Teatro romano di Amman

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Curly Brackets.svg
A questa voce o sezione va aggiunto il template sinottico {{Sito archeologico}}
Per favore, aggiungi e riempi opportunamente il template e poi rimuovi questo avviso.
Per le altre pagine a cui aggiungere questo template, vedi la relativa categoria.
Teatro romano di Amman

Il Teatro romano di Amman è il più grande della Giordania con circa 6000 posti per gli spettatori ed è tutt'oggi utilizzato per vari spettacoli.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Il Teatro romano fu costruito tra il 138 e il 161 d.C. dall'imperatore romano Antonino Pio. Situato sul retro dell'antico Foro, di cui oggi rimane parte del colonnato, si addossa sul fianco di una collina.

Struttura[modifica | modifica sorgente]

Il teatro si sviluppa su tre distinti settori. Il più basso era destinato ai notabili cittadini, quello mediano ai militari mentre quello più alto al popolo. Nella nicchia in alto era presente una statua della dea Atena oggi custodita nel Museo archeologico Nazionale di Amman.

Museo del Folklore[modifica | modifica sorgente]

Annesso al Teatro romano di Amman c'è il Museo del Folklore che oltre ad ospitare indumenti e oggetti di cultura tradizionale. In una saletta annessa è presente anche una piccola collezione di mosaici rinvenuti nei dintorni.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Antica Roma Portale Antica Roma: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Antica Roma