The Boy Is Mine (album)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
The Boy Is Mine
Artista Monica
Tipo album Studio
Pubblicazione 14 luglio 1998
Durata 57 min : 49 s
Dischi 1
Tracce 13
Genere Contemporary R&B
Pop
Etichetta Arista
LaFace
Produttore Dallas Austin, Leslie Brathwaite, Jermaine Dupri, David Foster, Rodney Jerkins, Tony Maserati, Brandy Norwood, Daryl Simmons, Dexter Simmons, Colin Wolfe
Registrazione 19971998
Certificazioni
Dischi di platino 3
Monica - cronologia
Album precedente
(1995)
Album successivo
(2003)

The Boy Is Mine è il titolo del secondo album della cantante statunitense Monica, pubblicato nell'estate del 1998 tramite l'Arista Records. L'album, che prende il nome dal fortunato primo singolo che ne è uscito fuori, è entrato nella top10 della Billboard 200 ed è stato certificato tre volte disco di platino dalla RIAA[1] con oltre due milioni di copie vendute[2]. Il disco ha prodotto sei singoli, di cui tre hanno raggiunto la prima posizione della classifica statunitense.

Classifiche[modifica | modifica sorgente]

Classifica (2003) Posizione
Canada 7
U.S. Billboard 200 8
U.S. Billboard Top R&B/Hip-Hop Albums 2

Tracce[modifica | modifica sorgente]

  1. "Street Symphony" (Dallas Austin) 5:36
  2. "The Boy Is Mine" (con Brandy) (Brandy Norwood, Rodney Jerkins, Japhe Tejeda, Fred Jerkins III, LaShawn Daniels) 4:50
  3. "Ring da Bell" (D. Austin) 4:23
  4. "The First Night" (Jermaine Dupri, Marilyn McLeod, Pam Sawyer, Tamara Savage) 3:55
  5. "Misty Blue" (Bobby Montgomery, D. Austin, Colin Wolfe) 4:21
  6. "Angel of Mine" (Rhett Lawrence, Travon Potts, Darkchild) 4:10
  7. "Gone Be Fine" (featuring Outkast) (D. Austin, Andre Benjamin) 4:17
  8. "Inside" (Diane Warren, David Foster) 4:11
  9. "Take Him Back" (D. Austin, Sting, Leslie Brathwaite) 4:27
  10. "Right Here Waiting" (featuring 112) (Richard Marx D. Foster, Tony Maserati) 4:29
  11. "Cross the Room" (D. Austin, B. Curtis, Debra Killings) 3:51
  12. "I Keep It to Myself" (Danny Sembello, Marti Sharron, Daryl Simmons) 4:25
  13. "For You I Will" (D. Warren, D. Foster) 4:54

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ RIAA - Recording Industry Association of America
  2. ^ http://www.billboard.com/#/column-chartbeat/ask-billboard-as-years-go-by-1004108098.story
Musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Musica