Tendai Mtawarira

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Tendai Mtawarira
Tendai Mtawarira.jpg
Mtawarira a Murrayfield contro la Scozia, 2008
Dati biografici
Paese Zimbabwe Zimbabwe
Altezza 188 cm
Peso 116 kg
Rugby a 15 Rugby union pictogram.svg
Union Sudafrica Sudafrica
Ruolo Pilone
Squadra Natal Sharks Natal Sharks
Franchigia Sharks Sharks SANZAR
Carriera
Attività provinciale
2007- Natal Sharks Natal Sharks 47 (20)
Attività di club¹
2007- Sharks Sharks 88 (10)
Attività da giocatore internazionale
2008- Sudafrica Sudafrica 53 (10)

1. A partire dalla stagione 1995-96 le statistiche di club si riferiscono ai soli campionati maggiori professionistici di Lega

Statistiche aggiornate al 25 nov 2013

Tendai Mtawarira (Harare, 1º agosto 1985) è un rugbista a 15 sudafricano di origine zimbabwese, militante nel ruolo di pilone nella squadra provinciale dei Natal Sharks e nella relativa franchise professionistica di Super Rugby degli Sharks.

Cenni biografici[modifica | modifica wikitesto]

Nativo di Harare, in Zimbabwe, Mtawarira compì gli studi nel suo Paese di origine e iniziò a praticare il rugby nel Peterhouse College di Marondera[1]; rappresentò anche lo Zimbabwe a livello Under-19[1] prima di trasferirsi a Durban, in Sudafrica, nel 2005, per entrare nelle giovanili dei Natal Sharks.

Esordì nel 2006 in Currie Cup e, l'anno seguente, anche in Super Rugby nella franchise professionistica degli Sharks. Nel 2008, dopo tre anni di attività in Sudafrica, giunse il debutto negli Springbok a Pretoria contro il Galles, e nell'incontro successivo, a Città del Capo contro l'Italia, giunse anche la prima meta.

Soprannominato The Beast (la Bestia) dai suoi tifosi[1], ebbe la sua consacrazione internazionale durante il tour 2009 dei British Lions in Sudafrica: nel primo incontro della serie, che gli Springbok vinsero 26-21, Mtawarira vinse il confronto contro l'esperto pilone inglese dei Lions, Phil Vickery[1][2], dando un contributo decisivo affinché la sua squadra vincesse la serie per 2 incontri a uno.

A fine 2009 nacque una controversia dai risvolti politico-istituzionali sull'utilizzo di Mtawarira in Nazionale: in base alle regole dell'International Rugby Board il giocatore era perfettamente titolato a giocare per gli Springbok in quanto da almeno tre anni militante in squadre della SA Rugby Union[1], ma le leggi del Sudafrica prevedono che solo chi è cittadino di tale Paese possa rappresentarlo a livello internazionale[1][2].

Fu contestato a Mtawarira, inoltre, di non avere un permesso di soggiorno, ma solo un permesso temporaneo di lavoro che non poteva essere trasformato in permesso permanente per motivi sportivi, onde non svilirne l'importanza[1]; a febbraio 2010, inoltre, dal momento che non vi era stata mai alcuna richiesta formale da parte del giocatore per ottenere la naturalizzazione, il politico Butana Komphela, membro della commissione parlamentare per lo sport, ne chiese il rimpatrio forzato in Zimbabwe e propose sanzioni per la Federazione, rea di avere schierato in squadra un cittadino straniero[3] (benché l'IRB non avesse trovato alcunché da eccepire tanto da iscrivere validamente Mtawawira a referto[4]).

La situazione si risolse, infine, a giugno 2010 quando, a seguito della richiesta di Mtawarira di ottenere la cittadinanza, il ministro degli esteri Nkosazana Dlamini-Zuma decise di accelerare la pratica burocratica e di concedere il passaporto sudafricano al giocatore[5], così tornato disponibile per gli Springbok; nel 2011 ha fatto parte della rosa dei convocati alla Coppa del Mondo in Nuova Zelanda.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f g (EN) Brendan Gallagher, South African "Beast" Tendai Mtawarira may be forced out of France tie over eligibility row in Daily Telegraph, 13 novembre 2009. URL consultato il 28-10-2011.
  2. ^ a b (EN) Tendai Mtawarira's eligibility for South Africa cast into doubt in the Guardian, 13 novembre 2009. URL consultato il 28-10-2011.
  3. ^ (EN) Paul Rees, Senior South African politician wants Tendai Mtawarira to be deported in the Guardian, 12 gennaio 2010. URL consultato il 28-10-2011.
  4. ^ (EN) South African Team v British & Irish Lions 4 July 2009 (PDF). URL consultato il 28-10-2011.
  5. ^ (EN) Mtawarira eligible for Boks after becoming citizen in Star Africa, 25 giugno 2010. URL consultato il 28-10-2011.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]