Terremoto di Bam del 2003

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Localizzazione dell'epicentro all'interno dell'Iran, in scuro la regione interessata.

Il Terremoto di Bam è stato un evento sismico di magnitudo 6,6 sulla Scala Richter avvenuto il 26 dicembre 2003 nella città di Bam (Iran), che fu semidistrutta.

Da allora la fortezza della città, Patrimonio dell'Umanità, è stata dichiarata "in pericolo" dall'UNESCO[1].

Vittime[modifica | modifica wikitesto]

Secondo le autorità iraniane il sisma ha causato almeno 40-50.000 morti, ma le stime parlano di 25-30.000 morti[2].

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dichiarazione di pericolo (World Heritage in Danger) sul sito ufficiale dell'UNESCO
  2. ^ Commemorazione del primo anniversario del terremoto sul sito ufficiale dell'UNESCO (stimate più di 26.000 vittime)