Teatro Gaetano Donizetti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Teatro Donizetti
Bergamo Teatro Donizetti.JPG
Il teatro Riccardi ora Donizetti
Ubicazione
Stato Italia Italia
Località Bergamo
Indirizzo Piazza Cavour, 15
Dati tecnici
Tipo Sala a ferro di cavallo con tre ordini di palchi e loggione a galleria
Fossa presente
Realizzazione
Architetto Giovanni Francesco Lucchini
teatrodonizetti.it

Il teatro Donizetti di Bergamo nasce verso la fine del XVIII secolo col nome di teatro nuovo o teatro di Fiera in un’area adibita a Fiera.

La storia[modifica | modifica wikitesto]

La zona dove adesso sorge il teatro si presentava al viaggiatore dell’epoca come un insieme di baracche di legno in cui i mercanti esponevano le loro merci. In quanto luogo di grande afflusso, vi sorgevano alcuni teatri "abusivi" in legno, che venivano demoliti alla fine della stagione e riedificati la stagione successiva con il medesimo materiale conservato all'uopo.

Fu proprio in quel luogo che Bortolo Riccardi, ricco commerciante, senza curarsi troppo delle polemiche che ne conseguirono, edificò il primo nucleo del teatro stabile che ora conosciamo, che prese il nome di teatro Riccardi. Quando ancora il teatro era in costruzione si cominciarono a dare alcune rappresentazioni artistiche: la prima opera vi fu rappresentata nel 1784 e fu Medonte re di Epiro di Giuseppe Sarti.

L'inaugurazione ufficiale invece avvenne il 24 agosto 1791.

La struttura originaria, completamente diversa dall’attuale, fu distrutta da un incendio, forse doloso, nel 1797. L’architetto Giovanni Francesco Lucchini, che già aveva progettato l’interno del teatro andato distrutto, ricevette la commissione di guidare i lavori di costruzione del nuovo teatro.

Bisogna aspettare il 30 giugno 1800 per l’inaugurazione della struttura così come noi la conosciamo.

Le vicende storiche risorgimentali passano da Bergamo e coinvolgono il teatro, tra fortune alterne e amministrazioni illuminate. Vincenzo Bellini vi cura la messinscena della Norma nel 1831.

Nel 1840 per la prima volta Bergamo tributa una pubblica manifestazione al bergamasco Gaetano Donizetti, presente in teatro per la rappresentazione della sua opera L'esule di Roma. Giuseppe Verdi, presente in sala, debutterà al Riccardi con Ernani nel 1844.

Nel 1897, in occasione del centenario della nascita del compositore, e nel corso delle solenni onoranze, il teatro Riccardi assume il nome, che porta tuttora, di teatro Gaetano Donizetti.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]