The Bootleg Series Vol. 7: No Direction Home: The Soundtrack

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
The Bootleg Series Vol. 7 - No Direction Home: The Soundtrack
Artista Bob Dylan
Tipo album Raccolta
Pubblicazione 30 agosto 2005
Durata 2:24:31
Dischi 2
Tracce 28
Genere Rock and roll
Folk rock
Etichetta Columbia Records
Produttore Jeff Rosen

Steve Berkowitz
Bruce Dickinson

Martin Scorsese
Registrazione 1959 al 1966
Formati CD, LP, mp3
Note n. 16 Stati Uniti
n. 21 Gran Bretagna
Certificazioni
Dischi d'oro 1
Bob Dylan - cronologia
Album successivo
(2005)

The Bootleg Series Vol. 7: No Direction Home: The Soundtrack è il titolo del settimo album discografico di Bob Dylan appartenente alla serie Bootleg Series, pubblicato nel 2005 dalla Columbia Records.

Il disco[modifica | modifica wikitesto]

È stato messo in distribuzione il 30 agosto 2005, in coincidenza con il film documentario per la televisione No Direction Home: Bob Dylan, diretto da Martin Scorsese, di cui costituisce - come si evince fin dal titolo - la colonna sonora.

L'album include brani registrati fra il 1959 ed il 1966 comprese versioni alternative di canzoni registrate in studio rimaste inedite prima della pubblicazione in questo doppio CD e che non appaiono nel documentario.

L'ultima traccia del disco 2 è una versione live di Like a Rolling Stone, eseguita in concerto alla Free Trade Hall di Manchester. Fu in quell'occasione che uno spettatore rivolse alla volta di Dylan l'epìteto Judas! (Giuda!): l'episodio è documentato nel film Eat the Document.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Eccetto dove indicato diversamente tutte le canzoni sono di Bob Dylan

Disco 1
  1. When I Got Troubles – 1:28
  2. Rambler, Gambler (trad., arr. Dylan) – 2:16
  3. This Land Is Your Land (Guthrie – in concerto a New York) – 5:57
  4. Song to Woody – 2:41
  5. Dink's Song (trad., arr. Dylan) – 4:37
  6. I Was Young When I Left Home – 5:19
  7. Sally Gal (registrazione di prova per l'album The Freewheelin' Bob Dylan) – 2:37
  8. Don't Think Twice, It's All Right (demo) – 3:35
  9. Man of Constant Sorrow (trad., arr. Dylan – registrazione TV) – 3:03
  10. Blowin' in the Wind (in concerto alla Town Hall di New York) – 4:03
  11. Masters of War (in concerto alla Town Hall di New York) – 4:41
  12. A Hard Rain's A-Gonna Fall (in concerto alla Carnegie Hall) – 7:46
  13. When the Ship Comes In (in concerto alla Carnegie Hall) – 3:05
  14. Mr. Tambourine Man (con Ramblin' Jack Elliott) – 6:42
  15. Chimes of Freedom (in concerto al Newport Folk Festival 1964) – 8:02
  16. It's All Over Now, Baby Blue (versione alternativa) – 3:33
Disco 2
  1. She Belongs to Me (versione alternativa) – 3:18
  2. Maggie's Farm (in concerto al Newport Folk Festival 1965) – 5:53
  3. It Takes a Lot to Laugh, It Takes a Train to Cry (versione alternativa) – 3:33
  4. Tombstone Blues (versione alternativa) – 3:34
  5. Just Like Tom Thumb's Blues (versione alternativa) – 5:42
  6. Desolation Row (versione alternativa) – 11:44
  7. Highway 61 Revisited (versione alternativa) – 3:38
  8. Leopard-Skin Pill-Box Hat (versione alternativa) – 6:23
  9. Stuck Inside of Mobile with the Memphis Blues Again (versione alternativa) – 5:44
  10. Visions of Johanna (versione alternativa) – 6:36
  11. Ballad of a Thin Man (in concerto a Edimburgo) – 7:45
  12. Like a Rolling Stone (in concerto alla Free Trade Hall di Manchester) – 8:12

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

rock Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rock