Terumah

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando la parashah biblica, vedi Terumah (parashah).

Terumah (in ebraico: תְּרוּמָה ?) o offerta elevata, è un tipo di offerta nel culto ebraico. La parola viene di solito usata nel senso positivo di offerta a Dio, sebbene possa anche essere usata in un senso negativo, come nel caso di un "giudice disonesto che ama i donativi"[1]

Nella letteratura rabbinica viene elencato come uno dei ventiquattro doni sacerdotali. La consumazione della terumah è limitata da numerose regole della Torah e poteva esser mangiata dai sacerdoti, le loro famiglie e i loro domestici. La terumah può esser consumata solo in stato di purezza rituale.

Tale offerta è anche chiamata la "grande offerta (ebraico: terumah gedolah תרומה גדולה) composta di solito da cibo dato al sacerdote ebraico, come dono.

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Sacerdote (Ebraismo).

Note[modifica | modifica wikitesto]

Jewish Encyclopedia, New York, Funk and Wagnalls, 1901–1906.

  1. ^ Brown D. Briggs, Hebrew Lexicon, s.v. "Terumah", cit. 29:4 "Il re rende stabile il paese con la giustizia, ma chi riceve regali lo manda in rovina."

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

ebraismo Portale Ebraismo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di ebraismo