Teobaldo I di Lorena

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Teobaldo I di Lorena (1191 circa – 17 febbraio 1220) è stato duca di Lorena dal 1213 alla sua morte. Egli era figlio e successore di Federico II e di Agnese di Bar.

Teobaldo si schierò con Ottone IV di Brunswick, il 4 luglio 1214 nella Battaglia di Bouvines, dove venne fatto prigioniero, ma presto liberato.

Nel 1216, Teobaldo supportò Erardo I di Brienne, nella sua disputa con Teobaldo IV di Champagne, che era a sua volta supportato da Filippo II di Francia, Federico II di Svevia e da Enrico II di Bar. Federico considerava una fellonia supportare un simile candidato e conquistò la città di Rosheim, che aveva ceduto a Federico II di Lorena. Teobaldo rispose nel 1218, riprendendo possesso di Rosheim e pretendendo l'Alsazia. Federico non esitò al contrattacco ed invase la Lorena e mise a ferro e fuoco Nancy, la sua capitale. Egli quindi assediò e prese possesso del Castello di Amance, dove Teobaldo si era rifugiato. Egli venne imprigionato e costretto a riconoscere la sovranità del Conte di Champagne, la legittimazione del pretendente di Erardo di Brienne al trono di Champagne, e dovette vendere numerose signorie per poter riottenere la libertà. Egli non riuscì mai a recuperare le terre ed i privilegi persi e morì nel 1220.

Teobaldo I di Lorena sposò, nel 1206, Gertrude, l'unica figlia ed erede di Alberto II di Dasbourg e Metz, da cui però non ebbe figli. Il suo successore fu il fratello Mattia; la sua vedova si sposò con il suo vecchio rivale, Tebaldo di Champagne.

Predecessore Duca di Lorena Successore
Federico II 1213-1220
Mattia
biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie