Teatro alle Vigne

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Coordinate: 45°18′54.33″N 9°30′22.71″E / 45.315092°N 9.506308°E45.315092; 9.506308

Teatro alle Vigne
Lodi teatro alle Vigne 2.JPG
Ubicazione
Stato Italia Italia
Località Lodi
Indirizzo Via Cavour, 66 – Lodi
Realizzazione
Costruzione inaugurato il 15 aprile 1985
[www.teatroallevigne.net]

Il teatro alle Vigne è il principale teatro della città di Lodi. Originariamente si trattava di una chiesa[1], canonica dell'ordine degli Umiliati, ma nel 1570 passò ai padri barnabiti[1] che lo convertirono in istituto superiore di teologia, morale e filosofia[1]. Dopo numerosi cambiamenti di destinazione d'uso ed una radicale ristrutturazione, nel 1985 divenne sede del teatro; il suo primo direttore artistico fu Carlo Rivolta[2].

Storia[modifica | modifica wikitesto]

In origine si trattava di una chiesa appartenente all’ordine religioso degli Umiliati (chiesa di San Giovanni e Ognissanti alle Vigne)[1]. Nel 1604, in seguito alla soppressione dell'ordine da parte di Papa Pio V, la struttura venne donata ai Barnabiti, i quali, su progetto dell'architetto Giovanni Ambrogio Mazenta[1], nel 1618 fecero apportare alcune modifiche secondo le esigenze di solennità della Controriforma: lo spazio interno fu trasformato in una grande aula e il presbiterio venne reso ben visibile da tutti. La chiesa fu quindi consacrata nel 1627[1], anche se i lavori continuarono fino al 1693, per poi riprendere nuovamente in periodo austriaco (1731-1734) quando furono rifatte le volte, il pavimento e la sagrestia[1]. Negli anni successivi la chiesa divenne sempre più ricca e sfarzosa grazie all'installazione delle campane (1752[1]) ed una serie di arredi e tappezzerie; tuttavia nel 1810, sul finire dell'epoca napoleonica, l'ordine fu sciolto e la chiesa, spogliata di tutti gli ornamenti, divenne prima deposito di granaglie, ed in seguito (1874) palestra[1]. Le operazioni di recupero iniziarono nel 1976, ma l'attività teatrale ebbe inizio solo nel 1985.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f g h i Storia, Teatro alle Vigne. URL consultato il 15-10-2009.
  2. ^ Cacciari e Rivolta per il "Principe" di Leon Battista Alberti in L'Arengo Online, 30 giugno 2004. URL consultato il 15-10-2009.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]