Teatro romano di Mérida

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Immagine in notturna del Teatro romano di Mérida
Teatro romano di Mérida
Teatro Romano de Mérida (Badajoz, España) 02.jpg
Ubicazione
Stato Spagna Spagna
Località Mérida (Spagna)
Dati tecnici
Capienza 5.800-6.000 posti
Flag of UNESCO.svg Bene protetto dall'UNESCO Flag of UNESCO.svg
UNESCO World Heritage Site logo.svg Patrimonio dell'umanità
Complesso archeologico di Mérida
(EN) Archaeological Ensemble of Mérida
Merida Roman Theatre1.jpg
Tipo Culturali
Criterio (iii) (iv)
Pericolo Non in pericolo
Riconosciuto dal 1993
Scheda UNESCO (EN) Scheda
(FR) Scheda
Le colonne corinzie che sorreggono parte della struttura

Il Teatro romano di Mérida è uno storico teatro della città spagnola di Mérida, in Estremadura (Spagna meridionale), costruito nel 15-16 a.C.[1][2][3] per volere di Marco Vipsanio Agrippa[1][2]. Tra i teatri romani meglio conservati al mondo[4] e considerato il teatro romano meglio conservato in Europa[5], è annoverato - unitamento al contiguo anfiteatro romano - dall'Unesco nel patrimonio dell'umanità[5].

È tuttora utilizzato per rappresentazioni classiche, in particolare durante il Festival de Teatro Clásico che si svolge ogni estate dal 1933[4][5] ed è visitato da circa 100.000 turisti l'anno[5].

Ubicazione[modifica | modifica sorgente]

Il Teatro romano di Mérida si trova a sud dell'anfiteatro romano e nelle vicinanze di altri monumenti cittadini, quali il Museo Nacional de Arte Romano, il Museo de Arte Visigodo, l'Arco di Traiano, ecc.[4]

Caratteristiche[modifica | modifica sorgente]

Il teatro ha un diametro di 95 metri[1][2] e può ospitare circa 6.000 persone[1][5].

La scena, che si deve ad un rifacimento della fine del I o degli inizi del II secolo, è stata ricostruita per due ordini di colonne corinzie.[2] L'orchestra è costituita da un semicerchio del diametro di 30 metri.[2]

Dietro al teatro, si trova un giardino.[2]

Storia[modifica | modifica sorgente]

Scavi[modifica | modifica sorgente]

Tra il 1910 e il 1915, iniziarono gli scavi, che riportarono alla luce la struttura, che si svolsero sotto la guida dell'archeologo José Ramón Mélida Alinari.[1]

Galleria fotografica[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c d e Enciclopedia.es: Teatro romano (Mérida)
  2. ^ a b c d e f Viajar por Extremadura: Teatro romano de Mérida
  3. ^ Travelling Spain: Mérida - The Roman Theater and Amphitheater
  4. ^ a b c A.A.V.V., Spagna, Mondadori, Dorling Kindersley, London - Mondadori, Milano, 1996 e segg.
  5. ^ a b c d e Spain.info: Teatro romano de Mérida

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]