The Bootleg Series Vol. 7: No Direction Home: The Soundtrack

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
The Bootleg Series Vol. 7 - No Direction Home: The Soundtrack
Artista Bob Dylan
Tipo album Raccolta
Pubblicazione 30 agosto 2005
Durata 2:24:31
Dischi 2
Tracce 28
Genere Rock and roll
Folk rock
Etichetta Columbia Records
Produttore Jeff Rosen

Steve Berkowitz
Bruce Dickinson

Martin Scorsese
Registrazione 1959 al 1966
Formati CD, LP, mp3
Note #16 Stati Uniti
#21 Gran Bretagna
Certificazioni
Dischi d'oro 1
Bob Dylan - cronologia
Album successivo
(2005)

The Bootleg Series Vol. 7: No Direction Home: The Soundtrack è il titolo del settimo album discografico di Bob Dylan appartenente alla serie Bootleg Series, pubblicato nel 2005 dalla Columbia Records.

Il disco[modifica | modifica sorgente]

È stato messo in distribuzione il 30 agosto 2005, in coincidenza con il film documentario per la televisione No Direction Home: Bob Dylan, diretto da Martin Scorsese, di cui costituisce - come si evince fin dal titolo - la colonna sonora.

L'album include brani registrati fra il 1959 ed il 1966 comprese versioni alternative di canzoni registrate in studio rimaste inedite prima della pubblicazione in questo doppio CD e che non appaiono nel documentario.

L'ultima traccia del disco 2 è una versione live di Like a Rolling Stone, eseguita in concerto alla Free Trade Hall di Manchester. Fu in quell'occasione che uno spettatore rivolse alla volta di Dylan l'epìteto Judas! (Giuda!): l'episodio è documentato nel film Eat the Document.

Tracce[modifica | modifica sorgente]

Eccetto dove indicato diversamente tutte le canzoni sono di Bob Dylan

Disco 1
  1. When I Got Troubles – 1:28
  2. Rambler, Gambler (trad., arr. Dylan) – 2:16
  3. This Land Is Your Land (Guthrie – in concerto a New York) – 5:57
  4. Song to Woody – 2:41
  5. Dink's Song (trad., arr. Dylan) – 4:37
  6. I Was Young When I Left Home – 5:19
  7. Sally Gal (registrazione di prova per l'album The Freewheelin' Bob Dylan) – 2:37
  8. Don't Think Twice, It's All Right (demo) – 3:35
  9. Man of Constant Sorrow (trad., arr. Dylan – registrazione TV) – 3:03
  10. Blowin' in the Wind (in concerto alla Town Hall di New York) – 4:03
  11. Masters of War (in concerto alla Town Hall di New York) – 4:41
  12. A Hard Rain's A-Gonna Fall (in concerto alla Carnegie Hall) – 7:46
  13. When the Ship Comes In (in concerto alla Carnegie Hall) – 3:05
  14. Mr. Tambourine Man (con Ramblin' Jack Elliott) – 6:42
  15. Chimes of Freedom (in concerto al Newport Folk Festival 1964) – 8:02
  16. It's All Over Now, Baby Blue (versione alternativa) – 3:33
Disco 2
  1. She Belongs to Me (versione alternativa) – 3:18
  2. Maggie's Farm (in concerto al Newport Folk Festival 1965) – 5:53
  3. It Takes a Lot to Laugh, It Takes a Train to Cry (versione alternativa) – 3:33
  4. Tombstone Blues (versione alternativa) – 3:34
  5. Just Like Tom Thumb's Blues (versione alternativa) – 5:42
  6. Desolation Row (versione alternativa) – 11:44
  7. Highway 61 Revisited (versione alternativa) – 3:38
  8. Leopard-Skin Pill-Box Hat (versione alternativa) – 6:23
  9. Stuck Inside of Mobile with the Memphis Blues Again (versione alternativa) – 5:44
  10. Visions of Johanna (versione alternativa) – 6:36
  11. Ballad of a Thin Man (in concerto a Edimburgo) – 7:45
  12. Like a Rolling Stone (in concerto alla Free Trade Hall di Manchester) – 8:12

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

rock Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rock