Teratosaurus suevicus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Teratosaurus
Teratosaurus BW.jpg
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Sauropsida
Sottoclasse Diapsida
Infraclasse Archosauromorpha
(clade) Archosauria
Ordine Rauisuchia
Genere Teratosaurus
Specie T. suevicus

Il teratosauro (Teratosaurus suevicus) è un rettile estinto, appartenente agli arcosauri rauisuchi. Visse nel Triassico superiore (circa 215 milioni di anni fa). I suoi resti sono stati ritrovati in Germania.

Un predatore misterioso[modifica | modifica wikitesto]

Conosciuto a partire da resti fossili molto frammentari (principalmente denti e mascelle) fin dall’ ‘800, questo animale in passato è stato spesso confuso con vari dinosauri erbivori (ad esempio Plateosaurus) e fino a pochi decenni fa era considerato uno dei più antichi dinosauri carnivori. L’origine di queste incertezze risiede ovviamente nella scarsità dei resti fossili rinvenuti, ma anche nel fatto che il cranio del teratosauro era molto simile a quello dei ben noti dinosauri predatori come Allosaurus e Tyrannosaurus. I denti erano compressi lateralmente e avevano margini seghettati, e di fronte all’orbita era presente una “finestra”, destinata probabilmente a ospitare le inserzioni dei muscoli mascellari come nei dinosauri teropodi.

Bipede o quadrupede?[modifica | modifica wikitesto]

Mascella di Teratosaurus suevicus

Spesso questo predatore, il cui nome significa “lucertola spaventosa”, era ricostruito come un cacciatore bipede dalla lunga coda, ma questa ricostruzione, oltre che puramente ipotetica, si è dimostrata del tutto sbagliata: la scoperta di fossili completi di animali simili (ad esempio Postosuchus) ha permesso di capire che il teratosauro era in realtà un appartenente ai rauisuchi (Rauisuchia), un gruppo di rettili arcosauri primitivi tipici del Triassico, che svolsero il ruolo di superpedatori prima della comparsa dei grandi dinosauri carnivori. Il corpo di questi animali era generalmente lungo e basso, l’andatura era quadrupede e il cranio era robusto.

Oltre alla specie tipo, T. suevicus della Germania, è stata descritta nel 2005 un'altra specie, T. silesiacus, sulla base di resti provenienti dalla Polonia. Successivamente questa specie è stata ridescritta in un genere a parte, Polonosuchus. Si pensa che il teratosauro possa essere collegato alla famiglia dei poposauridi (Poposauridae), anche se alcuni paleontologi lo hanno avvicinato alla famiglia dei rauisuchidi (Rauisuchidae).

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • On the Classification of the Dinosauria with Observations on the Dinosauria of the Trias - Quarterly Journal of the Geological Society (1870) Scientific Memoirs III
  • Benton, M.J. 1986. The late Triassic reptile Teratosaurus - a rauisuchian, not a dinosaur. Palaeontology 29:293-301.
  • Galton, P. M., 1985, The poposaurid thecodontian Teratosaurus suevicus von Meyer, plus referred specimens mostly based on prosauropod dinosaurs. Stuttgarter Beitrage zur Naturkunde, B, v. 116, p. 1-29.
  • Sulej, T. (2005). "A new rauisuchian reptile (Diapsida: Archosauria) from the Late Triassic of Poland." Journal of Vertebrate Paleontology, 25(1):78-86.
  • Brusatte, Stephen L.; Butler, Richard J.; Sulej, Tomasz; Niedźwiedzki, Grzegorz (2009). "The taxonomy and anatomy of rauisuchian archosaurs from the Late Triassic of Germany and Poland". Acta Palaeontologica Polonica 54 (2): 221–230. doi:10.4202/app.2008.0065.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]