Teodorico I di Meissen

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Teodorico I di Meissen detto l'Oppresso (11 marzo 116218 gennaio 1221) fu Margravio di Meissen dal 1198 sino alla propria morte.

Egli era il secondo figlio del Margravio Ottone II di Meissen e di Edvige di Brandeburgo. Fu anche vescovo di Merseburg dal 1201 al 1215.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Teodorico di Meißen
vescovo della Chiesa cattolica
Incarichi ricoperti Vescovo di Merseburg dal 1201 al 1215
Nato 1162
Consacrato vescovo 1201
Deceduto 1221
Hrobka4.jpg

Teodorico era entrato in conflitto con il fratello Alberto dal momento che la madre, che preferiva di gran lunga Teodorico al primogenito, aveva persuaso il padre a cambiare la successione in favore del secondogenito, cedendogli il Margraviato di Meissen ed assegnando ad Alberto (che era pur sempre il figlio maggiore) il Margraviato di Weißenfels. Alberto arrivò ad imprigionare il padre per fargli cambiare decisione circa le norme di successione. Dopo che Ottone ottenne il proprio rilascio per ordine dell'Imperatore Federico I, ma morì nel 1190. Alberto riprese possesso del Margraviato di Meissen dalle mani del fratello e Teodorico tentò a sua volta di riprendere queste terre sotto il proprio controllo, supportato in questa operazione dal Langravio Ermanno I di Turingia, suo suocero. Nel 1195, ad ogni modo, egli lasciò i terreni del conflitto per compiere un pellegrinaggio in Terrasanta.

Dopo la morte di Alberto, nel 1195, la quale era avvenuta senza eredi, Meissen, con le sue ricche miniere, venne assegnata dall'Imperatore Enrico VI come feudo vacante dell'Impero. Teodorico, infine, riuscì ad ottenere questi possedimenti due anni dopo, alla morte di Enrico.

Al tempo della guerra tra i due re rivali, Filippo di Svevia e Ottone IV di Brunswick, Filippo riconfermò nuovamente Meissen a Teodorico. Dopo questo periodo, Teodorico si schierò dalla parte di Filippo e rimase fedele agli Staufer anche quando Filippo stesso venne assassinato nel 1208. Fu nominato vescovo di Merseburg nel 1201, rimanendo in carica fino al 1215. Teodorico entrò in conflitto con la città di Lipsia e con la nobiltà di Meissen. Dopo aver assediato Lipsia, nel 1217 riuscì ad impossessarsi della città abbattendo le mura della cittadella e costruendovi tre nuovi castelli.

Teodorico morì il 18 febbraio 1221, probabilmente avvelenato dal suo medico di fiducia, istigato in questo dalla popolazione di Lipsia e dalla nobiltà insoddisfatta del suo governo. Egli lasciò la vedova, Jutta, figlia del Langravio Ermanno I di Turingia. Molti dei suoi figli erano già premorti alla sua persona.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Predecessore Margravio di Meissen Successore
Enrico VI di Svevia 1198-1221 Enrico III
Predecessore Vescovo di Merseburg Successore BishopCoA PioM.svg
Eberardo, conte di Seeburg
1171-1201
1201-1215 Ekkehard Rabil
1215-1240

Controllo di autorità VIAF: 199980023