The Beginning

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
The Beginning
Artista The Black Eyed Peas
Tipo album Studio
Pubblicazione 26 novembre 2010
Durata 54 min : 05 s
Dischi 1
Tracce 12
Genere Dance pop[1]
Pop[1]
Pop rap[1]
Etichetta Interscope
Produttore Will.i.am, David Guetta, Darkchild, Dj Ammo, Giorgio Tuinfort
Registrazione 2009-2010
Formati CD, download digitale
Certificazioni
Dischi d'oro Brasile Brasile[2]
(Vendite: 20.000+)
Italia Italia[3]
(Vendite: 15.000+)
Giappone Giappone[4]
(Vendite: 100.000+)
Dischi di platino Europa Europa[5]
(Vendite: 1.000.000+)
Germania Germania[6]
(Vendite: 200.000+)
Irlanda Irlanda[7]
(Vendite: 10.000+)
Svizzera Svizzera[8]
(Vendite: 30.000+)
The Black Eyed Peas - cronologia
Album precedente
(2009)
Album successivo
Singoli
  1. The Time (Dirty Bit)
    Pubblicato: 5 novembre 2010
  2. Just Can't Get Enough
    Pubblicato: 18 febbraio 2011
  3. Don't Stop the Party
    Pubblicato: 24 giugno 2011

The Beginning è il sesto album del gruppo musicale statunitense The Black Eyed Peas, pubblicato il 26 novembre 2010 dalla Interscope Records[9]

Il disco[modifica | modifica wikitesto]

Parlando dell'album, Will.i.am ha dichiarato: "Simboleggia una crescita, nuovi inizi, una prospettiva completamente nuova. È un album positivo e divertente in un periodo dominato da punti interrogativi ed incertezza: la gente vuole sentirsi dire che le cose, alla fine, andranno per il meglio"[10][11] Sul titolo dell'album invece dice: "Si riferisce a cosa sta effettivamente accadendo nel mondo adesso. Il titolo simboleggia l'adozione di nuove tecnologie come la realtà aumentata, il 3D e il video a 360 gradi. Si riferisce anche all'essere sperimentali e al prendere canzoni del passato che ci sono piaciute per giocarci e stravolgerle con beat pazzi e 'malati'."[12][13] Testimonianza di questa nuova tendenza è il primo singolo pubblicato dall'album, The Time (Dirty Bit), che ripropone parte del ritornello di una fortunatissima canzone del 1987, (I've Had) The Time of My Life, cantata da Billy Medley e Jennifer Warnes come colonna sonora del film Dirty Dancing.[14][15] Come dichiarato da Fergie durante un'intervista, uno dei singoli che verrà pubblicato dall'album sarà Fashion Beats. Il secondo singolo estratto è Just Can't Get Enough una canzone molto profonda che verso la fine cambia totalmente stile diventando una canzone electro stile Guetta. Il terzo singolo estratto è Don't Stop the Party. In questa canzone è presente un beat potente e ritmico in cui i tre componenti maschi cantano le loro strofe come se fosse una parte teatrale. Il quarto singolo è XOXOXO, di cui il video è stato pubblicato il 12 ottobre 2011[16].

Stili[modifica | modifica wikitesto]

Nell'album i Black Eyed Peas sperimentano l’elettronica e l’house e riprendono i ritmi più dance e techno di The E.N.D., senza abbandonare l'hip hop degli album di esordio: ne segue una fusione di diversi stili per creare ritmi più ibridi e martellanti.[17]

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

L'album è stato pubblicato in due formati: l'edizione standard contenente 12 inediti e l'edizione deluxe con due CD: il primo che include l'edizione standard e altre 6 tracce bonus, e il secondo contenente i migliori pezzi del precedente album The E.N.D..

