Thalassarche bulleri

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Albatro di Buller
Buller's Albatross on water.jpg
Thalassarche bulleri
Stato di conservazione
Status iucn3.1 NT it.svg
Prossimo alla minaccia (nt)[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Aves
Ordine Procellariiformes
Famiglia Diomedeidae
Genere Thalassarche
Specie T. bulleri
Nomenclatura binomiale
Thalassarche bulleri
(Rothschild, 1893)
Sinonimi

Diomedea bulleri

L'albatro di Buller (Thalassarche bulleri Rothschild, 1893) è un piccolo mollymawk appartenente alla famiglia dei Diomedeidi. Nidifica sulle isole intorno alla Nuova Zelanda e si nutre nei mari al largo dell'Australia e del Pacifico meridionale, soprattutto nelle zone dove circola la Corrente di Humboldt, al largo di Cile e Perù. Prende il nome dall'ornitologo neozelandese Walter Buller. Se ne riconoscono due sottospecie, T. b. bulleri, che nidifica sulle Isole Solander e Snares, e T. b. platei, che nidifica sulle Isole Chatham e Three Kings.

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Presenta il classico aspetto dei mollymawk, con il piumaggio che ricorda quello di un gabbiano, dal dorso e dalla faccia superiore delle ali scuri e dalle regioni inferiori bianche. La testa e il collo sono grigio-argentei e intorno agli occhi sono presenti aree bianche e nere. Il becco è nero con i margini e la punta gialli.

Comportamento[modifica | modifica sorgente]

L'albatro di Buller è un uccello coloniale che nidifica generalmente su scogliere e falesie. Gli uccelli che vivono nelle Snares nidificano anche all'ombra degli alberi dell'entroterra. Il nido è costituito da un cumulo di terra, erbe e radici e viene edificato in una depressione del suolo. La stagione degli amori inizia a dicembre nella sottospecie meridionale (T. b. bulleri), ma tre mesi prima nel nord. Alle Snares le uova vengono deposte alla fine di gennaio (intorno al 21-23 del mese). La cova, effettuata da entrambi i genitori che si danno il cambio in media ogni 10 giorni, dura circa 60 giorni. Dopo la schiusa, il pulcino dovrà attendere 170 giorni prima di imparare a volare.

Conservazione[modifica | modifica sorgente]

In passato la IUCN includeva questo animale tra le specie vulnerabili[2]. Nuove ricerche hanno indicato tuttavia che questa specie non è rara come si riteneva un tempo. Di conseguenza, nel 2008 è stata inclusa tra le specie prossime alla minaccia[3].

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) BirdLife International 2008, Thalassarche bulleri in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2014.2, IUCN, 2014.
  2. ^ BLI (2004)
  3. ^ BLI (2008)

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

uccelli Portale Uccelli: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di uccelli