Tedeschi della Dobrugia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Tedeschi della Dobrugia
Luogo d'origine Germania Germania
Popolazione 30.000
Lingua tedesco, romeno, bulgaro
Religione Luteranesimo, Cattolicesimo
Distribuzione
Romania Romania
Bulgaria Bulgaria
La Dobrugia – in Bulgaria giallo, in Rumania arancio
Insediamenti dei Tedeschi della Dobrugia

I tedeschi della Dobrugia sono un gruppo etnico tedesco, insediatosi presso il delta del Danubio intorno all’anno 1840, quando il territorio era ancora sotto la sovranità ottomana.

Erano prevalentemente contadini e rappresentavano l’1,5% della popolazione totale.

Dopo la guerra tra Russia e Turchia del 1877-1878, la Dobrugia passò alla Russia, mentre la Dobrugia meridionale, dove vivevano poche centinaia di tedeschi, restò alla Bulgaria.

Dopo la prima guerra mondiale il territorio è passato alla Romania. Nel 1940, a seguito del Patto Molotov-Ribbentrop, circa 16.000 tedeschi sono stati trasferiti: 6.000 sono stati inviati nel Protettorato di Boemia e Moravia e il resto nel Wartheland, da cui sono stati espulsi nel 1945.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]