Technics

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Technics
Logo
Stato Giappone Giappone
Fondazione 1965
Sede principale Kadoma (Giappone)
Gruppo Panasonic Corporation
Persone chiave Fumio Ohtsubo, presidente
Settore elettronica
Prodotti audio
Slogan «Ideas for Life.»
Sito web www.panasonic.com

Technics è un marchio di alta fedeltà, di proprietà della multinazionale giapponese Panasonic (Matsushita) e fondato nel 1965.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Il nome Technics fu introdotto come marchio per gli altoparlanti commercializzati in Giappone dalla Matsushita nel 1965; il modello EAB-1204, poi rinominati SB-1204 "Technics 1" (not for sale), ove il marchio "Technics" fu coniato da Naraji Sakamoto (audio product designer di Panasonic) e Kawamoto Musen (venditore di Nipponbashi, Osaka).[1] Nel 1969 ottenne un grande successo mondiale introducendo sul mercato i primi giradischi a trazione diretta della serie "SP", come l'SP-10, destinati ad utenti professionali e, nel 1971, portando la nuova tecnologia alla portata dei normali ascoltatori, con la serie "SL", come l'SL-1100.

Technics SL-10 (1979)

Il brand technics si è anche distinto all fine anni 70 nel campo delle amplificazioni di qualità e per la registrazione a nastro con macchine di eccellente qualità. L'SL-1100 fu usato dal dj giamaicano DJ Kool Herc come parte del sound reinforcement system nelle sue esibizioni a New York. Nel 1972 Technics introdusse l'autoreverse nelle piastre cassette (Technics RS-277US). Nel 1973 Technics fu la prima ad usare tre testine nelle piastre a cassette (Technics RS-279US). Nel 1976, Technics introduce il giradischi a doppia cinghia, SL-20 e SL-23. L'SL-23 era semiautomatico, con luce stroboscopica per l'aggiustamento del numero dei giri e braccio a "S"; costarono sul mercato 100.00$ e 140.00$, rispettivamente.[2]

Giradischi SL-1210 MK2 con Ortofon "Concorde" ("Scratch")

Nel corso del 2003, in seguito ad una riorganizzazione interna della struttura commerciale del gruppo, si era deciso di riunire tutte le attività destinate al settore "consumer" sotto il più noto marchio commerciale Panasonic; in seguito, si è deciso di mantenere il marchio Technics per alcuni settori specifici (in particolare quelli legati alla produzione di impianti stereofonici di fascia alta e prodotti da discoteca).

L'azienda Technics è stata anche produttrice di tastiere elettroniche e di pianoforti digitali molto apprezzati dalla clientela, anche se si è trattato di strumenti per uso "casalingo". Non è chiaro se il marchio Technics sia ormai destinato a scomparire nel corso degli anni a favore del più noto marchio Panasonic, tuttavia nel 2010 è stata annunciata la fine della produzione dei giradischi SL-1200 che per più di 30 anni è stato un punto di riferimento per i dj di tutto il mondo.[3] Il SL-1200 MK2 fu un prodotto robusto e con pitch control (o vari-speed). Il Technics SL-1200 continuò a essere prodotto fino al 2003 con la serie M3D, poi venne introdotta serie MK5.

Prodotti[modifica | modifica sorgente]

'60
  • EAB-1204 altoparlanti (1965) — premium, poi rinominati SB-1204 "Technics 1".[4]
'60 - '70
  • SP-10 Direct Drive Turntables (1969) — direct-drive, professional market
  • SL-1100 Direct Drive Turntables (1971) — consumer market
  • RS-277US Autoreverse Cassette Deck (1972)
  • RS-279US Three-heads recording Cassette Deck (1973)
'70
  • SA-8500X quadraphonic receiver CD4 demodulation
  • RS-858US quadraphonic 8-tracce player/recorder
  • SH-3433 4 canali quadraphonic audioscope
  • RS-1500/1700 series of open-reel tape decks;
  • SA-100/400/600/800/1000 receivers
  • SL-1600,SL-1700,SL-1800 Direct Drive
  • SL-1300MK2, SL-1400MK2, SL-1500MK2, SL-150MK2(No Tonearm) Quartz Synthesizer Direct Drive Turntables Professional Series
  • new class A Amplifier series launched featuring inter alia SE-A3 / SE-A5 High Output Power Amplifiers
  • SU-C01, SU-C03, SU-C04 amplifiers (a "concise" line of home audio consisting of amplifier, tuner and cassette deck) [5]
  • SB-F1, SB-F01, SB-F2 and SB-F3 monitor speakers (2-way, sealed casing, aluminium box speakers) [6]
  • 9000 Pro Series; A series of stackable units of which the SE-9060, SU-9070, SH-9010, SH-9020, ST 9030 where the more compact. SE-9600, SU-9700, etc.
  • SY-1010 Analog Synthesizer (1977)[7]
'80
  • SU-V3,V4 V5, V6, V7, V8, V9 Stereo Integrated Amplifiers
  • SE-A3MK2 SE-A5 SE-A5MK2 SE-A7 Power Amplifiers and SU-A4MK2 SU-A6 SU-A6MK2 and SU-A8 preamplifiers
  • SV-P100 digital audio recorder (con nastri VHS)
  • cassette decks with dbx noise reduction
  • SB-2155 3-Way Stereo Speakers [1982]
  • SL-D212 Direct Drive Turntable [1982]
  • SU-Z65 Stereo Integrated Amplifier [1982]
  • SH-8015 Stereo Frequency Equalizer [1982]
  • ST-Z45 Synthesizer FM/AM Stereo Tuner [1981]
  • RS-M216 Cassette Deck [1982]
  • direct-drive linear tracking turntables SL-10, SL-15, SL-7, SL-6, SL-5, and SL-V5 (vertical)
  • Technitone E series (1983) — PCM sampling
  • SX-PV10 PCM Digital Piano (1984) — PCM sampling piano
  • SY-DP50 PCM Digital Drum Percussion (1985)[8]
'90

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ 松下電器ラジオ事業部50年史 [50 Years History of Radio Division.], Matsushita Electric Industrial Co.Ltd.
  2. ^ Vintage Technics Database. URL consultato l'8 marzo 2011.
  3. ^ Giradischi Technics: La fine di un mito!
  4. ^ 松下電器ラジオ事業部50年史 [50 Years History of Radio Division.], Matsushita Electric Industrial Co.Ltd. (not for sale) — Il marchio "Technics" fu coniato da Naraji Sakamoto (audio product designer of Panasonic) e Kawamoto Musen (venditore di Nipponbashi, Osaka).
  5. ^ Technics C01 on The Vintage Knob
  6. ^ Technics SB-F1 on The Vintage Knob
  7. ^ Technics SY-1010 Analog Synthesizer, Synthesizer Database (sequencer.de).
  8. ^ (JA) SY-DP50 catalog (clip), Technics.
  9. ^ Technics WSA1 Digital Synthesizer, Synthesizer Database (sequencer.de).
historical products