Telamone (architettura)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Uno dei telamoni del tempio di Zeus Olimpio ad Agrigento
I telamoni della Casa degli Omenoni a Milano

Il telamone (pronuncia telamóne) è una scultura maschile, a tutto tondo o a altorilievo, impiegata come sostegno, strutturale o decorativo, spesso in sostituzione di colonne o lesene.

È sinonimo di Atlante (che nella mitologia greca sopporta i pilastri del cielo) ed è il corrispondente maschile della cariatide. La radice "tel-" infatti significa "(sop)portare", rappresentante il mitologico Telamone.

Origini e storia[modifica | modifica wikitesto]

I telamoni sono preceduti dalle cariatidi, tuttavia figure architettoniche simili sembrano apparire nell'Antico Egitto. Sembrano risalire alla Magna Grecia, infatti i più antichi esempi conosciuti sono i telamoni che si alternavano alle gigantesche semicolonne del Tempio di Zeus Olimpio ad Akragas (odierna Agrigento), del 480 a.C..

Tra gli altri esempi i telamoni in terracotta provenienti dalle terme e conservati nel Museo archeologico di Fregellae a Ceprano (I secolo a.C.); e i Daci presenti sugli attici nella piazza del Foro di Traiano a Roma (II secolo d.C.), nell'identica posizione delle cariatidi del Foro di Augusto. I telamoni sono in diversi casi raffigurati nelle architetture dipinte degli affreschi pompeiani.

In epoca romana spesso rappresentano le popolazioni sconfitte e vengono talvolta raffigurati inginocchiati: quest'uso si diffonderà nell'arte decorativa romanica e gotica (a queste figure di sostegno vengono paragonati i "Superbi" nel X Canto del Purgatorio (Dante, Divina Commedia).

Passeranno quindi nella pittura e architettura del Rinascimento, del Manierismo, del Barocco e dell'Eclettismo.

Nel XVII secolo ed in quello successivo era d'uso ornare con telamoni a poppa il cassero delle navi.

Altre immagini[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • King Dorothy, Figured supports: Vitruvius’ Caryatids and Atlantes, Quaderni Ticinesi XXVII, 1998.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]