Teo Usuelli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Teo Usuelli (Reggio nell'Emilia, 13 dicembre 1920Roma, 13 aprile 2009) è stato un compositore italiano.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Teo Usuelli nasce "casualmente" (disse lui) a Reggio Emilia nel 1920. Alla fine degli anni trenta si trasferisce a Milano per seguire i corsi di composizione presso il Conservatorio "Giuseppe Verdi", diplomandosi in canto corale, musica e polifonia.

Dopo essere stato partigiano nella seconda guerra mondiale, nel 1948 si trasferisce a Roma, dove inizia la sua attività di compositore per il cinema ed il teatro, lavora anche per la televisione e per le colonne sonore di documentari, tra cui quelli di Michelangelo Antonioni, sino all'incontro con il regista Marcello Baldi, che gli commissionerà le musiche per il film Italia K2.

La conquista italiana del K2, grazie alla storica ascensione di Lacedelli e Compagnoni il 31 luglio 1954, venne celebrata nel 1955 dal film "Italia K2". Le musiche originali arrangiate da Teo Usuelli, eseguite dal Coro della SAT di Trento. In quella circostanza Usuelli rielaborò due famosi canti popolari della Val d'Aosta, "Belle rose du Printemps" e "Montagnes valdotaines". Nella prima parte del film Usuelli è chiamato a sottolineare una grandiosa scena panoramica sulle Alpi e, con esso, a descrivere la gioia del vivere in montagna. Per farlo elabora un brano popolare della Valle d’Aosta, Belle Rose, appunto. In modo talmente geniale, semplice, immediato che di lì a poco "Belle Rose" ebbe una notevole diffusione ed è tuttora patrimonio di numerosi cori di montagna. Complice di questo successo, a dir del vero, la cultura Trobadorica a cui è riconducibile il testo originale. "Belle Rose du Prime temps" è dedicato a una pastorella . Intervistato telefonicamente, nel 2005 dal giornalista Gabriele Arlotti, disse: "Cercavo un canto particolare che ben si adattasse alle montagne. In Belle Rose trovai la suggestione che cercavo". "Montagnes valdotaines" commenta la sequenza in cui lo sfortunato scalatore Mario Puchoz,esanime, viene calato a valle dai compagni.

Nel 1959 conosce Marco Ferreri di cui comporrà le colonne sonore della maggior parte dei film.

È stato autore di importanti canzoni alla fine degli anni cinquanta tra cui Meravigliose labbra, lanciata nel 1959 da Johnny Dorelli.

È stato anche un importante ricercatore nel campo della musica medievale e rinascimentale, trascrivendo in chiave moderna canti popolari e corali; insegnante e docente di composizione presso i Conservatori di Bologna, l'Aquila e Trento.

Aveva sposato l'attrice e doppiatrice Deddi Savagnone, sorella di Rita Savagnone.

Filmografia[modifica | modifica sorgente]

Programmi radio RAI[modifica | modifica sorgente]

  • Concerto del quintetto vocale polifonico Città di Milano diretto da Teo Usuelli, in onda sulla Rete azzurra il 19 gennaio 1949.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Il Radiocorriere.
  • Catalogo Bolaffi del cinema italiano 1945/1955 - 1956/1965 - 1966/1975

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]