Teoria di Olduvai

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La teoria di Olduvai (dal titolo originale World Energy Production, Population, Growth, And The Road to the Olduvai Gorge ) è stata proposta da Richard C. Duncan, ingegnere petrolifero e direttore dell'Institute on Energy and Man, che ha portato a termine nel 1989 una estesa modellizzazione riguardo all'esaurimento delle risorse petrolifere.

« La Teoria di Olduvai è stata definita inconcepibile, assurda, pericolosa, fine a se stessa e causa del suo stesso insuccesso. Ciò nonostante... »
(Richard C. Duncan, introduzione alla teoria)

La teoria prende nome dal sito archeologico della Gola di Olduvai, in Tanzania, che Duncan considera "una buona metafora per riferirsi alla vita nell'Età della Pietra".[1]

La teoria[modifica | modifica sorgente]

Tale teoria afferma che la civiltà industriale durerà per 100 anni, dal 1930 al 2030, in base alle proiezioni del rapporto tra produzione mondiale di energia e popolazione. Questa teoria fornisce un argomento moderno a supporto della catastrofe malthusiana (vedi Thomas Robert Malthus).

Prove a favore[modifica | modifica sorgente]

Analizzando la serie storica del rapporto tra produzione di energia mondiale e popolazione mondiale, si può notare che questo ha avuto una grossa ascesa tra il 1945 e il 1970, una debole crescita tra il 1970 e il 1979 e infine una fase di stasi tra il 1979 e il 2003, che Duncan chiama "plateau di Olduvai".

La teoria di Olduvai afferma che tra il 2012 e il 2030 ci sarà un declino esponenziale dell'energia prodotta pro capite ("precipizio di Olduvai"); se questo si avvererà, la popolazione mondiale diminuirà dai 6.6 miliardi di persone del 2008 ai 5 miliardi nel 2030.

Nel 2006 Duncan ha rivisto la sua teoria confermandone le previsioni e anticipando di alcuni anni (dal 2012 al 2008) la data del "precipizio di Olduvai".

Critiche[modifica | modifica sorgente]

La teoria non terrebbe conto di alcuni fattori: sviluppo di nuove tecnologie, cambiamento del comportamento socioeconomico, aumento del fabbisogno (da non confondere con la produzione) energetico pro-capite avvenuto fino ad ora (da 11,15 boe/c/yr nel 1979 a 12,12 boe/c/yr nel 2008).

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Olduvai Theory: Sliding Towards a Post-Industrial Stone Age, by Richard Duncan

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]