Teodoro I Lascaris

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Teodoro I di Nicea)
Teodoro I Lascaris
Miniatura del XV secolo rappresentante Teodoro I Lascaris.
Miniatura del XV secolo rappresentante Teodoro I Lascaris.
Basileus
In carica 19 marzo 1205 - novembre 1222
Predecessore Costantino XI Lascaris
Successore Giovanni III Vatatze
Morte Nicea, novembre 1221
Casa reale Lascaris
Coniugi Anna Angela
Filippa d'Armenia
Maria di Courtenay
Figli Irene Lascarina - Maria Lascarina - Eudocia Lascaris - Nicola Lascaris - Giovanni Lascaris - Costantino Lascaris

Teodoro I Lascaris (in greco: Θεόδωρος Α' Λάσκαρις, Theodōros I Laskaris; Costantinopoli, 1174Nicea, novembre 1222) è stato un imperatore bizantino. Fu basileus dei romei dal 19 marzo 1205 fino alla morte.

Il regno[modifica | modifica wikitesto]

Imparentato lontanamente con Alessio III Angelo, fondò l'Impero Bizantino di Nicea (centro di resistenza Bizantina per contrastare i Latini che avevano preso Costantinopoli nel 1204). Nel 1208 fu incoronato Imperatore di Nicea, grazie all'appoggio dei Bulgari, che approfittavano della situazione critica dell'Impero Latino per annettere nuovi territori al loro regno; a causa dell'annessione della Bitinia, strappata ai Latini, entrò anche in conflitto con il suo parente Davide I Comneno imperatore di Trebisonda.

Si alleò anche con il re Leone II d'Armenia; grazie a questa alleanza, i due riuscirono a resistere all'attacco del Sultanato di Iconio, alleato dei Latini (1209-1211). Tentò di riconquistare Costantinopoli nel 1211, ma fallì. Firmò una pace con i Latini, per suggellare la quale sposò in terze nozze Maria, figlia della reggente dell'Impero Latino.

Teodoro I fece di Nicea una città con molte forme di Costantinopoli e ne fece un centro politico, spostandovi il Senato di Costantinopoli, oltre che religioso, trasferendovi il patriarca dell'Impero. Dopo la sua morte gli succedette Giovanni III Vatatze.

Famiglia[modifica | modifica wikitesto]

Dalla prima moglie,

Dopo la morte di Angelina, Teodoro sposò nel 1214,

Teodoro sposò in terze nozze, nel 1219,

Galleria[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Georg Ostrogorsky, Storia dell'Impero bizantino, Milano, Einaudi, 1968, ISBN 88-06-17362-6.
  • Gerhard Herm, I bizantini, Milano, Garzanti, 1985.
  • Niceta Coniata, Grandezza e catastrofe di Bisanzio, Milano, Mondadori, 1994, ISBN 88-04-37948-0.
  • John Julius Norwich, Bisanzio, Milano, Mondadori, 2000, ISBN 88-04-48185-4.
  • Silvia Ronchey, Lo stato bizantino, Torino, Einaudi, 2002, ISBN 88-06-16255-1.
  • Giorgio Ravegnani, La storia di Bisanzio, Roma, Jouvence, 2004, ISBN 88-7801-353-6.
  • Marco Meschini, 1204 L'Incompiuta, Milano, Ancora, 2004.
  • Ralph-Johannes Lilie, Bisanzio la seconda Roma, Roma, Newton & Compton, 2005, ISBN 88-541-0286-5.
  • Alain Ducellier, Michel Kapla, Bisanzio (IV-XV secolo), Milano, San Paolo, 2005, ISBN 88-215-5366-3.
  • Giorgio Ravegnani, Bisanzio e Venezia, Milano, Il Mulino, 2006, ISBN 88-15-10926-9.
  • Giorgio Ravegnani, Introduzione alla storia bizantina, Bologna, il Mulino, 2006.
  • Paolo Cesaretti, L'impero perduto. Vita di Anna di Bisanzio, una sovrana tra Oriente e Occidente, Milano, Mondadori, 2006, ISBN 88-04-52672-6.
  • Giorgio Ravegnani, Imperatori di Bisanzio, Bologna, Il Mulino, 2008, ISBN 978-88-15-12174-5.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Imperatore bizantino
in esilio nell'Impero di Nicea
Successore
Costantino XI Lascaris 1205-1221 Giovanni III Vatatze