The Elder Scrolls Adventures: Redguard

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
The Elder Scrolls Adventures: Redguard
Sviluppo Bethesda Softworks
Pubblicazione Bethesda Softworks
Serie The Elder Scrolls
Data di pubblicazione 1998
Genere Azione, Avventura
Tema Fantasy
Modalità di gioco giocatore singolo
Piattaforma Microsoft Windows, MS-DOS
Motore grafico Xngine
Supporto CD-ROM
Periferiche di input tastiera, mouse

The Elder Scrolls Adventures: Redguard è un videogioco di azione-avventura in terza persona, rilasciato nel 1998 da Bethesda Softworks, e ambientato nel mondo della saga di The Elder Scrolls. È un titolo che proponeva una sintesi dei tipici canoni di un gioco di ruolo fantasy, con le caratteristiche di un'avventura grafica e con i combattimenti di un gioco d'azione. La storia di questo capitolo inizia nell'anno 864 della Seconda Era, circa 4 secoli prima di Arena, e vede come protagonista il giovane Cyrus, un Redguard mercenario, che torna sulla sua patria, l'isola di Stros M'kai, per cercare sua sorella Iszara, scomparsa nel nulla. Bethesda non ha rilasciato patch ed espansioni per il gioco, che era progettato per essere il primo di una serie di spin-off; tuttavia le basse vendite e le critiche dei fan hanno scoraggiato la software house in questo progetto.

Trama[modifica | modifica sorgente]

2E 864. Tiber Septim ha avviato le sue campagne di conquista per unificare Tamriel in un grande impero. La regione di Hammerfell e l'isola di Stros M'Kai, patria dei Redguard, viene sottomessa e l'ammiraglio Amiel Richton divenne il vicario di Tiber in quelle terre e governatore provvisorio della provincia. Durante la ricerca della sorella, Cyrus scopre una grande cospirazione che sta prostrando la sua terra natia. Con coraggio e onore il giovane si metterà a capo della Restless Legue e guiderà una grande rivolta nell'isola che porterà alla morte dello spietato governatore e alla distruzione della flotta imperiale che presidiava la zona. con Stros M'Kai nelle mani dei ribelli, l'imperatore Tiber Septim fu costretto a chiedere la pace e un trattato che favorisse la regione di Hammerfell. Questo evento, è l'unica sconfitta militare che si verificò durante le grandi annessioni occidentali per mano del grande imperatore.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]