Telegramma Höfle

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Il telegramma Höfle

Il telegramma Höfle è un importante documento riguardante la Shoah venuto alla luce nel 2000 tra il materiale declassificato relativo alla Seconda guerra mondiale degli archivi del Public Record Office[1] di Kew, in Inghilterra.[2]

Il documento consiste nell'intercettazione e nella decrittografazione di due messaggi radio inviati dall'SS-Sturmbannführer Hermann Höfle l'11 gennaio 1943 e diretti agli SS-Obersturmbannführer Adolf Eichmann a Berlino e Franz Heim a Cracovia.

Nei messaggi sono riportati il numero dei deportati in arrivo nelle precedenti due settimane e gli arrivi totali, aggiornati al 31 dicembre 1942, nei campi di sterminio dell'Operazione Reinhard (Bełżec, Sobibór, Treblinka) e di Majdanek.

L'importanza del telegramma Höfle risiede nel fatto di essere uno dei pochi documenti nazisti che riportano una cifra precisa di vittime nel contesto della «soluzione finale della questione ebraica». Al 31 dicembre 1942 il totale riportato è superiore a 1.250.000 vittime; da notare che il totale, per quello che riguarda i campi dell'Operazione Reinhard, è da considerarsi solo parziale visto che i campi furono operativi fino all'agosto 1943.

Trascrizione[modifica | modifica sorgente]

« 12. OMX de OMQ 1000 89 ??

Segreto di stato! All'Ufficio centrale per la sicurezza del Reich, all'attenzione dell'SS Obersturmbannführer EICHMANN, BERLINO [lacuna, il resto manca]

13/15. OLQ de OMQ 1005 83 234 250
Segreto di stato! Al comandante della Polizia di sicurezza, all'attenzione dell'SS Obersturmbannführer HEIM, CRACOVIA
Oggetto: rapporto bisettimanale operazione REINHARD
Riferimento: telegramma radio da questa sede registra gli arrivi fino al 31 dicembre 1942, L 12761, B 0, S 515, T 10335, totale 23611
Situazione [lacuna] 31 dicembre 1942, L 24733, B 434508, S 101370, T 71355, totale 1274166. Comandante delle SS e della polizia di Lublino, HÖFLE, Sturmbannführer. »

Per maggiore chiarezza i dati sono stati organizzati nella seguente tabella:

Arrivi registrati nelle due settimane precedenti al
31 dicembre 1942
Arrivi totali al
31 dicembre 1942
L (Lublino - Majdanek)
12 761
24 733
B (Bełżec)
0
434 508
S (Sobibór)
515
101 370
T (Treblinka)
10 335
713 555
Totale
23 611
1 274 166

I messaggi intercettati, spediti a distanza di cinque minuti uno dall'altro, vennero probabilmente inviati utilizzando il codice Enigma allora in uso presso le forze armate tedesche. Il passaggio «T 71355» (relativo al numero totale degli arrivi presso il campo di Treblinka) è comunemente interpretato come «T 713555» per due motivi:

  • La somma totale di 1.274.166 si ottiene sostituendo 713.555 a 71.355
  • I dati riportati nel messaggio sono ripresi esattamente da un altro importante documento dell'epoca, il cosiddetto Rapporto Korherr, che sostituisce solo il numero relativo a Treblinka portandolo a 713.555.

La cifra citata sul documento intercettato dagli inglesi rappresenta quasi sicuramente un errore di trascrizione. Gli inglesi probabilmente non si resero conto di quanto avevano intercettato e quindi l'errore sarebbe stato difficilmente rilevabile all'epoca. Da notare che l'intercettazione non è totalmente accurata e parzialmente incompleta.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Il Public Record Office è uno dei tre settori principali dai quali è composto l'Archivio di Stato inglese.
  2. ^ L'originale del documento si trova in: Public Record Office, Kew, England, HW 16/23, decodifica GPDD 355a distribuito il 15 gennaio 1943, radio-telegrammi n. 12 e 13/15, trasmessi l'11 gennaio 1943.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]