Tempo di Passione

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Crocifisso velato nel tempo di Passione nella chiesa parrocchiale di San Martino a Tannheim, in Germania

Nella Chiesa cattolica il Tempo di Passione è un tempo liturgico penitenziale previsto dal calendario della forma straordinaria del rito romano [1].

Caratteristiche[modifica | modifica sorgente]

Costituisce la parte finale e più austera della Quaresima. Ha una durata di due settimane, a partire dalla Domenica di Passione, proseguendo con la domenica delle Palme e la Settimana Santa. Termina con il Sabato santo.

Il colore liturgico di questo tempo liturgico è il violaceo. Come nel resto della Quaresima e nel tempo di Settuagesima non si canta né la dossologia maggiore domenicale (Gloria), né l'Alleluia come acclamazione al Vangelo, che è sostituito dal tratto, tipico dei tempi penitenziali. Inoltre non si recita nemmeno la dossologia minore (Gloria Patri) che conclude ogni salmo, sia alla Messa[2] sia all'ufficio. Il salmo 42 (Iudica me Deus) e le preghiere i piedi dell'altare si omettono nel tempo di Passione.

Durante il tempo di Passione nelle chiese si velano i Crocifissi con un panno di colore violaceo. Le statue e le immagini dei santi possono essere velate o temporaneamente rimosse.

Nella forma ordinaria del rito romano il tempo di Quaresima ha inglobato anche il tempo di Passione, che non è menzionato.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Si tenga presente che a seguito della lettera apostolica Summorum Pontificum del papa Benedetto XVI si parla di forma ordinaria e forma straordinaria del rito romano. In seguito alla riforma liturgica, è stata adottata la forma ordinaria del rito romano, derivata dalla profonda revisione voluta dal Concilio Vaticano II. Rimane come forma straordinaria la formulazione precedente del rito romano, che prevede l'adozione del Messale di papa Giovanni XXIII (1962)
  2. ^ Nella Messa tridentina si recitano due salmi: Salmo 42 nelle preghiere ai piedi dell'altare e il Salmo 25 al Lavabo. Oltre a questi l'antifona dell'introito è presa dai Salmi e pertanto si conclude con il Gloria Patri, che si omette nel tempo di Passione.
Cattolicesimo Portale Cattolicesimo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Cattolicesimo