Teth

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Fenicio Ebraico Corsivo
Teth ט ט Hebrew letter Tet handwriting.svg

Teth o Tet (pronunciata ) è la nona lettera di molti alfabeti semitici, come l'alfabeto fenicio, l'aramaico, l'ebraico, il siriaco.

Corrisponde alla θ greca e alla ط (Ṭāʾ) araba, nona nel tradizionale ordine abjad, 16ª nel ordine arabo moderno. La Ța viene anche usata nel persiano, ma pronunciata come una "t" dura ed è la 19ª lettera dell'alfabeto persiano moderno.

Origini[modifica | modifica sorgente]

Il nome della lettera fenicia ṭēth significa "ruota", ma la lettera sembra[1] la continuazione di un glifo dell'Età del bronzo chiamato ṭab "buono", Tav in aramaico e Tov טוב in ebraico, ṭayyib طَيّب in arabo moderno, basasato sul geroglifico nfr "buono":

F35

Libri ebraici di scrittura sulle "sacre lettere" dal secolo X in poi esaminano la connessione o origine della lettera Teth con la parola "Tov",[2] e la Bibbia usa la parola 'Tov' in capitoli alfabetici per descrivere la lettera.[3]

Tet ebraica[modifica | modifica sorgente]

Varianti ortografiche
Vari font tipografici Corsivo
ebraico
Carattere
Rashi
Serif Sans-serif Monospazio
ט ט ט Hebrew letter Tet handwriting.svg Hebrew letter Tet Rashi.png

Ortografia ebraica compitata: טֵית

Pronuncia ebraica[modifica | modifica sorgente]

Nell'ebraico moderno, Te rappresenta una /t/ occlusiva alveolare sorda, sebbene questa possa essere faringealizzata a produrre la [tˤ] nella pronuncia tradizionale yemenita Temani e sefardita.[4]

Significato[modifica | modifica sorgente]

Nella ghematria, Tet rappresenta il numero 9. Quando è seguito da un apostrofo indica 9000. L'uso più comune vien fatto negli anni ebraici (per esempio, ט'תשנד in in numeri sarebbe la data 9754).[5]

Similmente, nella ghematria, il numero 15 è scritto con Tet e Waw, (9+6) per evitare la costruzione normale di Yodh e Hei (10+5) che comporrebbe il Nome di Dio. In ugual modo, 16 è scritto con Tet e Zayin (9+7) invece di Yodh e Waw (10+6) per evitare di comporre parte del Tetragramma.[5]

Tet è inoltre una delle sette lettere che possono essere rappresentate con tre speciali corone sovrastanti (chiamate תָּגִים, tagin - plurale di tag) quando scritte in una Sefer Torah, in questo modo:
Tet-dual.gif

Le altre lettere sono: ג ז נ ע צ ש

Ṭāʾ araba[modifica | modifica sorgente]

La lettera si chiama Ṭāʾ; pronuncia dell'arabo moderno standard: /tˤ/.

Simboli simili[modifica | modifica sorgente]

Un simbolo simile alla teth fenicia viene usato come prodotto tensoriale (\otimes), ma questo è forse uno sviluppo indipendente, quale modifica del segno della motiplicazione per ×. L'ebraico ט è visivamente anche simile alla lettera latina [Ʋ].[6]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Brian E. Colless, "The proto-alphabetic inscriptions of Sinai", Abr-Nahrain / Ancient Near Eastern Studies 28 (1990) pp. 1-52.
  2. ^ Ciò venne enfatizzato in maniera speciale a partire dalla fine anni 1600 da quando il Baal Shem Tov divenne influente, poiché la lettera Teth era il suo acronimo per Tov, e la bontà faceva parte della sua filosofia.
  3. ^ Vedi per es. Salmi 119:65-72 e molti altri.
  4. ^ Ladefoged, Peter & Ian Maddieson (1996), The sounds of the world’s languages, Oxford: Blackwells. ISBN 0-631-19814-8
  5. ^ a b Tabella della Ghematria.
  6. ^ Jens Elmegård Rasmussen, Determining Proto-Phonetics by Circumstantial Evidence: The Case of the Indo-European laryngeals in Selected Papers on Indo-European Linguistics, Copenhagen, Museum of Tusculanum Press [1983], 1999, pp. 60–101 e passim, ISBN 87-7289-529-2.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

linguistica Portale Linguistica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di linguistica