Terapia occupazionale

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La terapia occupazionale, definita anche ergoterapia, e in inglese occupational therapy, è una disciplina riabilitativa.

L'ergoterapia è una professione centrata sullo sviluppo e il mantenimento della capacità di agire delle persone. Contribuisce al miglioramento della salute e della qualità di vita. Facilita la partecipazione alla società permettendo di prendere parte alle attività quotidiane. (ASE, 2011)

Cenni storici[modifica | modifica sorgente]

Nacque verso la fine della prima guerra mondiale negli Stati Uniti, anche se si parla del lavoro svolto dallo psichiatra Philippe Pinel alla fine del 1700 nei manicomi. Il primo fu quello svolto presso Bicêtre, dove secondo il suo pensiero il lavoro riabilitava le persone. Nel XX secolo si viene a creare la figura del terapista occupazionale.

Interventi[modifica | modifica sorgente]

  • Neurologia, cerca la normalizzazione dei movimenti,
  • Ortopedia, cerca di riabilitare la persona in seguito a fratture, lesioni ai tendini ed ai nervi, amputazioni, malattie reumatiche e altre patologie che riguardono soprattutto l’arto superiore.
  • Geriatria, cerca di aiutare le persone anziane affette da patologie d’origine neurologiche (Alzheimer, Parkinson, da disturbi reumatici (artrosi) o da depressione a riprendere parte della propria autonomia persa;
  • Psichiatria, cerca di rafforzare e stabilizzare le prestazioni psichiche;
  • Pediatria, attraverso il gioco, il lavoro manuale, l'attività artigianale o gli allenamenti specifici, si cerca di rieducare e sviluppare le abilità deficitarie e rendere possibile l'autonomia e la partecipazione alla vita della famiglia, alla vita scolastica e alla vita della comunità.

Formazione professionale[modifica | modifica sorgente]

In Italia[1], come del resto in altri paesi dell'Unione Europea e del mondo, la formazione del terapista occupazionale spetta alle università; il percorso accademico prevede una laurea di primo livello direttamente abilitante, ed una laurea magistrale di secondo livello.

In Svizzera, 3 Scuole Universitarie Professionali propongono la formazione a livello Bachelor dell'Ergoterapista. La SUPSI di Manno propone la formazione in italiano, la HES-SO di Losanna in francese e la ZHAW di Winterthur in tedesco. La formazione dura 3 anni e dà la possibilità di accedere al Master europeo.

Scopo della terapia[modifica | modifica sorgente]

Lo scopo della terapia occupazionale è quello di portare il paziente a raggiungere il più alto grado di autonomia nella self-care, nelle A.D.L. (attività della vita quotidiana), nella scuola, nel lavoro, in comunità.

Quadro normativo[modifica | modifica sorgente]

La figura professionale del terapista occupazionale è stata regolamentata con il Decreto Ministeriale 17 gennaio 1997, n. 136 "Regolamento concernente la individuazione della figura e relativo profilo professionale del terapista occupazionale" pubblicato nella Gazzetta Ufficiale 24 maggio 1997, n. 119.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Giacomo Bazzini, Franco Franchignon, Marcello Imbriani (a cura di), Argomenti di Terapia occupazionale, Vol. III, Aracne editrice, Roma, 2011, ISBN 978-88-548-4079-9.
  • Julie Cunningham Piergrossi (a cura di), Essere nel fare. Introduzione alla terapia occupazionale, FrancoAngeli, Milano, 2006, ISBN 88-464-7479-1.
  • Graziano D'Intino, Giacomo Ianieri e Stefano Oronzo, Terapia occupazionale: una scelta di vita, Franco Angeli, Milano, 2006, ISBN 88-464-7236-5.
  • Gian Maria Greco e Davide Ruggieri, Il Fare come Cura. Contributi per una fondazione costruzionista della Terapia Occupazionale, Lupo Editore, Lecce, 2013, ISBN 88-456-8673-1.
  • Marcello Imbriani, Giacomo Bazzini e Franco Franchignon (a cura di), Argomenti di Terapia occupazionale, Vol. I, Aracne editrice, Roma, 2006, ISBN 88-548-0589-0.
  • Marcello Imbriani, Giacomo Bazzini e Franco Franchignon (a cura di), Argomenti di Terapia occupazionale, Vol. II, Aracne editrice, Roma, 2009, ISBN 978-88-548-2582-6.
  • Donatella Saviola e Antonio De Tanti, Trauma cranico e terapia occupazionale. Guida all'autonomia nella vita quotidiana, Franco Angeli, Milano, 2011, ISBN 978-88-568-3371-3.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Ministero della Sanità - Decreto 17 gennaio 1997, n. 136 - Regolamento concernente la individuazione della figura e relativo profilo professionale del terapista occupazionale. URL consultato l'11 settembre 2011.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

medicina Portale Medicina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di medicina