Teodoro III d'Armenia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Regno di Cilicia
Hetumidi

Armoiries Héthoumides.svg

Aitone I (1252-1270)
Figli
  • Leone (1236 – 1289)
  • Teodoro (1244 - 1266)
  • Sibilla († 1290)
  • Eufemia († 1309)
  • Rita († 1310)
  • Maria
  • Vacahk
  • Isabella († 1269)
Leone III (1270-1289)
Figli
  • un figlio (circa 1262)
  • Costantino(1265)
  • Eufemia (circa 1266)
  • Aitone (1266-1307)
  • Sibilla (Zabel) (circa 1269-ante 1273)
  • Teodoro (1270–1298))
  • Ruben (circa 1272)
  • Isabella (Zablun) (circa 1273-1276)
  • Sempad (circa 1276–1310)
  • Isabella (circa 1276–1323)
  • Costantino (1278–1310)
  • Teofano (1278-1296)
  • Rita (1278-1333)
  • Nerse (1279-1310}
  • Oscin (1282–1320)
  • Alinakh (1283-1310}
Aitone II (1289-1293)
Figli
  • Teodoro (?-1296)
Teodoro III (1293-1298)
Figli
  • Boemondo
  • Leone (1287-1307)
Sempad (1297–1298)
Costantino III (1298–1299)
Aitone II (1299-1307)
Leone (1303-1307)
Costantino III (1307)
Oscin (1307–1320)
Figli
  • Leone (1309-1310)
  • Leone (1309-1341)
  • Giorgio (1317-1323)
Leone V (1320-1341)
Figli
  • Aitone († 1321)

Teodoro III d'Armenia, anche Thoros o Toros I[1] ((HY) Թորոս Երրորդ: T‘oros; Mamistra, ottobre 1271Partzerpert, 23 luglio 1298), fu re della Piccola Armenia dal 1293 al 1298 mentre questa era uno stato cliente dell'Impero mongolo.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Famiglia[modifica | modifica sorgente]

Apparteneva alla famiglia degli Hetumidi, era figlio di Leone III d'Armenia e Keran di Lampron e nipote di Aitone I d'Armenia che aveva sottomesso la Cilicia ai Mongoli nel 1240.

Teodoro si sposò due volte, la prima il 9 gennaio 1288 con Margherita di Lusignano (circa 1276 - 1296, Armenia), figlia del re Ugo III di Cipro, da questa unione nacquero:

Rimasto vedovo, si risposò con una principessa mongola, imparentata con l'Ilkhan Ghazan, non ebbe figli di questa seconda unione.

Regno[modifica | modifica sorgente]

Teodoro divenne re nel 1293 quando suo fratello Aitone II abdicò in suo favore ed entrò nel monastero armeno di Mamistra. Tuttavia, nel 1295 Teodoro chiese ad Aitone di ritornare sul trono per aiutarlo a rinsaldare l’alleanza con i Mongoli, tentativo che ebbe successo.

Anche i rapporti con il potente Impero bizantino erano migliorati, il 16 gennaio 1294 una delle sorelle di Aitone, Rita, aveva sposato Michele IX Paleologo, l’Imperatore bizantino. Attorno al 1297 Aitone e Teodoro si recarono a Costantinopoli e, durante la loro assenza, il loro fratello Sempad usurpò il trono con l’aiuto dell'altro fratello Costantino.

Quando Aitone e Teodoro tornarono Sempad li catturò a Caesarea e li imprigionò nella fortezza di Partzerpert dove Aitone fu parzialmente accecato per cauterizzazione. Il 23 luglio 1298 Teodoro fu strangolato in Partzepert da Oscin, Maresciallo d'Armenia, per ordine di Sempad.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Teodoro I secondo alcuni storici, che fanno ripartire la numerazione dei sovrani della Cilicia armena dall'inizio del regno.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • (EN) Cambridge Medieval History, Volume IV, Cambridge University Press, 1911, p. 634.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Predecessore Re della Piccola Armenia
Dinastia degli Hetumidi
Successore Armoiries Héthoumides.svg
Aitone II 12931298
(dal 1295 con Aitone II)
Sempad

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]