domina il cielo notturno. E’ così che ha avuto inizio il grande schema di Molag Bal, principe daedrico del dominio e della schiavitù. Uno dei suoi nuovi strumenti, le ancore oscure, dei vortici di magia del male male, iniziano ad indebolire la barriera tra i due mondi, minacciando di unire Nirn e Oblivion in un unico piano infernale da incubo. In mezzo a questo caos si formano tre alleanze, ognuna intenzionata a prendere il controllo della città imperiale e della torre bianco-d’oro.

Ambientazione[modifica | modifica sorgente]

Il gioco sarà ambientato nel continente immaginario di Tamriel, come tutti i capitoli della saga. Gli autori hanno confermato che tra le aree esplorabili dai giocatori fin dall'inizio ci sono:

  • Deshaan Plain: una fertile pianura nella parte meridionale di Morrowind, al confine con Black Marsh.[6]
  • Shadowfen: la regione nord-occidentale di Black Marsh[7]
  • Dune: città situata nella parte nord-occidentale di Elsweyr[8]
  • Auridon:la grande isola tra Summerset e il continente di Tamriel su cui sorgono le città di Firsthold e Skywatch.[8]
  • Khenarthi's Roost: isola a largo delle coste meridionali di Tamriel. Tutti i membri del dominion Aldmeri inizieranno da qui il loro viaggio.[9]
  • Valenwood: la regione a sud-ovest di Tamriel e patria dei Bosmer[9]
  • Costa settentrionale Hammerfell: le sponde meridionali della Baia di Iliac e le città di Sentinel, Bergama e Laynlin saranno esplorabili[10]

Fazioni e Razze[modifica | modifica sorgente]

Le razze giocabili saranno nove. I possessori della Imperial Edition avranno l'accesso ad una decima: l'imperiale. Le razze saranno divise in tre principali fazioni, ciascuna occupante determinate regioni

  • Aldmeri Dominion - Che comprende Altmer (Alti Elfi), Bosmer (Elfi dei Boschi), Khajiiti e Imperiali (se detentori dell'Imperial Edition). Sotto il loro controllo ci sono i territori di Valenwood, l'arcipelago di Summerset ed Elsweyr;
  • Daggerfall Covenant - Composto da Bretoni, Orsimer (Orchi), Redguard e Imperiali (se detentori dell'Imperial Edition). Controllano i territori di High Rock, Hammerfell e la città di Daggerfall;
  • Ebonheart Pact - Di cui fanno parte i Dunmer (Elfi Oscuri), Nord, Argoniani e Imperiali (se detentori dell'Imperial Edition), provenienti rispettivamente da Morrowind, Skyrim e Black Marsh.

Canoni mensili[modifica | modifica sorgente]

Per poter giocare è necessario pagare il canone mensile, per un ammontare di 12,99€ per gli utenti Microsoft Windows e Mac OS X. Per quanto riguarda la versione delle console, non sarà necessario il canone mensile di 12,99€, ma molto probabilmente, sarà necessario il canone mensile di PlayStation Plus e Xbox Live Gold

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Comunicato stampa
  2. ^ New Beta Invitations on Their Way
  3. ^ Informazioni su multiplayer.it
  4. ^ The Elder Scrolls Online – Data di uscita
  5. ^ Incipit della trama sul sito ufficiale
  6. ^ Ask us anything ebonheart pact part 1
  7. ^ Ask us anything ebonheart pact part 2
  8. ^ a b Ask us anything aldmeri dominion part 1
  9. ^ a b Ask us anything aldmeri dominion part 2
  10. ^ Ask us anything daggerfall covenant part 1

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

videogiochi Portale Videogiochi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di videogiochi