The Company Men

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
The Company Men
The Company Men.jpg
Ben Affleck in una scena del film
Lingua originale Inglese
Paese di produzione Stati Uniti d'America
Anno 2010
Durata 109 min
Colore colore
Audio sonoro
Rapporto 2,35:1
Genere drammatico
Regia John Wells
Sceneggiatura John Wells
Produttore Claire Rudnick Polstein, Paula Weinstein, John Wells. Jinny Joung (produttore associato)
Produttore esecutivo Barbara A. Hall
Casa di produzione Battle Mountain Films, Spring Creek Productions
Distribuzione (Italia) 01 Distribution
Fotografia Roger Deakins
Montaggio Robert Frazen
Effetti speciali Adam Bellao, Adam Taylor
Musiche Aaron Zigman
Scenografia David J. Bomba
Costumi Lyn Paolo
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

The Company Men è un film del 2010 diretto da John Wells.

Wells, affermato autore e produttore soprattutto televisivo, esordisce come regista cinematografico scrivendo anche la sceneggiatura e curando la produzione del film che si avvale di un cast di grande livello con attori come Ben Affleck, Kevin Costner, Chris Cooper, Maria Bello e Tommy Lee Jones.

Uscita in anteprima al Sundance Film Festival 2010, la pellicola affronta le conseguenze della crisi economica contemporanea, dal punto di vista di alcuni manager che vengono improvvisamente licenziati dalla loro grande compagnia.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Bobby Walker ha un lavoro lautamente retribuito, una bella famiglia, una splendida casa e una Porsche in garage. A soli 37 anni incarna la realizzazione del sogno americano.

La sua vita viene però sconvolta quando la multinazionale per cui lavora, alle prese con la crisi, lo licenzia senza troppe spiegazioni. Bobby si illude di poter trovare subito un nuovo lavoro non troppo diverso dal precedente e così non considera minimamente di modificare il proprio tenore di vita.

La moglie Maggie, che invece guarda in faccia la realtà, prospetta fin dall'inizio la possibile vendita della casa il cui mutuo non è realisticamente più affrontabile alla luce della nuova situazione. Gene McClary, il braccio destro del grande capo dell'azienda, è contrarissimo alla politica dei licenziamenti che, per altro, passano tutti attraverso la sua amante Sally, impotente responsabile delle risorse umane.

A seguito di una imminente fusione, l'azienda lancia una nuova campagna di licenziamenti che stavolta colpisce uno dei suoi ex colleghi più esperti, Phil Woodward, ed anche lo stesso Gene. Mentre Bobby col passare dei mesi si rassegna a cambiare stile di vita, per Phil il licenziamento è un trauma insanabile mentre per Gene dal punto di vista lavorativo è una sorta di prepensionamento, ma dal punto di vista umano è una sconfitta perché l'azienda era nata con lui e ora non ci si riconosce più.

A Bobby, dopo aver restituito l'auto ed aver messo in vendita la casa, non resta che andare a vivere dai suoceri e umiliarsi chiedendo lavoro all'odiato cognato, titolare di una piccola impresa edile. Il duro lavoro di manovale ridà un senso e una dignità alla vita di Bobby che grazie alla forza morale e all'amore della moglie esce così da un tunnel. Cosa che non riesce a Phil che dopo rabbia, silenzi, sofferenze e umiliazioni, si suicida.

Gene, alla fusione della sua compagnia, ha avuto un ingente ammontare di denaro dalla rivalutazione delle azioni in suo possesso. Così, dopo aver anche lasciato la moglie, con coraggio e ritrovato entusiasmo decide di ripartire da zero e proprio dal settore cantieristico con il quale la compagnia era nata abbandonandolo negli ultimi tempi. Per attuare il suo progetto si affida ad uno staff dei più valenti collaboratori che la compagnia nel corso degli anni ha licenziato. A capo di questi Bobby Walker che, ringraziato il ruvido ma generoso cognato, può tornare con fiducia a vestire i panni del manager.

Produzione[modifica | modifica sorgente]

Il film è diretto, scritto e prodotto da John Wells, già produttore delle serie televisive China Beach, E.R. - Medici in prima linea e The West Wing, grazie alle quali ha ottenuto, tra gli altri premi, sei Emmy Awards. Il primo attore ad entrare a far parte del cast fu Ben Affleck, nel settembre del 2008.[1] La fase di casting ricominciò poi nel mese di marzo 2009, con l'ingresso nel cast di Kevin Costner e Tommy Lee Jones,[2] e si completò nel mese di aprile, quando furono ingaggiati anche Craig T. Nelson, Rosemarie DeWitt e Maria Bello.[3]

Le riprese si sono svolte tra i mesi di aprile e giugno 2009 nel Massachusetts, principalmente a Boston.[4]

Distribuzione[modifica | modifica sorgente]

Il film è stato presentato il 22 gennaio 2010 al Sundance Film Festival. Nelle sale statunitensi è stato distribuito dal 21 gennaio 2011 a cura della The Weinstein Company.[5] In Italia il film è stato distribuito direttamente in DVD & Blu-Ray a cura della 01 Distribution a partire dal 13 aprile 2011.[6]

Accoglienza[modifica | modifica sorgente]

Incassi[modifica | modifica sorgente]

Negli Stati Uniti il film ha incassato circa 3,6 milioni di dollari.[7]

Critica[modifica | modifica sorgente]

La rivista The Hollywood Reporter lo ha definito un film molto "forte" e poco "commerciale", spiegando come con The Company Men John Wells ha portato tutta la sostanza che aveva espresso nelle sue produzioni televisive sul grande schermo, concludendo con l'augurio che continui su questa strada.[8] Anche altre testate hanno messo in luce come il film racconti un aspetto della crisi economica con un tono non certo "leggero", anche se comunque avvincente, ma forse un po' troppo rude per l'appetibilità degli spettatori.[9]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Affleck a Company Man. URL consultato il 7-8-2010.
  2. ^ (EN) Costner and Jones are Company Men. URL consultato il 7-8-2010.
  3. ^ (EN) Company Men info. URL consultato il 7-8-2010.
  4. ^ (EN) Filming locations for The Company Men. URL consultato il 7-8-2010.
  5. ^ (EN) The Company Men. URL consultato il 22-12-2010.
  6. ^ The Company Men. URL consultato il 25-02-2011.
  7. ^ (EN) The Company Men. URL consultato il 25-2-11.
  8. ^ (EN) The Company Men -- Film Review. URL consultato il 7-8-2010.
  9. ^ (EN) Sundance Review: The Company Men. URL consultato il 7-8-2010.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema