The Dark Queen of Krynn

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
The Dark Queen of Krynn
Sviluppo Strategic Simulations[1]
Pubblicazione Strategic Simulations[1]
Data di pubblicazione 1992
Tema Fantasy
Modalità di gioco Giocatore singolo
Piattaforma Amiga, MS-DOS, Mac OS
Motore grafico Gold Box
Supporto floppy disk da 3½"
Preceduto da Death Knights of Krynn

The Dark Queen of Krynn è il terzo titolo di una trilogia di videogiochi di ruolo basati sull'ambientazione Dragonlance, che usa il motore di gioco Gold Box, pubblicata nel 1992.[2]

Trama[modifica | modifica sorgente]

All'inizio del gioco i personaggi vengono convocati dal generale Laurana per investigare riguardo alle voci circolanti riguardo creature malvagie che minaccerebbero la città di Caergoth. Gli eroi vengono rapidamente spinti a viaggiare a un altro continente di Krynn, Taladas, dove le forze del male stanno portando a compimento i loro piani.

Modalità di gioco[modifica | modifica sorgente]

Il giocatore deve generare un gruppo di sei personaggi, oppure può trasferire i personaggi da Death Knights of Krynn.

Rispetto ad altri giochi della serie il gioco è maggiormente incentrato sui combattimenti, che non sull'esplorazione, mentre il tono della pubblicazione era epico in scala, portando infine a un incontro con la dea oscura Takhisis, il gioco era segnato da diversi problemi.[3]


The Dark Queen of Krynn è simile come modalità di gioco agli altri giochi della serie, sebbene con un miglioramento nella grafica che arriva a usare 256 colori. A differenza dei titoli precedenti, inclusi quelli dei Forgotten Realms, la scelta di icone di combattimento per i personaggi è maggiormente limitata, invece di scegliere parti e colori, il giocatore può scegliere solo tra alcune icone predisegnate. Diversamente dai suoi predecessori non è più possibile usare usare i tasti freccia per selezionare le voci dei menu, queste sono disponibili solo usando le scorciatoie di tastiera o cliccando con il mouse.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b Advanced Dungeons & Dragons: Dark Queen of Krynn in Game Profiles, IGN. URL consultato il 5 dicembre 2011.
  2. ^ Matt Barton, Part 2: The Golden Age (1985-1993) in The History of Computer Role-Playing Games, Gamasutra, 23 luglio 2007. URL consultato il 16 marzo 2009.
  3. ^ Rausch, Allen; Lopez, Miguel, A History of D&D Video Games, GameSpy, 16 agosto 2004. URL consultato il 5 ottobre 2009.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]