Teorema del grafico chiuso

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.

In matematica, il teorema del grafico chiuso è un risultato basilare in analisi funzionale che caratterizza gli operatori lineari continui tra spazi di Banach in termini del grafico dell'operatore.

La dimostrazione del teorema del grafico chiuso fa uso del teorema della funzione aperta.

Il teorema[modifica | modifica wikitesto]

Siano dati due insiemi X e Y, ed una funzione T:X \to Y. Il grafico di T è il sottoinsieme del prodotto cartesiano X \times Y dato da:

G(T):=\big\{(x,y)\,:\,x \in X,\,y=T(x)\big\} \

Si supponga che X e Y siano spazi di Banach, e che T:X\to Y sia un operatore lineare. Il teorema del grafico chiuso afferma che T è continuo (e dunque limitato) se e solo se il suo grafico è chiuso nello spazio X \times Y dotato della topologia prodotto.[1]

In modo equivalente, le seguenti affermazioni sono equivalenti:

  • Se la successione \{ x_n \} in X converge a qualche elemento x, allora la successione \{ T (x_n) \} in Y converge anch'essa, e il suo limite è T(x).
  • Se la successione \{ x_n \} in X converge a qualche elemento x e la successione \{ T (x_n) \} in Y converge a qualche elemento y, allora y = T(x).

La restrizione sul dominio è necessaria a causa dell'esistenza di operatori lineari chiusi illimitati, che non sono necessariamente continui. Un operatore chiuso è infatti limitato solo se è definito sull'intero spazio.

Dimostrazione[modifica | modifica wikitesto]

La topologia prodotto sullo spazio vettoriale X\times Y è definita attraverso la norma:

\left\|(x,y)\right\|_{X\times Y} \doteq \|x\|_X + \|y\|_Y

Conseguentemente il grafico di T, che è un sottospazio di X\times Y, può essere dotato della norma indotta che viene detta anche norma del grafico:

\left\|(x,Tx)\right\| = \|x\|_X + \|Tx\|_Y \quad x\in X

Si supponga dapprima T continuo. Ovviamente il grafico \Gamma(T) è chiuso ed una implicazione è banalmente provata. Si supponga ora \Gamma(T) chiuso. È evidente che \Gamma(T), dotato della norma del grafico, è uno spazio di Banach. Si definiscono i seguenti operatori:

\Pi_1: \Gamma(T)\to X \qquad  \Pi_1(x,Tx)\doteq x
\Pi_2: \Gamma(T)\to Y \qquad  \Pi_2(x,Tx)\doteq Tx

Ovviamente \Pi_1 e \Pi_2 sono lineari e continui e \Pi_1 è una biiezione. Quindi, per il teorema dell'inversa (corollario del teorema della funzione aperta) l'operatore inverso:

\Pi_1^{-1}:X\to \Gamma(X)

è lineare e continuo. Ne segue che:

T=\Pi_2\circ \Pi_1^{-1}:X\to Y

è continuo.

Generalizzazione[modifica | modifica wikitesto]

Il teorema del grafico chiuso può essere generalizzato a più astratti spazi vettoriali topologici nel modo seguente. Un operatore lineare da uno spazio botte X a uno spazio di Fréchet Y è continuo se e solo so il suo grafico è chiuso nello spazio X×Y dotato della topologia prodotto.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Reed, Simon, Pag. 83

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) Michael Reed, Barry Simon, Methods of Modern Mathematical Physics, Vol. 1: Functional Analysis, 2ª ed., San Diego, California, Academic press inc., 1980, ISBN 0-12-585050-6.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

matematica Portale Matematica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di matematica