Per la promozione del disco è stato possibile ascoltare in anteprima su iTunes Do It Like This, pubblicato il 15 novembre 2010

Edizione Standard
  1. The Time (Dirty Bit) – 5:07 (William Adams, Allan Pineda, Damien LeRoy, Franke Previta, John DeNicola)
  2. Light Up the Night – 4:21 (William Adams, Allan Pineda, Keith Harris, Ricky Walters)
  3. Love You Long Time – 3:45 (William Adams, Stacy Ferguson, Joshua Alvarez)
  4. XOXOXO – 3:45 (William Adams, Allan Pineda, Jean Baptiste)
  5. Someday – 4:33 (William Adams, Jean Baptiste, Allan Pineda, Jaime Gomez)
  6. Whenever – 3:16 (William Adams, Stacy Ferguson)
  7. Fashion Beats – 5:20 (William Adams, Stacy Ferguson, Keith Harris, Nile Rodgers, Bernard Edwards)
  8. Don't Stop the Party – 6:07 (William Adams, Allan Pineda, Jaime Gomez, Stacy Ferguson, Joshua Alvarez, Damien LeRoy)
  9. Do It Like This – 5:29 (William Adams, Allan Pineda, Jaime Gomez, Damien LeRoy)
  10. The Best One Yet (The Boy) – 4:25 (William Adams, Allan Pineda, Jaime Gomez, David Guetta, Giorgio Tuinfort, Sylvia Gordon, Jean Baptiste)
  11. Just Can't Get Enough – 3:39 (William Adams, Allan Pineda, Jaime Gomez, Stacy Ferguson, Joshua Alvarez, Stephen Shadowen, Rodney Jerkins, Julie Frost)
  12. Play It Loud – 4:21 (William Adams, Michael McHenry, Jean Baptiste)
Edizione Deluxe (disco 1)
  1. The Situation – 3:46 (William Adams, Ryan Buendia, Stacy Ferguson, Allan Pineda)
  2. The Coming – 4:19 (William Adams, Joshua Alvarez, Jaime Gomez, Jean Baptiste, Paul Love, Barrington Levy, Allan Pineda)
  3. Own It – 3:13 (William Adams)
  4. Everything Wonderful (feat. David Guetta) – 4:03 (William Adams, Jean Baptiste, Giorgio Tuinfort, David Guetta, Allan Pineda)
  5. Phenomenon – 3:40 (William Adams, Joshua Alvarez, Jean Baptiste, Ryan Buendia, Stacy Ferguson, Allan Pineda)
  6. Take It Off – 4:09 (William Adams, Jaime Gomez, Beleegh Hamdi, Stacy Ferguson, Allan Pineda, Hamza Mohamed)
Edizione Deluxe (disco 2)
  1. Boom Boom Pow – 4:11 (William Adams, Allan Pineda, Stacy Ferguson, Jaime Gomez)
  2. I Gotta Feeling – 4:49 (William Adams, Allan Pineda, Stacy Ferguson, Jaime Gomez, David Guetta, Frederic Riesterer)
  3. Meet Me Halfway – 4:44 (William Adams, Allan Pineda, Stacy Ferguson, Jaime Gomez, Keith Harris, Jean Baptiste, Sylvia Gordon)
  4. Imma Be – 4:17 (William Adams, Allan Pineda, Stacy Ferguson, Jaime Gomez, Keith Harris, Jared Tankel, Daniel Foder, Thomas Brenneck, Michael Deller)
  5. Rock That Body – 4:32 (William Adams, Allan Pineda, Stacy Ferguson, Jaime Gomez, David Guetta, Mark Knight, Adam Walder, Jean Baptiste, Jamie Munson, Robert Ginyard)

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Classifica (2010) Posizione
massima
Australia[18] 8
Austria[18] 7
Belgio (Fiandre)[18] 2
Belgio (Vallonia)[18] 6
Canada[19] 2
Francia[18] 1
Germania[20] 2
Grecia[18] 15
Irlanda[20] 13
Italia[21] 25
Messico[18] 2
Nuova Zelanda[18] 12
Paesi Bassi[18] 34
Polonia[20] 27
Regno Unito[20] 8
Spagna[18] 26
Stati Uniti[19] 6
Svezia[18] 58
Svizzera[18] 3

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Sito ufficiale dei The Black Eyed Peas DipDive.com

musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica