The Doctors

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
The Doctors
The Doctors.JPG
Titolo originale The Doctors
Paese Stati Uniti d'America
Anno 1963 - 1982
Formato serial TV
Genere soap opera
Puntate 5.280
Durata 30 min
Lingua originale inglese
Caratteristiche tecniche
Aspect ratio 4:3
Colore Colore
Audio Mono
Crediti
Ideatore Orvin Tovrov
Interpreti e personaggi
Produttore Colgate-Palmolive / NBC
Prima visione
Prima TV Stati Uniti d'America
Dal 1º aprile 1963
Al 31 dicembre 1982
Rete televisiva NBC
Prima TV in italiano (gratuita)
Dal 1981
Al 1985
Rete televisiva Canale 5 (1981-1982)
Rete A (1985)

The Doctors è una soap opera statunitense andata in onda sulla NBC dal 1º aprile 1963 al 31 dicembre 1982 per un totale di 5.280 episodi.

In Italia la serie è stata trasmessa brevemente da Canale 5 durante la stagione televisiva 1981/82. Nel 1985, è approdata su Rete A, dove è stata trasmessa da gennaio a luglio per poi essere cancellata a causa degli ascolti non soddisfacenti.[1].

La soap opera è ambientata nella fittizia cittadina di Madison, nel New England, dove ha sede l'Hope Memorial Hospital.

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

All'origine, The Doctors fu pensata come un'antologia di storie ambientate all'interno dell'Hope Memorial Hospital. Nel 1963, furono così trasmessi alcuni episodi autoconclusivi, ma quando la serie tornò sugli schermi nel 1964, fu trasformata in soap opera. Nel corso dell'intero show, le trame ruotarono attorno al responsabile dei dottori dell'ospedale di Madison, Matthew Powers (James Pritchett).

The Doctors era considerato una soap più "spinta" del suo diretto rivale, General Hospital (che iniziò le sue trasmissioni lo stesso giorno di The Doctors). Infatti, mentre i dottori di General Hospital lavoravano in armonia nella maggioranza delle situazioni (alcuni di loro erano anche intimi amici), nella soap della NBC i medici erano tendenzialmente più spietati gli uni con gli altri.

Per esempio, quando il Dott. Powers fu accusato di omicidio e fu costretto a dare le dimissioni (cadendo in depressione), la prima mossa del suo sostituto fu quello di mettere alla porta tutti i suoi "alleati". In un altro momento dello show, un'infermiera scopri che il dottore con il quale lavorava aveva ucciso un suo rivale facendolo passare per suicidio. Quando il medico-assassino venne a sapere che la donna sapeva il suo segreto, l'uomo inizio a perseguitarla (sul posto di lavoro) in maniera talmente ossessiva tanto da spingerla al suicidio.

Successo e fine della serie[modifica | modifica wikitesto]

The Doctors divenne molto popolare alla fine degli anni '60, quando la soap fu inserita nella programmazione pomeridiana tra due altre soap di grande successo, Il tempo della nostra vita e Destini. Il suo successo travolse programmi importanti dell'epoca come Il gioco delle coppie (della ABC) e diede del filo da torcere al grande successo della CBS, Sentieri. Fino alla metà degli anni '70, lo show risultò essere una delle soap opera più seguite degli Stati Uniti: nella stagione 1973/74, era quarto dopo Così gira il mondo, Il tempo della nostra vita e Destini. Non a caso, fu proprio in quegli anni (nel 1972 e nel 1974) che The Doctors vinse il Premio Emmy come "Migliore serie drammatica (per il daytime)".

Nella stagione seguente, però, la soap scese all'ottavo posto dei rating Nielsen, e si stabilizzò all'undicesimo posto fino al 1980. La causa fu soprattutto dovuta ai cambiamenti di orario che lo show cominciò a subire: dalle 14:30 alle 14 (per fare spazio agli episodi di 90' di Destini nel 1979). L'anno seguente, fu spostato di nuovo per fare spazio allo spin-off di Destini, Texas, alle 12:30. Ma la mossa più disastrosa fu spostare la soap alle 12 nell'aprile del 1982, in un orario in cui lo show doveva battersi con la soap-fenomeno del momento, Febbre d'amore, e il popolare gioco a premi, Family Feud. Questi due show furono fatali per The Doctors che così toccò il fondo della classifica Nielsen, tanto da stabilire un primato ancora imbattuto: The Doctors è la soap opera con il più basso indice d'ascolto della storia della tv americana. Così, a 3 mesi dal ventesimo anniversario, la NBC decise di cancellare lo show.

Lo show fu sponsorizzato quasi per tutto il ciclo di trasmissioni dalla Colgate-Palmolive.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Come riportato dal sito antoniogenna.net. URL consultato il 15 giugno 2009.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Elenco dei serial televisivi trasmessi in Italia: 0-9 | A | B | C | D | E | F | G | H | I | J | K | L | M | N | O | P | Q | R | S | T | U | V | W | X | Y | Z
televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione