Temari

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
« Così tu sei di quelli che pensano che le donne siano più deboli? Vi atteggiate a duri, ma siete solo dei palloni gonfiati! »
(Temari a Shikamaru Nara)
Temari
Temari
Temari
Universo Naruto
Nome orig. テマリ (Temari)
Lingua orig. Giapponese
Autore Masashi Kishimoto
Studio Studio Pierrot
Editore Shūeisha
1ª app.
  • Manga: Capitolo 34
  • Anime: Episodio 20
Editore it. Panini comics - Planet Manga
Voce orig. Romi Paku [1]
Voce italiana Cristiana Rossi [1]
Sesso Femmina
Data di nascita 23 agosto[2]
  • Serie I: 44,5[2]
  • Serie II: 56,5
Affiliazione Team Kazekage, Team Baki, Team Temari, Quarta divisione
Parenti
  • Quarto Kazekage (padre, deceduto)
  • Karura (madre, deceduta)
  • Yashamarau (zio, deceduto)
  • Gaara (fratello minore)
  • Kankuro (fratello minore)

Temari (テマリ?) è un personaggio della serie anime e manga Naruto, scritto e disegnato dal mangaka Masashi Kishimoto.
Nella serie, Temari è un ninja del Villaggio immaginario della Sabbia. Fa parte del Team Baki, capitanato da Baki, e si trova in squadra con i fratelli minori Kankuro e Gaara. Porta sulla schiena un enorme ventaglio, che usa come potente arma ninja. È specializzata nel combattimento a distanza. Dimostra inoltre di possedere ottime capacità di analisi e calcolo che le tornano utili durante i combattimenti.[3]

È stato commercializzato diverso merchandise basato su Temari, incluse action figure e portachiavi.[4][5] Inoltre il personaggio compare in tutti i videogiochi della prima e della seconda serie.

Personalità[modifica | modifica wikitesto]

Senza madre, con un padre autoritario ed un fratello instabile che teme (anche per le tante minacce di morte da parte di Gaara) e che per questo odia[6], Temari riesce a relazionarsi solo con il fratello Kankuro. La ragazza ha imparato sin da bambina a badare a se stessa e probabilmente, il difficile clima familiare in cui è cresciuta, ha influito sul suo carattere che spesso è cinico e pungente. Atteggiamenti forse nati e nutriti dall'odio verso il padre e dal timore verso il fratello minore Gaara. Non a caso, all'inizio è temuta dalla maggior parte dei suoi coetanei, a causa del suo carattere e della sua forza. Dopo qualche tempo però, Temari migliora i suoi rapporti con Gaara diventando una sua fidata collaboratrice alla guida del villaggio come Jonin.[7] Inoltre, riesce anche a mostrare il lato più compassionevole ed emotivo del suo carattere. Temari ha anche stretto un particolare rapporto di amicizia con Shikamaru Nara, basato per lo più su provocazioni reciproche, anche se pian piano comincia a stimarlo, soprattutto dopo aver notato le sue straordinarie abilità strategiche. Prima di ripartire per il proprio Villaggio, dopo aver organizzato gli esami di selezione dei chunin al Villaggio della Foglia, dice a Shikamaru che secondo lei sarebbe un ottimo Jonin se solo si impegnasse per diventarlo.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Prima parte del manga[modifica | modifica wikitesto]

Temari è la figlia primogenita del Quarto Kazekage e di sua moglie Karura ed è la sorella maggiore di Kankuro e Gaara. Partecipa agli esami di selezione dei chunin[8], insieme ai due fratelli. Nei preliminari della terza prova, affronta e sconfigge facilmente Tenten e poi, durante la terza prova, è costretta ad affrontare Shikamaru Nara. In questo scontro viene quasi sconfitta, ma Shikamaru, annoiato, si ritira improvvisamente e Temari viene proclamata vincitrice.

In seguito all'invasione della Sabbia e del Suono[9], Temari soccorre Gaara e fugge dal Villaggio insieme a Kankuro.

Dopo che i rapporti tra il Villaggio della Foglia e quello della Sabbia si risanano, Temari ed i fratelli riappaiono in aiuto dei ninja di Konoha che sono impegnati a combattere contro il quartetto del Suono. La ragazza salva Shikamaru Nara da Tayuya che stava per sconfiggerlo. Inizia, così, un duro scontro fra Temari e la nemica del suono, ma a vincere è proprio la ninja della Sabbia.

Seconda parte del manga[modifica | modifica wikitesto]

Dopo il salto temporale di tre anni, Temari è a Konoha per preparare gli esami dei chunin assieme a Shikamaru. In seguito, dopo il rapimento del fratello avvenuto per mano di Deidara e Sasori, Temari parte con un Team per salvare il fratello, ma viene ostacolata dai consiglieri del suo stesso villaggio.

Qualche tempo dopo, Temari accompagna Gaara al summit dei Kage nel Paese del Ferro e affronta Sasuke, sopraggiunto nella sala principale per uccidere Danzo.

Quarta Grande Guerra Ninja[modifica | modifica wikitesto]

Dopo il summit dei Kage, Temari, insieme a Shikamaru e Choji, viene arruolata nella Quarta divisione comandata da Gaara.

Capacità ninja[modifica | modifica wikitesto]

Ventaglio di Temari

Temari combatte utilizzando il suo ventaglio gigante, sul quale sono stampati tre cerchi viola equamente distanziati che chiama "soli" (nella serie italiana "astri"). Normalmente inizia a combattere con il ventaglio chiuso e rivela gli astri uno ad uno fino a mostrarli tutti e tre; tuttavia, nel manga, non si fa accenno a questa particolarità del ventaglio. Per ogni astro mostrato, il ventaglio aumenta di potenza e, quando tutti e tre gli astri sono visibili, può utilizzare la Tecnica delle Lame di Vento. Temari è anche in grado di generare vortici e tornadi, di usare il ventaglio come mezzo di trasporto volante e infine di richiamare, spargendo il suo sangue sul ventaglio, una donnola che genera raffiche di vento potentissime.

Missioni[2][modifica | modifica wikitesto]

  • D:0
  • C:9
  • B:12
  • A:20
  • S:1

Tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Arti magiche
Arti illusorie

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b AntonioGenna.net presenta: IL MONDO DEI DOPPIATORI - ZONA ANIMAZIONE: "Naruto"
  2. ^ a b c Masashi Kishimoto, Il Mondo di Naruto. La guida ufficiale del Manga vol.1, p.79
  3. ^ Kishimoto, Masashi, Chapter 107 in Naruto, Volume 12, Viz Media, 2006, ISBN 1-4215-0242-9.
  4. ^ Naruto Shippuden Wall Scroll The Girls, Amazon.com. URL consultato il 15 giugno 2008.
  5. ^ Naruto Mattel 3 Inch PVC Tree Diorama Single Figure Series 1 Tamari (#10 of 10), Amazon.com. URL consultato il 30 gennaio 2011.
  6. ^ Kishimoto, Masashi, Chapter 36 in Naruto, Volume 4, Viz Media, 2004, ISBN 1-59116-358-7.
  7. ^ Masashi Kishimoto, Chapter 215 in Naruto, Volume 24, Viz Media, 2008, pp. 132–133, ISBN 1-4215-1860-0.
  8. ^ Masashi Kishimoto, Chapter 95 in Naruto, Volume 11, Viz Media, 2006, pp. 92–98, ISBN 1-4215-0241-0.
  9. ^ Masashi Kishimoto, Chapter 115 in Naruto, Volume 13, Viz Media, 2007, pp. 136–138, ISBN 1-4215-1087-1.
  10. ^ Naruto, cap. 552.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Masashi Kishimoto, Il Mondo di Naruto. La guida ufficiale del Manga vol.3 , Modena, Planet Manga, 2010. ISBN non esistente
  • Masashi Kishimoto. Hiden: Tō no Sho Naruto Official Databook (秘伝・闘の書 NARUTO―ナルト― キャラクターオフィシャル データBOOK Hiden: tō no sho Naruto kyarakutaa ofisharu deetabukku?) (in giapponese). Shūeisha, Tokyo 2005. ISBN 4-08-873734-2
  • Masashi Kishimoto. Hiden: Sha no Sho Naruto Official Databook (秘伝・者の書 NARUTO―ナルト― キャラクターオフィシャル データBOOK Hiden: sha no sho Naruto kyarakutaa ofisharu deetabukku?) (in giapponese). Shūeisha, Tokyo 2008. ISBN 978-4-08-874247-2

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Naruto Portale Naruto: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Naruto